Ascoltare ad alto volume danneggia l'udito?

ponete qui le vostre domande
(per i cavi c'è una sezione dedicata)
Messaggio
Autore
Avatar utente
mluxor
Messaggi: 124
Iscritto il: 01/12/2016, 15:47
Il mio Impianto: Ciao Massimo
Unison Research Unico Nuovo - Opera Quinta 2006 - Marantz cd 72 se MKII - Marantz HD DAC1 - Alimentazione NC Copper, NC Symphonia, NC Mantra, RAAM AUDIO Amadeus 5 - Cavo USB NC - Segnale NC Copper - Segnale HiDiamond2 - Potenza NC Mantra
Località: Albano L.

Re: Ascoltare ad alto volume danneggia l'udito?

#21 Messaggio da mluxor »

Tarato in linea di massima con un impulso a 1 watt a 1 metro dal diffusore fino a misurare 89 db non sarà precisissimo ma un idea del silenzio presente in sala la restituisce.
Ciao
Massimo L.
Unison Research Unico Nuovo - Opera Quinta 2006 - Marantz cd72se MKII - Marantz HD DAC1 - Alimentazione (NC Copper, NC Symphonia, NC Mantra, RAAM AUDIO Amadeus 5) - Cavo USB NC - Segnale (NC Copper - HiDiamond2) - Potenza NC Mantra

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7184
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Ascoltare ad alto volume danneggia l'udito?

#22 Messaggio da MarioBon »

invito tutti a leggere questo articolo:

http://www.lescienze.it/news/2014/04/18 ... i-2106520/

questo il passaggio più rilevante:

"...M. Charles Liberman e Sharon G. Kujawa, due neuroscienziati che studiano il sistema uditivo all'Harvard Medical School e al Massachusetts Eye and Ear Infirmary, hanno scoperto che le cellule ciliate possono sopravvivere a un concerto rock o a una festa scatenata, ma che le fibre nervose connesse che incanalano i segnali elettrici all'encefalo potrebbero invece subire danni permanenti..."

Come dire: il microfono funziona ma il cavo che porta il segnale dal microfono al pre si è rotto...
Fino ad oggi si credeva che si potesse rompere solo il microfono (la parte "meccanica" ovvero le cellule ciliate che con il loro movimento producono il segnale elettrico) e dopo numerose "esposizioni". Oggi ci dicono che basta un singolo evento per fare danni irreversibili.

Quindi chi si è "abituato" a sentire la musica a livelli molto alti ...
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7184
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Ascoltare ad alto volume danneggia l'udito?

#23 Messaggio da MarioBon »

Immagine
In questa figura viene illustrato, graficamente, cosa succede equiparando le pressioni di picco (a sinistra) o i livelli RMS (a destra). Il livello RMS corrisponde al livello SPL. Equiparando i livelli di picco si ottiene un “volume maggiore” mentre equiparando i livelli RMS si ottiene la stessa sensazione di “volume” anche se l’ampiezza dei picchi di segnale è minore. Questa ultima situazione è quella meglio tollerata e meno affaticante.
Meglio tollerata e meno affaticante non significa più fedele ma sicuramente più “gradevole”. Una compressione eccessiva compromette la “fedeltà” della registrazione.

Immagine
Il massimo valore del fattore di cresta del segnale musicale presente su CD vale circa 30. Il valore minimo vale circa 3. Per quanto riguarda il fattore di cresta non si deve considerare un ipotetico valore medio ma il valore massimo o almeno il valore massimo caratteristico del genere musicale preferito. Più il fattore di cresta è basso e più il livello SPL è alto e la registrazione “suona più forte” a parità di rotazione della manopola del volume dell’amplificatore. I programmi musicali compressi (o sovramodulati) sono adatti per ambienti rumorosi (per esempio l’automobile, supermercato, ecc.) e non sono adatti per i sistemi ad Alta Fedeltà. Quando il fattore di cresta è alto, il livello del rumore ambientale di fondo deve essere basso.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
sibry
Messaggi: 470
Iscritto il: 28/11/2016, 8:23
Il mio Impianto: Musical Fidelity Nu Vista M3
Yamaha CD-S3000
Labtek Hi End
Audiosonica "Stonefly"
Ruark Talisman ||
Sonus Faber Parva FM4
Solid Steel
filtro Black Noise Extreme
Van Den Hul: The First
Systems and Magic: Gold Wire
ViaBlue: SC4
Soundcare Superspikes
Località: provincia di VR

Re: Ascoltare ad alto volume danneggia l'udito?

#24 Messaggio da sibry »

succede che di solito, sabato e domenica mattina, posso ascoltare musica fino alle nove/nove mezzo, (mia moglie è una dormigliona, io, alle sei, ho già fatto colazione...)
E' ovvio che inizialmente non accendo forte, ci sono pure i vicini di casa, no?
Poi, verso le 08.30/09.00 aumento un po' (a volumi "elevati" ascolto solo qualche pomeriggio...)...

Sabato scorso, ascolto il bel "Trouble" di Ray Lamontagne...
fuori piove....
Poco prima delle nove, tuoni fulmini, un bell'acquazzone... A un certo punto un botto che non finisce più... le finestre tremano tutte, la centralina che apre il portone dell'area condominiale bruciata.
Dopo poco scende la moglie in camicia da notte, e mi brontola che "devi tenerlo più basso, quel coso... si sentono di quelle botti..."

vabbeh... ho messo su un altro caffè....
dalla serie... troppo forte non va bene....... mai. :mrgreen:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite