La musica che non ha più un supporto

commenti, segnalazioni, consigli sulla musica ascoltata e da ascoltare e anche su quella da evitare perchè mal registrata
Messaggio
Autore
Avatar utente
Lemmy
Messaggi: 384
Iscritto il: 13/12/2016, 16:47
Il mio Impianto: Impianto principale:Diffusori autocostruiti Ciare H04.1,Amplificatore Unison Research Unico Secondo,lettore cd Unison Research Unico cd primo,tuner Unison Research Unico R,giradischi Pro-ject debut esprit,pre phono mm TP Audio.
Impianto Studio:Diffusori Dynavoice dx5,Amplificatore Unison Research Simply Two,Lettore cd Unison Research Unico cd Primo,Registratore cassette Nakamichi 480.
Località: venezia

Re: La musica che non ha più un supporto

#11 Messaggio da Lemmy » 19/01/2020, 19:32

Io ho disdetto il mio abbonamento ad un servizio di streaming, perché mi son reso conto che ascolto quasi sempre gli stessi dischi....

Avatar utente
Markrates
Messaggi: 195
Iscritto il: 24/11/2018, 23:16

Re: La musica che non ha più un supporto

#12 Messaggio da Markrates » 20/01/2020, 11:07

Ultimamente, da quando ho scoperto il player per PC AUDIRVANA, sto usando molto lo streaming per ascoltare le novità. Io ascolto principalmente vocal jazz e songwriters, in questo genere trovo molti album.

Avatar utente
Ligo
Messaggi: 462
Iscritto il: 26/11/2016, 7:12
Il mio Impianto: Laptop con Lubuntu e JRIVER23, Filtri DRC, Lector Digicode 2.24 HZ, Mutec MC3+ USB, Pre Bryston BP25, Finale PASS X150, Diffusori AUDES Blues MKII, Sub SVS SB1000, Cavetteria di buona qualità.
Località: Milano

Re: La musica che non ha più un supporto

#13 Messaggio da Ligo » 21/01/2020, 15:32

Fare una copia pirata da un servizio in streaming è molto più complicato che non da un file su CD o disponibile per il download: a chi conviene fare questo lavoro quando si possono avere milioni di file disponibili a pochi euro/mese?
Io ritengo che lo streaming sia uno dei pochi modi per combattere la pirateria, rendendola economicamente un controsenso.
Ci possono essere ragioni personali per le quali non si gradisce l'utilizzo dei servizi in streaming ma non mi pare proprio che la minaccia pirateria possa essere annoverata tra queste.
In questo universo ogni oggetto ordinale o è una banana o non è una banana.

Ciao. Fabio

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite