I nostri Impianti.

Annunci, Comunicazioni agli utenti e Argomenti inerenti a questo Forum (Off Topic nella sezione dedicata)
Messaggio
Autore
Avatar utente
Alessio
Messaggi: 37
Iscritto il: 29/11/2016, 8:03
Il mio Impianto: .

Re: I nostri Impianti.

#151 Messaggio da Alessio » 23/08/2019, 20:33

Immagine ImmagineImmagine Immagine

Ci tengo a fare una premessa.. l'audio è una passione e, col tempo viene a scontrarsi con altre priorità: il primo impianto l'ho venduto per iprendere la prima casa 15 ann fa, quanto rimaneva l'hovenduto per comprare la casa nuova (2 anni fa)....sono stato IL tecnico di Unison Research, fino a un anno fa, e, come potete immaginare ero abituato ad un livello qualitativo hi-end, indispensabile per lo sviluppo dei duovi prodotti. Non potendo permettermi un impianto hi-end e non avendo (per ora) il tempo di realizzarmi un bel vavolare,ho optato per la combinazione col miglio rapporto qualià prezzo.. ovviamente ci sono mooolte limitazioni. Comincio con i diffusori, 14 mesi fa un musicista che ha un piccolo studio di registrazione mi ha invitato ad un ascolto..sono andato e seduto davanti al mixer ho avuto modo di ascoltare canzoni a me ben note e in uso in Unison per la messa a punto... ho ritrovato un suono molto vicino a quello delle Gran Callas ma con un dettaglio migliore (tengo a precisare in campo vicino. a distanza non è neppure confrontabile) e così ho scoperto le casse amplficate "yamaha hs7", biamplificazione interna, quasi uno standard per i monitor da studio. Chi ha sentito i monitor da studio sa che "non perdonano" se la registrazione è masterizzata male è inascoltabile, sono come lenti di ingrandimento, danno grandi soddisfazioni su buone registrazioni ma tolgono un po' l'effetto emotivo... Mi mancava una sorgente domestica (ho un giradischi TD 160 e un 8 tracce a nastro magnetico ma meritano un altro impianto). Dopo diverse ricerche ho scelto un SMSL dp3, è uno streamere economico ed è cinese, ma funzione e anche bene, usa gli stessi dac del CDDUE, legge tutto quanto è condiviso in rete e wifi e permette un ascolto audiofedele, nel senso che per me, abituato ai top di gamma unison è ascoltabile senza rimorsi, ovviamente non è paragonabile ad un CDuno o a un CDDue ma si lascia scoltare volentieri.
Per concludere un po'mi vergogno a presentare il mio "impiano" moolto economico, ero abituato ad ascoltare top di gamma... ma ho preferito una bella casa non si vede il bel lampadario OSRAM ;D, lo streamer è sotto la TV

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6206
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: I nostri Impianti.

#152 Messaggio da MarioBon » 24/08/2019, 10:23

Le caratteristiche dei diffusori di Alessio sono qui:
https://it.yamaha.com/it/products/proau ... oduct-tabs
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
Alessio
Messaggi: 37
Iscritto il: 29/11/2016, 8:03
Il mio Impianto: .

Re: I nostri Impianti. Addendum

#153 Messaggio da Alessio » 24/08/2019, 10:49

Lo streamer in realtà è un "tutto fare" legge dalla rete lan dal wifi da pennette e dischi usb, da nas e da Bluetooth, ha l'uscita cuffie e le uscite digitali per poter collegare un DAC esterno. le caratteristiche tecniche sono qui http://www.smsl-audio.com/productshow.asp?id=145
Io lo uso con un hard-disk esterno dove ho scaricato tutta la mia musica (sto ancora rippando) io lo utilizzo con la sua app da cellulare, ma si può usare dai comandi sul frontale, lo schermo è piccolino se lo si usa su una scrivania non è un problema. Una pecca, per me è la mancanza di ingressi analogici, io ho ovviato con dei trasmettitori bluetooth da 3 euro presi su amazon che uso per la televisione, mi farò un pre passivo con phono per collegare giradischi e lettore di nastri alle casse

Avatar utente
Gaetano
Messaggi: 25
Iscritto il: 27/07/2018, 13:50
Il mio Impianto: Amplificatore Unico Secondo, CD DUE, giradischi Gold Note Valore 400, diffusori Opera Quinta 2014se.

Re: I nostri Impianti.

#154 Messaggio da Gaetano » 29/12/2019, 17:39

Il mio impianto. Mobiletto copiato,ma costruito con le mie mani.
Immagine

Jankie58
Messaggi: 7
Iscritto il: 21/01/2020, 13:41
Il mio Impianto: Lettore Denon DVD - A 11, Lettore Denon DBT 3313UD, Amplificatore Denon PMA1600ne, Diffusori Elac Debut B5.2

Re: Mi presento !

#155 Messaggio da Jankie58 » 22/01/2020, 12:45

Innanzitutto, grazie per l'accoglienza. Mi fa piacere sapere che il mio punto di vista è condiviso, o quanto meno non "scandalizza" nessuno. Per approfondire meglio la descrizione del mio impianto, devo prima di tutto dire che ho cambiato casa poco più di un anno fa, e nella nuova situazione l'unico posto in cui potevo avere uno spazio solo mio, da adibire a sala di ascolto, è uno stanzino piuttosto piccolo, le dimensioni di base sono appena 2,45 mt. X 1,90, con altezza 2,73. Non avevo alternativa, e ho dovuto adattarmi. Avevo già dei diffusori piccoli, dei bookshelf Mission, e, volendoli cambiare, sono passato agli Elac Debut 5.2, con i quali il salto di qualità è stato notevole ( sono eccezionali, al mio orecchio ). Sono rimasto nell'ambito dei diffusori da scaffale per evitare, ovviamente, di sollecitare troppo risonanze in gamma bassa, dato l'ambiente. Per quanto riguarda sorgenti e amplificatori, io sono da anni cliente affezionato del marchio Denon, e posseggo ancora un vecchio lettore universale, DVD A-11, ultimo superstite di un vecchio e glorioso impianto che avevo circa 20 anni fa, lettore ancora perfettamente funzionante. Accanto a questo, alcuni anni fa ho aggiunto un nuovo lettore Denon, DBT 3313UD, che legge anche i blu ray. L'amplificatore era fino a poco fa un semplice ( ma efficace ) Denon PMA 720AE, ma una combinazione di eventi particolarmente fortunata mi ha spinto a sostituirlo con uno dei suoi fratelli maggiori, il PMA 1600ne, dotato anche di convertitore.

Nonostante le precauzioni prese per l'acustica e nonostante la scelta dei diffusori di cui parlavo prima, l'ambiente aveva delle risonanze, non evidentissime ai primi ascolti, ma che man mano, procedendo con l'ascolto dei vari cd ( sono interessato solo al digitale ), sono venute fuori. Dopo aver messo in atto tutte le strategie possibili, purtroppo senza risultati apprezzabili, non mi è rimasto altro che affrontare il problema da un altro lato. Così, dopo attento studio sul web, ho ritenuto che la soluzione migliore fosse installare un processore audio Behringer Ultracurve Pro DEQ2496, apparecchio di un marchio piuttosto controverso, processore che però pare essere il loro miglior prodotto, e che mi ha risolto brillantemente la situazione. Lo utilizzo solo ed esclusivamente come equalizzatore parametrico, collegato in via digitale, attraverso cavi ottici Toslink ( non passo quindi affatto per i suoi convertitori ), e utilizzo come convertitore quello dell'amplificatore, che mi è risultato essere utile anche in questo senso, come nuovo acquisto. Ad ogni modo, il risultato è per me ottimo, il Behringer modifica solo l'equalizzazione nei punti strettamente necessari, e posso garantire che per il resto è totalmente trasparente, non c'è la benchè minima differenza nel suono tra quando è inserito a quando è escluso ( tranne ovviamente per le modifiche richieste ). Le frequenze da correggere le ho trovate in parte ad orecchio ( e qui mi è risultata utile la mia conoscenza musicale ), ed in parte utilizzando dei programmi online per trovare i modi di risonanza di un ambiente. Avendo due lettori, ho poi dovuto acquistare un altro Ultracurve.

A conclusione del discorso, ( forse mi sono un pò fatto prendere la mano, pardon ), aggiungo che le Elac suonano su supporti Norstone alti 80 centimetri, il mobile si cui poggia l'impianto è un Quadraspire, e i cavi sono Ricable. Detto ciò, mi fermo ( e sarebbe ora ). Grazie per l'ascolto.

Avatar utente
Markrates
Messaggi: 196
Iscritto il: 24/11/2018, 23:16

Re: Mi presento !

#156 Messaggio da Markrates » 22/01/2020, 16:44

Jankie58 ha scritto:Innanzitutto, grazie per l'accoglienza. Mi fa piacere sapere che il mio punto di vista è condiviso, o quanto meno non "scandalizza" nessuno.......
Ti rinnovo il benvenuto e condivido il fatto che per ascoltare bene non bisogna per forza spendere decine di migliaia di euro.
Apprezzo da anni le elettroniche DENON anche se il mio ampli main, che pilota i diffusori MONITOR AUDIO BRONZE 6 UK version, è un YAMAHA A-S801 con Dac Sabre. Il DENON PMA800 lo utilizzo per pilotare il canale sub-woofer aggiunto tramite le ELAC DEBUT 2.0 b6.2, diffusori eccezionali per la loro categoria.

sventola
Messaggi: 88
Iscritto il: 01/03/2020, 17:07
Il mio Impianto: Sorgenti: Oppo BDP103, Labtek High-End, Apple Mini con Roon connesso ad un Musical Fidelity M6DAC
Amplificazione: McIntosh MA6500
Altoparlanti: Nubert NuVero 140

Re: I nostri Impianti.

#157 Messaggio da sventola » 08/03/2020, 18:54

Scusate, mi rendo conto che ho cominciato a postare e non mi sono nemmeno presentato.
Mi chiamo Stefano, ho 54 anni e da circa 17 vivo e lavoro all’estero.
La passione è cominciata da molto piccolo, il primo impianto che mi colpì per il suono fu uno che mio padre aveva fatto comprare ad un amico. Mi ricordo le JBL L100 è un ampli Sansui ma non ricordo il giradischi e il registratore a bobine, credo di avere avuto una decina d’anni.
Uno degli ultimi che mi impressionò risale comunque a diversi anni fa, le casse credo fossero le Caruso comandate se non ricordo male da un Unison Research a valvole. Non conoscevo Unison prima di allora e fu anche la prima volta che vidi delle casse con i tweeter posteriori. Ricordo che visivamente non mi piacquero un granché ma dopo ascoltate me ne innamorai. Suonavano della classica, che ho sempre ascoltato dal vivo ma non ho mai apprezzato su impianti casalinghi. Credo che il merito del suono andasse anche ai tweeter posteriori. Purtroppo non li ho mai ascoltati con altra musica.
Ultimamente ho un po’ l’idiosincrasia delle fiere di settore, sono stato gli ultimi 3 o 4 anni a Monaco ma sempre di sabato quando c’è troppa gente è non si riesce ad ascoltare ed apprezzare molto
Ho più di 4000 cd, tutti originali e negli ultimi anni ho comprato anche molti file hi-res.
Questo in foto è il mio impianto, l’amplificatore è con me da circa quindici anni così come il lettore, il dac ha forse 6 anni e gli altoparlanti quattro. Non cambio molto spesso, sono un po’ anomalo da questo punto di vista.
Immagine

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6206
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: I nostri Impianti.

#158 Messaggio da MarioBon » 09/03/2020, 13:57

Probabilmente hai sentito le Caruso (http://www.mariobon.com/prove/_caruso/caruso_ar.pdf) pilotate dai pre e finali Reference
http://www.mariobon.com/prove/Unison_Re ... _AR267.pdf

Personalmente le preferisco con i DM o con l'Unico 200.

http://www.mariobon.com/prove/UnicoDM_Suono.pdf
http://www.mariobon.com/prove/Unico200_AR251.pdf

Complimenti per i diffusori.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

sventola
Messaggi: 88
Iscritto il: 01/03/2020, 17:07
Il mio Impianto: Sorgenti: Oppo BDP103, Labtek High-End, Apple Mini con Roon connesso ad un Musical Fidelity M6DAC
Amplificazione: McIntosh MA6500
Altoparlanti: Nubert NuVero 140

Re: I nostri Impianti.

#159 Messaggio da sventola » 10/03/2020, 0:15

Si, credo che l’accoppiata fosse proprio quella.
Ma con i DM in configurazione stereo o mono?
Sarei curioso di ascoltare le Malibran o le Gran Callas ma da queste parti non sono mai riuscito a trovarle.
Ma è vero che c’è possibilità di ascoltarle in ditta in quel di Treviso? Ci sono stato diverse volte ma non mi è mai venuto in mente quando ero lì.

Gli altoparlanti sono questi:
https://www.nubert.de/downloads/test_20 ... eoplay.pdf

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6206
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: I nostri Impianti.

#160 Messaggio da MarioBon » 10/03/2020, 12:40

Meglio con due DM in mono.
Si può andare in Ditta previo appuntamento. Basta telefonare prima. Caruso, Malibran e Grand Callas sono sempr disponibili.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite