"Dominati" dal dominio del tempo.

L'udito, cosa udiamo, come udiamo
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
The_bastonator
Messaggi: 180
Iscritto il: 26/01/2017, 16:08
Località: Roma

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#41 Messaggio da The_bastonator »

Si, ma non me ne fare un cruccio.
Cambia l'arte anche cambiando il posto in teatro, a meno di non mettersi sul podio del direttore d'orchestra.
Per lungo tempo ho ascoltato la musica con le Yamaha NS10.
Buona parte del rock e del pop sono state mixate su quelle casse, pertanto teoricamente ascoltando ravvicinati su quel diffusore avrei ascoltato esattamente quello che il produttore ha ascoltato quando il disco è stato prodotto, con molta buona probabilità nel caso del rock o del pop.
Però onestamente dopo un pò di tempo mi sono rotto perchè, benchè ascoltassi all'incirca lo stesso messaggio di chi ha prodotto il disco non provavo alcuna soddisfazione.
Ho preso altri diffusori per me molto più coinvolgenti, senz'altro molto distanti da quei diffusori e da tanti altri sistemi da studio.
Allora bisogna riflettere su quello che si vuole:
- ascolto "da studio" o per lo meno come da chi ha prodotto la registrazione, e in quel caso il messaggio sarebbe preservato;
- ascolto "emozionale", fregandosene del mezzo tecnico.
Ormai personalmente propendo per la seconda soluzione.

Giuseppe

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6998
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#42 Messaggio da TomCapraro »

markzzz ha scritto:Certo, ma io parlo dal punto di vista di un singolo ascoltatore (quindi un unico attore).

Cambiando impianto, cambio l'arte (in parte). Stiamo dicendo questo giusto?
Finadesso sono riuscito a far suonare in modo molto simile (e "artisticamente" bene) diversi impianti che sono transitati dentro il mio locale.
A parte il livello di SPL raggiungibile, tutti si sono espressi in modo che non si allontanassero troppo dal materiale registrato su supporto digitale.
saluti, Tom

Avatar utente
The_bastonator
Messaggi: 180
Iscritto il: 26/01/2017, 16:08
Località: Roma

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#43 Messaggio da The_bastonator »

TomCapraro ha scritto:
markzzz ha scritto:Certo, ma io parlo dal punto di vista di un singolo ascoltatore (quindi un unico attore).

Cambiando impianto, cambio l'arte (in parte). Stiamo dicendo questo giusto?
Finadesso sono riuscito a far suonare in modo molto simile (e "artisticamente" bene) diversi impianti che sono transitati dentro il mio locale.
A parte il livello di SPL raggiungibile, tutti si sono espressi in modo che non si allontanassero troppo dal materiale registrato su supporto digitale.
Forse, ma non è detto che quello che hai ascoltato te è quello che ha ascoltato chi ha prodotto il disco, o per lo meno, non è detto che tu abbia ascoltato quello che, chi ha prodotto il disco, intendeva venisse ascoltato.
A meno che il disco non lo abbia prodotto te...

Giuseppe

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6998
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#44 Messaggio da TomCapraro »

The_bastonator ha scritto: Forse, ma non è detto che quello che hai ascoltato te è quello che ha ascoltato chi ha prodotto il disco, o per lo meno, non è detto che tu abbia ascoltato quello che, chi ha prodotto il disco, intendeva venisse ascoltato.
A meno che il disco non lo abbia prodotto te...

Giuseppe
La relazione che si ottiene (molto congrua) è tra quello che viene riprodotto e quello che si trova -dentro- il disco, quindi senza modificarlo molto.
"Se" il produttore del disco avrà realizzato bene il prodotto, allora si otterrà una ragionevole verosimiglianza.
saluti, Tom

Avatar utente
The_bastonator
Messaggi: 180
Iscritto il: 26/01/2017, 16:08
Località: Roma

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#45 Messaggio da The_bastonator »

TomCapraro ha scritto:
The_bastonator ha scritto: Forse, ma non è detto che quello che hai ascoltato te è quello che ha ascoltato chi ha prodotto il disco, o per lo meno, non è detto che tu abbia ascoltato quello che, chi ha prodotto il disco, intendeva venisse ascoltato.
A meno che il disco non lo abbia prodotto te...

Giuseppe
La relazione che si ottiene (molto congrua) è tra quello che viene riprodotto e quello che si trova -dentro- il disco, quindi senza modificarlo molto.
"Se" il produttore del disco avrà realizzato bene il prodotto, allora si otterrà una ragionevole verosimiglianza.
Il tuo è un discorso "misuristico", che va bene per discernere la qualità tecnica degli apparecchi, ma l'ascolto della musica è qualcosa di emozionale, non per nulla molti preferiscono gli amplificatore a valvole "misuristicamente penalizzati", o altri apparecchi caratterizzanti.

Guarda l'esempio delle NS10 che ho fatto prima: teoricamente ascoltavo in modo ragionevolmente simile al sound engineer, ma con coinvolgimento molto basso.
Le NS 10 possono essere considerate come "strumenti di misura" nell'ascolto ma non le consiglierei mai per ascoltarci la musica di ritorno a casa dopo una giornataccia.

Ciao

Avatar utente
markzzz
Messaggi: 58
Iscritto il: 03/07/2017, 8:41

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#46 Messaggio da markzzz »

The_bastonator ha scritto:Si, ma non me ne fare un cruccio.
Bhe cavolo, lo considero un tassello importante! Si basa tutto sul reciproco "scambio di messaggi"...
The_bastonator ha scritto:- ascolto "da studio" o per lo meno come da chi ha prodotto la registrazione, e in quel caso il messaggio sarebbe preservato;
Se scegli questa strada, chi ti dice che il produttore invece non avesse voluto un ascoltatore che ascolta le sue produzioni su vari impianti per beneficiare delle differenti nuances che può ottenere?
The_bastonator ha scritto:- ascolto "emozionale", fregandosene del mezzo tecnico.
Se scegli questa strada, chi ti dice che la reale intenzione del produttore sia un ascolto puramente "da studio"?

In entrambi i casi, ti distacchi dall'intenzione originale. Se sei fortunato ci caschi dentro e ti allinei con il pensiero dell'artista/produttore, altrimenti è tutta una questione di casualità. Ma anche lì, scelto l'ascolto "target", percepirai sicuramente diverse cose.
Quindi la domanda successiva: come si può attribuire meriti non sapendo nemmeno se si stanno ascoltando/percependo le reali intenzioni del creatore? (che, giusto per mettere criticità, cambieranno anch'esse in funzione del tempo).
TomCapraro ha scritto:La relazione che si ottiene (molto congrua) è tra quello che viene riprodotto e quello che si trova -dentro- il disco, quindi senza modificarlo molto.
"Se" il produttore del disco avrà realizzato bene il prodotto, allora si otterrà una ragionevole verosimiglianza.
Ma questo è soggettivo; a priori, anche se ascolti con la tipologia obbiettiva del produttore/artista, quello che percepisci è puramente tuo.
E qui ci ricolleghiamo a quanto detto sopra (da MarioBon): "l'unica cosa ceta è che lo stesso stimolo produce, in individui diversi, sensazioni simili."; simili non è uguale, e l'oggettività è già andata.

Trovo il tutto (riflettendoci) assurdo :shock: :ugeek:

Avatar utente
Felix
Messaggi: 379
Iscritto il: 17/01/2017, 2:09
Il mio Impianto: KEF LS50 Wireless+Sub XTZ 12.17+MacBook Pro 15'
Località: VE/TV

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#47 Messaggio da Felix »

Nota a margine. Il bravo producer ascolta le sue produzioni anche in auto, sulle cassette, con le cuffiette. Perché è inevitabile che quello che confeziona deve andare bene ascoltato nelle condizioni più disparate possibili.
Suono con mani e piedi...

Avatar utente
markzzz
Messaggi: 58
Iscritto il: 03/07/2017, 8:41

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#48 Messaggio da markzzz »

Felix ha scritto:Nota a margine. Il bravo producer ascolta le sue produzioni anche in auto, sulle cassette, con le cuffiette. Perché è inevitabile che quello che confeziona deve andare bene ascoltato nelle condizioni più disparate possibili.
Definisci "deve andare bene" :?:

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6998
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#49 Messaggio da TomCapraro »

The_bastonator ha scritto:
Il tuo è un discorso "misuristico", che va bene per discernere la qualità tecnica degli apparecchi, ma l'ascolto della musica è qualcosa di emozionale, non per nulla molti preferiscono gli amplificatore a valvole "misuristicamente penalizzati", o altri apparecchi caratterizzanti.

Guarda l'esempio delle NS10 che ho fatto prima: teoricamente ascoltavo in modo ragionevolmente simile al sound engineer, ma con coinvolgimento molto basso.
Le NS 10 possono essere considerate come "strumenti di misura" nell'ascolto ma non le consiglierei mai per ascoltarci la musica di ritorno a casa dopo una giornataccia.

Ciao
Se l'approccio "misuristico" è corretto porta anche dei frutti.
Ad esempio con le statistiche, va da se che tale riproduzione trova unanimemente giudizi molto positivi per il 95% degli ascoltatori che hanno potuto "assaggiare" un implementazione "misuristica" abbastanza minuziosa.
saluti, Tom

Avatar utente
Felix
Messaggi: 379
Iscritto il: 17/01/2017, 2:09
Il mio Impianto: KEF LS50 Wireless+Sub XTZ 12.17+MacBook Pro 15'
Località: VE/TV

Re: "Dominati" dal dominio del tempo.

#50 Messaggio da Felix »

markzzz ha scritto:
Felix ha scritto:Nota a margine. Il bravo producer ascolta le sue produzioni anche in auto, sulle cassette, con le cuffiette. Perché è inevitabile che quello che confeziona deve andare bene ascoltato nelle condizioni più disparate possibili.
Definisci "deve andare bene" :?:
"Suonare bene" non mi piace perché non dice nulla. Preferisco "deve avere un suono completo e convincente".
Suono con mani e piedi...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti