Cerwin Vega 313

Sorgenti, Amplificatori, diffusori acustici, ecc.
(tranne i cavi)
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
rollo
Messaggi: 536
Iscritto il: 01/03/2018, 16:31
Il mio Impianto: cd ampli casse

Cerwin Vega 313

#1 Messaggio da rollo » 31/07/2020, 21:04

si tratta di una coppia di diffusori ormai d' epoca che un lontano parente mi regalerebbe. qualcuno le conosce, sono valide come suono ?
come specifiche ho trovato 98 db di sensibilità e ciò mi incuriosisce abbastanza, sono un tre vie con wf credo da 30, mid a cono e tw forse a tromba
del tipo non so, incroci a 700 e 3500. siccome stanno lontano, poi mi dovrei comunque sdebitare ed esteticamente non sono messe bene quindi andrebbero sistemate,
quindi secondo voi può valer la pena portarsele a casa e sentire come vanno ? grazie.

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6657
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: Cerwin Vega 313

#2 Messaggio da TomCapraro » 01/08/2020, 8:13

rollo ha scritto:
31/07/2020, 21:04
si tratta di una coppia di diffusori ormai d' epoca che un lontano parente mi regalerebbe. qualcuno le conosce, sono valide come suono ?
come specifiche ho trovato 98 db di sensibilità e ciò mi incuriosisce abbastanza, sono un tre vie con wf credo da 30, mid a cono e tw forse a tromba
del tipo non so, incroci a 700 e 3500. siccome stanno lontano, poi mi dovrei comunque sdebitare ed esteticamente non sono messe bene quindi andrebbero sistemate,
quindi secondo voi può valer la pena portarsele a casa e sentire come vanno ? grazie.
Se non hanno problemi con le sospensioni degli altoparlanti, questi diffusori hanno queste caratteristiche:

1) suonano forte con pochi watt.

2) hanno un bel basso, con parecchio punch e una buona discesa in frequenza (equalizzandole si può estendere ulteriormente)

3) forse non godono di un equilibro tonale eccelso (equalizzandole lo si può migliorare molto)

C'è da dire però che con quel pannello largo, e senza alcun sistema a guida d'onda, sorgeranno sufficienti problemi di diffrazione ai bordi che ne condizionano la distanza di ascolto...vale a dire: se ascoltati alle classiche distanze domestiche i diffusori verrebbero localizzati, quindi risulterebbero "presenti" nella scena acustica.
Oltre una determinata distanza riassumerebbero il concetto di sorgente puntiforme, ma dovrai ascoltarle "da lontano".
saluti, Tom

Avatar utente
rollo
Messaggi: 536
Iscritto il: 01/03/2018, 16:31
Il mio Impianto: cd ampli casse

Re: Cerwin Vega 313

#3 Messaggio da rollo » 01/08/2020, 9:47

grazie, siccome non sono un patito dei restauri fedeli, cambiare il tw a tromba con uno normale a cupola potrebbe giovare o
il discorso "guida d'onda " riguarda anche il resto ? grazie.

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6657
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: Cerwin Vega 313

#4 Messaggio da TomCapraro » 01/08/2020, 11:30

rollo ha scritto:
01/08/2020, 9:47
grazie, siccome non sono un patito dei restauri fedeli, cambiare il tw a tromba con uno normale a cupola potrebbe giovare o
il discorso "guida d'onda " riguarda anche il resto ? grazie.
Paradossalmente con un TW a cupola potrebbe anche peggiorare in quanto la dispersione polare risulterebbe maggiore.
Il TW a tromba è sufficientemente direttivo per non incorrere nel fenomeno di diffrazione.
Piuttosto è il midrange che potrà accollarsi tutti i problemi.
I modelli attuali, almeno le serie XLS, implementano una guida d'onda che le rende refrattarie al problema.
Le mie (XLS) hanno un pannello molto largo (43cm) tuttavia, grazie alle guide d'onda, il diffusore "scompare" totalmente nonostante la distanza -normale- (circa 3mt) di ascolto.
saluti, Tom

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], SEMrush [Bot] e 1 ospite