Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

Annunci, Comunicazioni agli utenti e Argomenti inerenti a questo Forum (Off Topic nella sezione dedicata)
Messaggio
Autore
Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6561
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#11 Messaggio da TomCapraro » 05/03/2018, 14:54

Alberto ha scritto: Da dove sei partito, cosa ti sei prefissato, e come lo hai raggiunto.
È chiaro che usi bene il drc, ma volevo sapere come era prima del drc, le cose che non andavano, come le hai risolte e adesso cosa sostanzialmente è cambiato.
Domanda che merita risposta parecchio argomentata...
Completo qualcosa e ti rispondo punto x punto.
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6561
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#12 Messaggio da TomCapraro » 06/03/2018, 13:12

Alberto, il primo obiettivo che mi sono prefissato è stato quello di ottenere, dentro un locale home, una gamma bassa, ultrabassa e mediobassa estesa, coerente, precisa, articolata ed intelligibile.
Anche la relativa spl avrebbe dovuto soddisfarmi in modo da poter ottenere un suono "verace" e con caratteristiche Live.
Il progetto è stato studiato a tavolino, poi messo in pratica, a colpi di misurazioni e, infine, rifinito ad orecchio...ma molto poco poiché tutto già andava egregiamente.
Senza DRC, com'era?

Inascoltabile, con i diffusori attuali

Accettabile con la stragrande maggioranza di diffusori che ho avuto in passato.

Puoi chiedermi qualsiasi dettaglio, non c'è problema.
saluti, Tom

Avatar utente
TeoMarini
Messaggi: 707
Iscritto il: 25/01/2017, 16:16
Località: Roma

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#13 Messaggio da TeoMarini » 07/03/2018, 12:27

TomCapraro ha scritto:Alberto, il primo obiettivo che mi sono prefissato è stato quello di ottenere, dentro un locale home, una gamma bassa, ultrabassa e mediobassa estesa, coerente, precisa, articolata ed intelligibile.
Anche la relativa spl avrebbe dovuto soddisfarmi in modo da poter ottenere un suono "verace" e con caratteristiche Live.
Il progetto è stato studiato a tavolino, poi messo in pratica, a colpi di misurazioni e, infine, rifinito ad orecchio...ma molto poco poiché tutto già andava egregiamente.
Senza DRC, com'era?

Inascoltabile, con i diffusori attuali

Accettabile con la stragrande maggioranza di diffusori che ho avuto in passato.

Puoi chiedermi qualsiasi dettaglio, non c'è problema.
Se interpreto bene, non adoperi il DRC a gamma intera: giusto?
In caso di risposta affermativa, fino a quale frequenza lo fai lavorare?

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6561
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#14 Messaggio da TomCapraro » 07/03/2018, 14:26

Il DRC opera sempre su tutto lo spettro (anche se operando tramite la W.E è possibile confinarlo a frequenze piu basse) ma lo fa in modo progressivo, ovvero: fino ad una determinata frequenza opera sia a fase minima che ad eccesso di fase, mentre al salire della frequenza "passa" a fase minima, quindi regolarizza soltanto l'ampiezza.
Alcune cose dipendono comunque dalla direttività del diffusore, perchè se questo dovesse irradiare con un ampio pattern orizzontale il DRC farebbe rientrare dentro la finestra di fase in eccesso anche frequenze (medioalte e alte) la cui lunghezza d'onda (e relative riflessioni + tempi di arrivo) risultano minori.
Questa cosa si dovrebbe osservare tramite la Energy Time Curve, cosa che, con determinata energia delle riflessioni, potrebbe indurre l'operatore a ridurre il campo di lavoro relativo alla fase, ovvero: incrementare le frequenze superiori in modo che occupino piu banda corretta a fase minima.
saluti, Tom

Avatar utente
rollo
Messaggi: 534
Iscritto il: 01/03/2018, 16:31
Il mio Impianto: cd ampli casse

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#15 Messaggio da rollo » 07/03/2018, 16:59

tom scusa una domanda da ignorante: ma all' atto pratico del suono che differenza c'è tra un drc o un dirac ed un equalizzatore anche digitale ma del tipo di quelli che si usavano una volta ? grazie ( scusa di nuovo, mi viene da ridere da solo per le domande che a volte pongo )
Ultima modifica di rollo il 07/03/2018, 17:23, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
TeoMarini
Messaggi: 707
Iscritto il: 25/01/2017, 16:16
Località: Roma

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#16 Messaggio da TeoMarini » 07/03/2018, 17:07

TomCapraro ha scritto:Il DRC opera sempre su tutto lo spettro (anche se operando tramite la W.E è possibile confinarlo a frequenze piu basse) ma lo fa in modo progressivo, ovvero: fino ad una determinata frequenza opera sia a fase minima che ad eccesso di fase, mentre al salire della frequenza "passa" a fase minima, quindi regolarizza soltanto l'ampiezza.
Alcune cose dipendono comunque dalla direttività del diffusore, perché se questo dovesse irradiare con un ampio pattern orizzontale il DRC farebbe rientrare dentro la finestra di fase in eccesso anche frequenze (medioalte e alte) la cui lunghezza d'onda (e relative riflessioni + tempi di arrivo) risultano minori.
Questa cosa si dovrebbe osservare tramite la Energy Time Curve, cosa che, con determinata energia delle riflessioni, potrebbe indurre l'operatore a ridurre il campo di lavoro relativo alla fase, ovvero: incrementare le frequenze superiori in modo che occupino piu banda corretta a fase minima.
OK, questo col DRC di Denis Sbragion.
Con Dirac si può, utilizzando le famose "tendine", limitare il campo d'azione del software alle sole frequenze basse e medio-basse, la dove sono presenti i maggiori problemi provocati dall'ambiente.
Quali sono i vantaggi e/o gli svantaggi di un utilizzo della correzione fino a, diciamo, 100-200 Hz?

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6561
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#17 Messaggio da TomCapraro » 07/03/2018, 18:15

rollo ha scritto:tom scusa una domanda da ignorante: ma all' atto pratico del suono che differenza c'è tra un drc o un dirac ed un equalizzatore anche digitale ma del tipo di quelli che si usavano una volta ? grazie ( scusa di nuovo, mi viene da ridere da solo per le domande che a volte pongo )
Parecchie, si va dall'impiego full digital per il DRC e DIRAC a differenza dell'analogico relativo a quelli a cursori che si mettevano nei rack.
Un equalizzatore analogico di quella categoria aggiunge rumore, aggiunge distorsione e non avrà mai la risoluzione e selettività d'intervento come quelli digitali menzionati, oltretutto quelli analogici grafici operano a fase minima senza alcuna possibilità di scindere le due componenti di fase minima ed eccesso di fase.
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6561
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#18 Messaggio da TomCapraro » 07/03/2018, 18:19

TeoMarini ha scritto: Quali sono i vantaggi e/o gli svantaggi di un utilizzo della correzione fino a, diciamo, 100-200 Hz?
1) la possibilità di percepire un effetto gradino tra i 100hz e la banda superiore

2) l'effetto "strano" che si proverebbe tra una gamma bassa estremamente lineare e una banda superiore che presenta delle difformità-

p.s dentro un locale molto assorbente e con diffusori estremamente lineari si può tranquillamente tentare, e non è detto che non dia degli ottimi risultati.
saluti, Tom

EDO RC24
Messaggi: 342
Iscritto il: 01/12/2016, 15:09
Località: albano laziale

Re: Aria pesante? no grazie qui si ascolta musica !

#19 Messaggio da EDO RC24 » 08/03/2018, 8:18

gli argomenti tecnici possono essere saltati a piè pari. Non è obbligatorio leggerli come non è obbligatorio leggere decine di 3d triti e ritriti su audiofili che sentono cambiamenti in base al meteo...o all' umore...completamente inutili...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite