Generalità sui cavi

Cavi di Alimentazione, Segnale e Potenza
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6199
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Generalità sui cavi

#1 Messaggio da MarioBon » 28/12/2016, 12:46

I cavi sono molto importanti perchè da essi dipende il trasferimento del segnale da un dispositivo all'altro.

Ci sono delle regole generali alle quali ci si deve obbligatoriamente attenere indipendentemente da tipo, marca e costo di qualsiasi cavo:

- i cavi devono essere più corti possibile
- le terminazioni dei cavi (qualsiasi esse siano) devono essere pulite e meccanicamente solide
- i cavi vanno tenuti in ordine e ben separati gli uni dagli altri
- meno roba c'è e meglio è.

I cavi sono come antenne che emettono e raccolgono interferenze. Per ridurre questo fenomeno (che è sempre deleterio) i cavi vengono schermati.
Le schermature dei cavi vanno dal 60% al 100%. I cavi migliori sono schermati al 100%.

In linea di principio tutti i cavi di segnale dovrebbero essere bilanciati (sono maggiormente immuni dai rumori). I cavi sbilanciati si usano se possono essere molto corti.

i cavi di potenza che collegano l'amplificatore ai diffusori di solito non sono schermati (per una questione di coso) ma dovrebberlo essere.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
Auditor
Messaggi: 269
Iscritto il: 26/11/2016, 3:00
Il mio Impianto: Al momento in configurazione provvisoria causa presenza bambina piccola piuttosto vivace...

Diffusori Audio Physic Spark
Finale Lyngdorf SDA2175
Preamplificatore Pioneer C-21
Lettore CD CEC TL-51x + DAC DX71mk2
Lettore SACD Marantz SA7001 (modificato)
Lettore di rete Logitech Squeezebox Touch -> Gustard U12 -> DAC Beresford Caiman SEG con alimentazioni lineari autocostruite

Cuffie: Stax SR-507, Stax SR-X/mk3, Sony MDR-1A, Sony MDR-F1, Koss PortaPro, AKG Y50
Amplificatori Cuffie: Stax SRM-1/mk2 pro, Stax SRM-353X

Cavi di segnale e potenza Blue Jeans Cable

In panchina: Naim Nait 5, Micromega A80, M2Tech HiFace 1 e HiFace 2, Wharfedale Diamond 9.0, preampli e finale valvolari autocostruiti, vari componenti Behringer
Località: Padova
Contatta:

Re: Generalità sui cavi

#2 Messaggio da Auditor » 28/12/2016, 13:30

MarioBon ha scritto:I cavi sono molto importanti perchè da essi dipende il trasferimento del segnale da un dispositivo all'altro.

Ci sono delle regole generali alle quali ci si deve obbligatoriamente attenere indipendentemente da tipo, marca e costo di qualsiasi cavo:

- i cavi devono essere più corti possibile
- le terminazioni dei cavi (qualsiasi esse siano) devono essere pulite e meccanicamente solide
- i cavi vanno tenuti in ordine e ben separati gli uni dagli altri
- meno roba c'è e meglio è.

I cavi sono come antenne che emettono e raccolgono interferenze. Per ridurre questo fenomeno (che è sempre deleterio) i cavi vengono schermati.
Le schermature dei cavi vanno dal 60% al 100%. I cavi migliori sono schermati al 100%.

In linea di principio tutti i cavi di segnale dovrebbero essere bilanciati (sono maggiormente immuni dai rumori). I cavi sbilanciati si usano se possono essere molto corti.

i cavi di potenza che collegano l'amplificatore ai diffusori di solito non sono schermati (per una questione di coso) ma dovrebberlo essere.
Due dubbi/domande:

1) Cavi di segnale bilanciati implica anche elettroniche bilanciate. Questo in generale fa decollare i costi, riduce di molto la scelta, e introduce altre variabili.
Se i componenti hanno ingressi ed uscite sbilanciate, ma internamente sono single-ended, non abbiano fatto altro che introdurre stadi ulteriori (bilanciatori e sbilanciatori) nella catena di segnale, con tutte le conseguenze in termini di distorsione e rumore. Se si tratta di bilanciati veri, se vi sono anche piccole asimmetrie fra i due poli anche qui si introduce distorsione.
Il collegamento bilanciato quindi non è indolore, e andrebbe usato solo se ve ne è realmente necessità. In un impianto con collegamenti dell'ordine del metro, se si usano cavi schermati e con un minimo di ordine problemi effettivi non ve ne sono, e se vi fossero si sentirebbero. Se in assenza di segnale alzando il volume non si sentono ronzii, perchè complicarsi la vita?

2) Cavi di potenza schermati. Di certo la presenza dello schermo riduce le emissioni, però aumenta molto la capacità parassita dei cavi, e questo si è detto più volte che può essere un problema. Personalmente ho preferito la configurazione star-quad, che riduce le emissioni e massimizza la sezione di cavi, al costo di un moderato aumento della capacità.
Nicola

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6199
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Generalità sui cavi

#3 Messaggio da MarioBon » 28/12/2016, 14:13

Se noti ho scritto: "In linea di principio tutti i cavi di segnale dovrebbero essere bilanciati"
e ho anche scritto che i cavi devono essere corti e che "meno roba c'è e meglio è".
Le linee sbilanciate si possono tranquillamente usare quando i collegamenti sono corti.

Per quanto riguarda la schermatura dei cavi di potenza, sempre in linea di principio, tutti i cavi dovrebbero essere schermati. Ci sono ottimi cavi coassiali con velocità di propagazione di 0.82c quindi con induttanza e capacità minime. I cavi di potenza portano una corrente non trascurabile
(5 amper di picco sono all'ordine del giorno) e, per questo, sono poco sensibili alle interferenze esterne (che sono piccole) ma irradiano.
Va da sé che i cavi di segnale debbano essere schermati alla perfezione.

L'altra sorgente di emissione è il cavo di alimentazione che dovrebbe anche'esso essere schermato.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
Auditor
Messaggi: 269
Iscritto il: 26/11/2016, 3:00
Il mio Impianto: Al momento in configurazione provvisoria causa presenza bambina piccola piuttosto vivace...

Diffusori Audio Physic Spark
Finale Lyngdorf SDA2175
Preamplificatore Pioneer C-21
Lettore CD CEC TL-51x + DAC DX71mk2
Lettore SACD Marantz SA7001 (modificato)
Lettore di rete Logitech Squeezebox Touch -> Gustard U12 -> DAC Beresford Caiman SEG con alimentazioni lineari autocostruite

Cuffie: Stax SR-507, Stax SR-X/mk3, Sony MDR-1A, Sony MDR-F1, Koss PortaPro, AKG Y50
Amplificatori Cuffie: Stax SRM-1/mk2 pro, Stax SRM-353X

Cavi di segnale e potenza Blue Jeans Cable

In panchina: Naim Nait 5, Micromega A80, M2Tech HiFace 1 e HiFace 2, Wharfedale Diamond 9.0, preampli e finale valvolari autocostruiti, vari componenti Behringer
Località: Padova
Contatta:

Re: Generalità sui cavi

#4 Messaggio da Auditor » 28/12/2016, 16:30

MarioBon ha scritto:Se noti ho scritto: "In linea di principio tutti i cavi di segnale dovrebbero essere bilanciati"
e ho anche scritto che i cavi devono essere corti e che "meno roba c'è e meglio è".
Le linee sbilanciate si possono tranquillamente usare quando i collegamenti sono corti.

Per quanto riguarda la schermatura dei cavi di potenza, sempre in linea di principio, tutti i cavi dovrebbero essere schermati. Ci sono ottimi cavi coassiali con velocità di propagazione di 0.82c quindi con induttanza e capacità minime. I cavi di potenza portano una corrente non trascurabile
(5 amper di picco sono all'ordine del giorno) e, per questo, sono poco sensibili alle interferenze esterne (che sono piccole) ma irradiano.
Va da sé che i cavi di segnale debbano essere schermati alla perfezione.

L'altra sorgente di emissione è il cavo di alimentazione che dovrebbe anche'esso essere schermato.
Che io sappia, i cavi coassiali di uso comune, tipo RG58, non sono fatti per portare correnti elevate, soprattutto il conduttore interno.

Ci sono cavi coassiali per alte potenze, ma sono oltremodo rigidi, perchè spesso utilizzano conduttori solidi e la connessione a banane o forcelle diventa piuttosto laboriosa, la calza soprattutto.

Comunque, è un'opzione da approfondire.
Nicola

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6199
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Generalità sui cavi

#5 Messaggio da MarioBon » 28/12/2016, 16:50

Auditor ha scritto:
MarioBon ha scritto:Se noti ho scritto: "In linea di principio tutti i cavi di segnale dovrebbero essere bilanciati"
e ho anche scritto che i cavi devono essere corti e che "meno roba c'è e meglio è".
Le linee sbilanciate si possono tranquillamente usare quando i collegamenti sono corti.

Per quanto riguarda la schermatura dei cavi di potenza, sempre in linea di principio, tutti i cavi dovrebbero essere schermati. Ci sono ottimi cavi coassiali con velocità di propagazione di 0.82c quindi con induttanza e capacità minime. I cavi di potenza portano una corrente non trascurabile
(5 amper di picco sono all'ordine del giorno) e, per questo, sono poco sensibili alle interferenze esterne (che sono piccole) ma irradiano.
Va da sé che i cavi di segnale debbano essere schermati alla perfezione.

L'altra sorgente di emissione è il cavo di alimentazione che dovrebbe anche'esso essere schermato.
Che io sappia, i cavi coassiali di uso comune, tipo RG58, non sono fatti per portare correnti elevate, soprattutto il conduttore interno.

Ci sono cavi coassiali per alte potenze, ma sono oltremodo rigidi, perchè spesso utilizzano conduttori solidi e la connessione a banane o forcelle diventa piuttosto laboriosa, la calza soprattutto.

Comunque, è un'opzione da approfondire.
infatti sono molto rigidi ed hanno un raggio di curvatura abbastanza grande. Sono brutti, neri, invadenti...
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 1 ospite