...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

ponete qui le vostre domande
(per i cavi c'è una sezione dedicata)
Messaggio
Autore
Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6616
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#1 Messaggio da TomCapraro » 30/06/2020, 14:25

Potrebbe esserci (per esperienza raramente...) ma spesso -no- se si rispettano alcune regole semplicissime:

1) corretto utilizzo del diametro dei conduttori, vale a dire: che se alimento un finale potente dovrò calcolarne sia l'assorbimento continuo che quello di picco, quindi mai sottodimensionare un cavo per farlo rendere come una resistenza.

2) distanziamento con gli altri cavi: spesso le cause dei cambiamenti riguardano i disturbi indotti tra vari cavi...specie se con basso coefficiente di schermatura e isolamento.

3) se le condizioni di distanziamento non possono essere garantite, usare cavi schermati con schermatura 100% ovvero 4 livelli. (questa preserva anche il cavo come fonte di ricezione dai disturbi via etere...Radio Maria, ect...)

4) sufficiente isolamento interno per preservare autoinduzione tra gli stessi conduttori e le masse. (non sarà il semplice cavetto per PC, ma con pochissimi spiccioli non è difficile trovarne uno...e/o perchè no anche autocostruirselo)

In ogni caso, eventuali differenze (e non) risultano essere perfettamente misurabili e quantificabili, nonchè poterne stimare le cause da cui scaturiscono e il fenomeno che provocano.
saluti, Tom

Avatar utente
NomeUtente
Messaggi: 522
Iscritto il: 02/09/2019, 17:16

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#2 Messaggio da NomeUtente » 30/06/2020, 14:37

Mi dici con quale strumento riesco a misurare come suonano differentemente* due diversi cavi? Compresi quelli di alimentazione.

*che e' quello che interessa...
finto professionista che non ha coraggio di firmarsi con nome e cognome - anonimo & incompetente & nullita' - il peggiore di tutti - pataccaro difensore di pataccari - feccia maleodorante [cit. "il progettista VERO (since 1972)"]

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6616
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#3 Messaggio da TomCapraro » 30/06/2020, 14:51

NomeUtente ha scritto:
30/06/2020, 14:37
Mi dici con quale strumento riesco a misurare come suonano differentemente* due diversi cavi? Compresi quelli di alimentazione.

*che e' quello che interessa...
"Differentemente" alle misure ?
Se parli di strumento sembra abbastanza logico il riferimento.
Dunque per i cavi, che vanno ovviamente confrontati nello stesso setup (e contesto) non c'è miglior modo che usare la NTD.
Con la NTD viene facile rilevare le non differenze, e quando queste sorgono.
Nei rari casi in cui sorgono determinate differenze, il campo di analisi potrebbe essere ampliato con altri strumenti. (Oscilloscopio + Analizzatore di spettro)
saluti, Tom

Avatar utente
NomeUtente
Messaggi: 522
Iscritto il: 02/09/2019, 17:16

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#4 Messaggio da NomeUtente » 30/06/2020, 15:19

Che e' la NTD?
finto professionista che non ha coraggio di firmarsi con nome e cognome - anonimo & incompetente & nullita' - il peggiore di tutti - pataccaro difensore di pataccari - feccia maleodorante [cit. "il progettista VERO (since 1972)"]

Avatar utente
NomeUtente
Messaggi: 522
Iscritto il: 02/09/2019, 17:16

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#5 Messaggio da NomeUtente » 30/06/2020, 15:32

TomCapraro ha scritto:
30/06/2020, 14:51
"Differentemente" alle misure ? Se parli di strumento sembra abbastanza logico il riferimento.
Per misurare un peso uso uno strumento che si chiama bilancia
Come si chiama lo strumento che serve a misurare come suona un cavo?
finto professionista che non ha coraggio di firmarsi con nome e cognome - anonimo & incompetente & nullita' - il peggiore di tutti - pataccaro difensore di pataccari - feccia maleodorante [cit. "il progettista VERO (since 1972)"]

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6616
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#6 Messaggio da TomCapraro » 30/06/2020, 17:32

NomeUtente ha scritto:
30/06/2020, 15:19
Che e' la NTD?
http://mariobon.com/Articoli_nuovi/Tom/NTD.htm

p.s aggiornata la parte software, oggi presenta maggiori opzioni e risoluzione di controllo.
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6616
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#7 Messaggio da TomCapraro » 30/06/2020, 17:37

NomeUtente ha scritto:
30/06/2020, 15:32
TomCapraro ha scritto:
30/06/2020, 14:51
"Differentemente" alle misure ? Se parli di strumento sembra abbastanza logico il riferimento.
Per misurare un peso uso uno strumento che si chiama bilancia
Come si chiama lo strumento che serve a misurare come suona un cavo?
Come suona no...il "suono" si forma nel cervello. (e andrebbero provati ascoltandoli...purchè con metodo)
Per quantificare le differenze, le cause dalle quali scaturiscono e in che segmento di spettro si posizionano: NTD + oscilloscopio + analizzatore di spettro.
Ovviamente un cavo va collegato in un determinato contesto...altrimenti "da solo" basta un tester (per quello che servirebbe poi...)
saluti, Tom

Avatar utente
NomeUtente
Messaggi: 522
Iscritto il: 02/09/2019, 17:16

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#8 Messaggio da NomeUtente » 01/07/2020, 14:04

Riassumendo... risultati a seconda del contesto...
finto professionista che non ha coraggio di firmarsi con nome e cognome - anonimo & incompetente & nullita' - il peggiore di tutti - pataccaro difensore di pataccari - feccia maleodorante [cit. "il progettista VERO (since 1972)"]

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6616
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#9 Messaggio da TomCapraro » 01/07/2020, 15:48

NomeUtente ha scritto:
01/07/2020, 14:04
Riassumendo... risultati a seconda del contesto...
Giusto, ma personalmente ho sempre sostenuto l'aspetto contestuale.
Quello che ho contrastato è stato il sostenere dell'errore di valutazione dentro il contesto stesso.
Test e confronti sono stati eseguiti sempre nei vari contesti, tuttavia a fronte di determinati ed inconfutabili risultati si è voluto dimostrare il contrario...e senza fornire alcun elemento su cui basare un ipotesi credibile.
saluti, Tom

Avatar utente
il Carletto
Messaggi: 386
Iscritto il: 05/12/2016, 14:43
Il mio Impianto: Sorgente:Roon + HQPlayer, Mac Mini 2014, Allo Usbridge
Dac/Pre: Rme Adi-2 Dac
Finali: Mc2 S1400 + Nord Acoustics One SE NC500 Monoblock
Diffusori: PMC IB1S, Wilson Sophia II, M-Audio DSM1 nearfield active monitor
Trattamento acustico Passivo: Rpg Diffractal, Vicoustic, Oudimmo, Masacoustics
Trattamento acustico attivo: DRC
Località: Firenze

Re: ...tra cavi alimentazione c'è differenza ?

#10 Messaggio da il Carletto » 02/07/2020, 13:02

TomCapraro ha scritto:
30/06/2020, 17:37
Come suona no...il "suono" si forma nel cervello. (e andrebbero provati ascoltandoli...purchè con metodo)
Per quantificare le differenze, le cause dalle quali scaturiscono e in che segmento di spettro si posizionano: NTD + oscilloscopio + analizzatore di spettro.
Ovviamente un cavo va collegato in un determinato contesto...altrimenti "da solo" basta un tester (per quello che servirebbe poi...)
Che un cavo da solo non suoni, dovrebbe essere chiaro a tutti. Le caratteristiche elettriche dei cavi a loro volta possono essere le più svariate (e raramente vengono pubblicizzate dai produttori in campo hi-fi), queste interagiscono differentemente con le elettroniche, motivo per il quale è inutile misurare il cavo al di fuori del sistema su cui andrà a lavorare. N sistemi, N comportamenti.
Si misura un sistema (quello di Tom con la NTD mi pare fino ad adesso il modo più razionale) e si cambia solo la variabile cavo.
A quel punto si potrà dire quanto (e se...) il risultato sarà cambiato.
Questo da un punto di vista meramente oggettivo. Le valutazioni soggettive, soprattutto in questo specifico campo, restano strettamente personali e insindacabili.
Carlo da Firenze

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 1 ospite