Acufeni....esiste qualche rimedio ?

ponete qui le vostre domande
(per i cavi c'è una sezione dedicata)
Messaggio
Autore
Avatar utente
Zapuan
Messaggi: 341
Iscritto il: 26/11/2016, 13:30

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#21 Messaggio da Zapuan » 03/03/2020, 7:46

Testimonianza personale: da circa un mese mi sono comparsi acufeni (tinnitus), un sibilo che suona come 15 kHz a SPL 60 db, a entrambe le orecchie. A seconda dei momenti della giornata si attenua o si acuisce di qualche db.
L'altra settimana ero a cena da un amico osteopata di lunga data e conosciuto da tutti come uno dei migliori.
Gli racconto dell'acufene e mi dice:
fai un paio di decompressioni chiudendo il naso e spingendo l'aria. OK.
poi... infilati le tre nocche di indice medio e anulare chiusi a pugno tra i denti in verticale. Bocca spalancata forzata. Per mezzo minuto.
Poi allarga la bocca come per uno sbadiglio forzando al massimo per qualche secondo.
e ancora ... spingi avanti al massimo il mento per qualche secondo, poi indietro alternativamente.
3 minuti in tutto: dall'orecchio destro è passato completamente, il sinistro si è attenuato.
Continuando questo semplice esercizio ogni giorno si sta attenuando anche il sinistro.

L'osteopatia non sarà "scientifica", ma funziona eccome. Sono più di trent'anni che mi curo con l'osteopatia e i medici li ho visti tre o quattro volte in trent'anni. E quando li ho visti sono sempre "stupiti" da come qualche manipolazione risolva cose che la loro "scienza" non sa nemmeno da che parte iniziare.

Con questo non voglio dire che qualunque caso di acufene possa essere risolto con l'osteopatia ma il consiglio che vi do è questo: cercate i migliori osteopati dei dintorni e andateci, se il primo non risolve tentatene altri, mal che vada non succede niente. I medici non sanno che pesci pigliare (ed è per questo che la "scienza medica" non include l'osteopatia e tante altre discipline che non contemplano la fatturazione di medicinali e operazioni).

Se l'osteopatia non ha basi scientifiche c'è una sola spiegazione: la "scienza medica" è corrotta. Ed è ufficiale che lo è.
C'è un'immensa letteratura istituzionale sui conflitti di interesse nella cosiddetta "scienza medica".

Qualche link per svegliarsi dalla creduloneria nella "scienza":


http://www.agenziafarmaco.gov.it/conten ... -interesse
Conclusioni
I medici sono spesso sottoposti a pressioni di tipo commerciale che possono distoglierli dal loro impegno primario, la cura del paziente, e influenzare in modo indebito le loro scelte professionali nel campo della diagnostica e della terapia. Il pericolo è che tali interferenze possano minare la fiducia dei pazienti, nel momento in cui si rendono conto che alcune decisioni possono essere condizionate da un interesse personale extra professionale. Sottoporre all’attenzione dei medici italiani queste riflessioni non significa demonizzare i rapporti tra industria e medici, ma sfrondarli dai possibili pericoli, insiti in regole poco chiare e non controllabili.
La correttezza e la trasparenza dei rapporti non potrà che giovare alla nostra immagine di professionisti e a quelle industrie che si caratterizzano per elevati livelli di serietà e rigore.


https://www.giornaledicardiologia.it/al ... rraris.pdf
CONCLUSIONI
La percezione pubblica sul conflitto d’interesse dei medici sostiene alti costi assicurativi e un crescente contenzioso legale.
Obbliga i medici a lavorare male ed eccedere in indagini diagnostiche. Inserisce personale precario e sottopagato. Il danaro destinato ai nostri stipendi va sempre più nelle tasche di avvocati e assicuratori. Noi medici dobbiamo impegnarci a invertire la rotta, affrontando con coraggio i due problemi maggiori: 1) corruzione e gestione clientelare delle carriere, che generano ridotte remunerazioni, precarietà, bassa considerazione sodi equità, gratuità e solidarietà; 2) spreco di esami e terapie inutili. I soldi risparmiati permetterebbero di riallocare risorse per la ricerca e lo sviluppo scientifico, salari differenziati e posizioni
migliori per tutti i sanitari competenti.


https://www.quotidianosanita.it/studi-e ... o_id=63539
Iperprescrizione medica e conflitto di interessi. Come risolverlo?

https://www.anticorruzione.it/portal/pu ... 85bd99c46e

tre minuti di ricerca per questi link... provate a fare una ricerca estesa.
Quindi, questi sono i fatti, non lo dico io, lo scrivono a chiare lettere tutte le istituzioni.
è interessante come gli audiofili creduloni snobbino la scienza, che invece ha ad oggi quasi tutte le risposte all'hifi, mentre i creduloni nella medicina snobbino tutte le discipline per la cura altrettanto utili tacciandole di non scientificità. mah...
Hakuna matata a tutti

Interference
Messaggi: 199
Iscritto il: 24/04/2019, 15:28

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#22 Messaggio da Interference » 03/03/2020, 9:43

Si tratta di una falsa dicotomia. Sottolineare la non provata efficacia delle cosiddette "medicine alternative" non è incompatibile con un atteggiamento critico nei confronti dell'industria medica.

Riporto anche un articolo più recente (sull'assoluta correttezza e onestà intelletuale di uno degli autori posso tranquillamente mettere la mano sul fuoco): https://www.pressreader.com/italy/il-fo ... 2681501241

Avatar utente
Zapuan
Messaggi: 341
Iscritto il: 26/11/2016, 13:30

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#23 Messaggio da Zapuan » 03/03/2020, 12:54

Un articolo nel quale non c'è una riga che non sia una assurdità.
Ti posso citare decine di casi visti e vissuti di persona di situazioni anche molto gravi dove la "scienza medica" ha dato forfait e l'osteopatia ha risolto in una seduta.
Ma credo che siamo ot.
Il mio consiglio l'ho dato e la mia esperienza sugli acfeni l'ho comunicata. A buon itenditor...
Approfitto solo del caso del tuo articolo per un altro consiglio. Se l'osteopata vi propone cicli di sedute diffidate. Quelli bravi sul serio risolvono in una o al massimo qualche seduta in casi gravissimi.
Hakuna matata a tutti

carlochiarelli
Messaggi: 481
Iscritto il: 04/08/2018, 11:14
Il mio Impianto: Autocostruito

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#24 Messaggio da carlochiarelli » 03/03/2020, 18:17

Meglio una visita dall'otorino! Le manovre che hai fatto, se danno risultati, sembrano dovute ad un ristagno di muco nwll'orecchio interno. Lo dico perché a me era capitata una cosa simile per un raffreddore trascurato.

Avatar utente
Zapuan
Messaggi: 341
Iscritto il: 26/11/2016, 13:30

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#25 Messaggio da Zapuan » 04/03/2020, 6:17

A me ha detto che è un problema di apparato muscolare... e visto che in 3 minuti ha funzionato sarei propenso a credergli.
Invito chiunque legga a postare casi di acufene risolti dall'otorino.
Hakuna matata a tutti

carlochiarelli
Messaggi: 481
Iscritto il: 04/08/2018, 11:14
Il mio Impianto: Autocostruito

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#26 Messaggio da carlochiarelli » 04/03/2020, 12:27

Io ho risolto con lavaggi all'orecchio interno .

Avatar utente
Palfe
Messaggi: 177
Iscritto il: 24/12/2016, 10:40

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#27 Messaggio da Palfe » 06/05/2020, 13:44

Io credo che invece abbia ragione, stiamo parlando delle Insufflazioni Endotimpaniche a livello della tuba di Eustachio e per l’esattezza parliamo dell’orecchio medio. È una tecnica utilizzata come terapia dell’ipoacusia rinogena.

carlochiarelli
Messaggi: 481
Iscritto il: 04/08/2018, 11:14
Il mio Impianto: Autocostruito

Re: Acufeni....esiste qualche rimedio ?

#28 Messaggio da carlochiarelli » 06/05/2020, 20:08

Si esatto. Non avrei potuto spiegarlo meglio. Ovviamente è una procedura che svolge solamente un otorino.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite