Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

L'udito, cosa udiamo, come udiamo
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
Ligo
Messaggi: 471
Iscritto il: 26/11/2016, 8:12
Il mio Impianto: PC Fanless con Jriver 27, EQ parametrico, MSB PowerDac, Mutec MC3+ USB, Pre Bryston BP25, Finale PASS X150, Diffusori AUDES Blues MKII, Sub SVS SB1000, Cavetteria di buona qualità.
Località: Milano

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#81 Messaggio da Ligo »

Diciamo che la scienza non è in grado di spiegare tutto ma sa cosa non può ancora spiegare. L'essere umano nella sua enorme complessità ha moti aspetti che non hanno ancora, e chissà se mai avranno, un modello predittivo. La propagazione di un segnale elettrico no.
Un cavo ha i suoi modelli che lo descrivono e le sue grandezze che lo caratterizzano. Non c'è altro da scoprire. Se mai in un sistema complesso, al quale anche una catena di riproduzione può essere assimilabile, sarà complicato predire le conseguenze che una singola variabile ha sul risultato finale, che dipende dall'interazione dei vari componenti. Tuttavia, avendone le competenze, non è poi né difficile né misterioso scegliere il cavo giusto rispetto ai componenti che dovrà collegare. Se piacerà di più il risultato complessivo con il cavo giusto rispetto a uno teoricamente meno giusto è invece questione di gusti personali, che rientrano nella sfera del poco predicibile.
Tutto ciò al netto che un certo cavo porti a una variazione realmente udibile oltreché misurabile, cosa possibile ma non scontata.
In questo universo ogni oggetto ordinale o è una banana o non è una banana.

Ciao. Fabio

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6998
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#82 Messaggio da TomCapraro »

sibry ha scritto:Continuo a notare un certo scetticismo verso i cavi...
Non tutto può essre spiegato con la scienza...
Se prendiamo un cuore, un cervello, qualche km di tendini, vene, muscoli, nervi, ossa, sangue, acqua, fegato, milza,
un pò di cervella, un cuore e, magari anche un * e tutto quello che serve per far "funzionare un uomo" (cioè... farlo vivere)
mica ci riusciamo, poi......
Intendo... c'è anche qualcos'altro...

E' per questa ragione che, sì, OK, mi sta bene una serie di grafici.... ma lo sappiamo bene, nel nostro piccolo mondo audiofilo, che il risultato sonoro non dipende da sole misure...
Per dire... le valvole, se le misuriamo... insomma... a volte non è che.... :shock: ...
eppure... Molti amplificatori a stato solido sono peggiori, all'ascolto, di quelli che montano le vecchie lampade... :lol:
Non c'è scetticismo verso i cavi, c'è piena padronanza della materia.
Un cavo misurato " a solo " non dirà nulla rispetto allo stesso dopo averlo inserito in un collegamento tra elettroniche, l'insieme potrà essere misurato con una precisione assoluta.
A fronte di misure identiche in tutto e pertutto, quando spesso capita, l'ascoltatore percepirà le sue soggettive differenze, ma sarà soltanto una sua personalissima elaborazione del cervello.
A riguardo avrò svolto qualche centinaio di test con esiti che sposano perfettamente quanto sopraesposto.
saluti, Tom

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6732
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#83 Messaggio da MarioBon »

sibry ha scritto:....
Non tutto può essere spiegato con la scienza...
....
... Molti amplificatori a stato solido sono peggiori, all'ascolto, di quelli che montano le vecchie lampade... :lol:
è vero la scienza non spiega tutto. Tante cose, sui cavi, sono note ("verso di percorrenza", "rodaggo", effetto dei "trattamenti criogenici", effetto delle guaine in PVC e PVDF, ecc.). Così come è noto che "il suono" di un cavo dipende più dalle caratteristiche dei dispositivi che vengono connessi che dal cavo in sé.
Per quanto riguarda gli ampli a valvole si sa che la causa delle qualità soggettive del loro suono sta nella distorsione aurale (cerca "aurale" all'interni del forum). Così come sono noti i metodi per far suonare male gli amplificatori allo stato solido (e basta evitarli per farli suonare più che decentemente).

Non voglio dire con questo che tutto sia prevedere al 100% perché c'è di mezzo una buona dose di soggettività che, da sola, riduce questa percentuale al 71%.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
Pippo Basile
Messaggi: 52
Iscritto il: 05/09/2017, 13:22
Il mio Impianto: Attualmente è smontato (sigh)

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#84 Messaggio da Pippo Basile »

a mio modesto avviso sarebbe materiale eccellente per questo gruppo fb https://www.facebook.com/groups/331870870577559/photos/
MarioBon ha scritto: aggiungo la foto che dovrebbe essere questa:
Immagine

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6998
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#85 Messaggio da TomCapraro »

Sugli adesivi "miracolosi" ci sarebbe però da fare una considerazione.

Chi propone questi tweeks estremi, potrebbe alla fine considerarsi come..."il male minore". (almeno per le tasche)

Riflettiamo un pò sui fusibili speciali, sui cavi USB da 2k€, su molti cavi in generale che costano quanto un bilocale, sui risonatori di Schumann, sui connettori e ponticelli da gioielleria ect...ect...ect...

In fondo moltissime cose di cui sopra hanno il medesimo (nè più, nè meno) effetto degli adesivi, ovvero: agiscono sul campo della percezione e, a quanto si legge, provocano circa gli stessi effetti di *****miglioramento su tutti i parametri***** per cui alla fine qualche adesivo appiccicato quà e là costerà una miseria rispetto a certe cose che, per generare lo stesso "impatto" bisogna mettere mano al portafogli.

Per chi ci crede, opterei per...il male minore.

Ma vedrete che l'adesivo sarà alla fine l'accessorio che, posizionato sopra un cavo da 20.000€, completerà qualcosa che di suo dovrà avere delle "basi".

Le strade della percezione sono infinite (per davvero)
saluti, Tom

Avatar utente
gianventu
Messaggi: 24
Iscritto il: 29/12/2016, 0:04

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#86 Messaggio da gianventu »

Questa storia delle pecette è....esilarante. La cosa che salta agli occhi e che crea in me grande stupore, è vedere come persone di elevato grado culturale e di conoscenza, possano in una qualche maniera dar credito a queste "teorie". Mi sono ribaltato dalle risate a leggere questa storia qua e...là...c'è chi ha sentito il beneficio attaccando l'adesivo sul contatore dell'ENEL: che alleggerisca la bolletta?

Avatar utente
sibry
Messaggi: 470
Iscritto il: 28/11/2016, 8:23
Il mio Impianto: Musical Fidelity Nu Vista M3
Yamaha CD-S3000
Labtek Hi End
Audiosonica "Stonefly"
Ruark Talisman ||
Sonus Faber Parva FM4
Solid Steel
filtro Black Noise Extreme
Van Den Hul: The First
Systems and Magic: Gold Wire
ViaBlue: SC4
Soundcare Superspikes
Località: provincia di VR

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#87 Messaggio da sibry »

TomCapraro ha scritto:Sugli adesivi "miracolosi" ci sarebbe però da fare una considerazione.

Chi propone questi tweeks estremi, potrebbe alla fine considerarsi come..."il male minore". (almeno per le tasche)

Riflettiamo un pò sui fusibili speciali, sui cavi USB da 2k€, su molti cavi in generale che costano quanto un bilocale, sui risonatori di Schumann, sui connettori e ponticelli da gioielleria ect...ect...ect...

In fondo moltissime cose di cui sopra hanno il medesimo (nè più, nè meno) effetto degli adesivi, ovvero: agiscono sul campo della percezione e, a quanto si legge, provocano circa gli stessi effetti di *****miglioramento su tutti i parametri***** per cui alla fine qualche adesivo appiccicato quà e là costerà una miseria rispetto a certe cose che, per generare lo stesso "impatto" bisogna mettere mano al portafogli.

Per chi ci crede, opterei per...il male minore.

Ma vedrete che l'adesivo sarà alla fine l'accessorio che, posizionato sopra un cavo da 20.000€, completerà qualcosa che di suo dovrà avere delle "basi".

Le strade della percezione sono infinite (per davvero)
a propò di "fusibili oro 24K"... come la vedete? (cioè... come li sentite?)
Vero/Falso?

non costano moltissimo, se ne leggono di meraviglie.... boh?!

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6998
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#88 Messaggio da TomCapraro »

sibry ha scritto: a propò di "fusibili oro 24K"... come la vedete? (cioè... come li sentite?)
Vero/Falso?

non costano moltissimo, se ne leggono di meraviglie.... boh?!

Per me falso, anzi...a questo punto rifaccio la mitica prova del "ferro filato per muratori"
Stavolta liscio, ovvero senza alcuna "geometria" (visto che mi avevano imputato la NON differenza all'ascolto perchè il ferro era geometricamente somigliante ad un Kimber 8TC)

La prova (che farò a breve) consiste in questo:

1) far transitare il segnale da un cavo di ottimo livello

2) far transitare il segnale da un pezzo di ferro filato per muratori

3) mostrare tutte le differenze (misure) che ne verranno fuori

4) creare due files (il segnale transitante verrà anche registrato) per poterne ascoltare comodamente a casa vostra le "possibili differenze" (o anche le NON differenze)

Un audiofilo, alla vista degli occhi, direbbe che il pezzo di ferro è inascoltabile, una ciofeca, qualcosa di orribile...io invece nutro parecchi dubbi...quindi vedremo (misure e ascolti ci diranno tutto)
saluti, Tom

Avatar utente
sibry
Messaggi: 470
Iscritto il: 28/11/2016, 8:23
Il mio Impianto: Musical Fidelity Nu Vista M3
Yamaha CD-S3000
Labtek Hi End
Audiosonica "Stonefly"
Ruark Talisman ||
Sonus Faber Parva FM4
Solid Steel
filtro Black Noise Extreme
Van Den Hul: The First
Systems and Magic: Gold Wire
ViaBlue: SC4
Soundcare Superspikes
Località: provincia di VR

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#89 Messaggio da sibry »

Bravo
tu prova...
siamo curiosi...
:ugeek:

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6732
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Nuova trovata per abbindolare il sistema percettivo

#90 Messaggio da MarioBon »

una volta appurato che il rame OFC serve per rendere i cavi flessibili
- se un cavo si comporta in modo lineare
- non produce rumore intrinseco
- presenta una banda passante superiore alla banda audio
- non presenta valori di capacità parassita particolarmente alti
- presenta una resistenza abbastanza bassa
- non ha una guaina i n PVC o PVDF

potrebbe anche essere fatto d ferro...
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti