Diffusori opera V SE 2014 - pareri

Sorgenti, Amplificatori, diffusori acustici, ecc.
(tranne i cavi)
Messaggio
Autore
Remoben
Messaggi: 27
Iscritto il: 25/08/2020, 16:13
Il mio Impianto: Cd unico Cd due, pre accuphase c290, finale unico Dm, diffusori Opera V SE 2014

Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#1 Messaggio da Remoben »

Ciao .. sono nuovo del gruppo e anche di questo tipo di forum.. posseggo questi diffusori da ormai oltre 3 anni e ascolto prevalentemente (o meglio direi ‘unicamente‘) musica sinfonica .. prima di dirvi la mia in proposito mi farebbe molto piacere conoscere le vostre opinioni di esperti (non oso chiedere quello del progettista ma sarebbe il top) sulla compatibilità o adeguatezza (non so come definirla esattamente) di questi diffusori per la riproduzione di questo specifico genere musicale.
Grazie mille

P.s. Mio impianto:
Unico cd due; pre Accuphase c290; finale unico DM

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7176
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#2 Messaggio da MarioBon »

La adeguatezza di un diffusore nel riprodurre un certo genere musicale dipende certamente dal diffusore ma anche da quanto è grande l'amiente, dalla distanza del punto di ascolto e dal "volume" della riproduzione nonché dalle elettroniche a disposizione.
Quindi la cosa più normale sarebbe che tu esprimessi le tue impressioni in funzione del tuo ambiente e del tuo modo di ascoltare musica.

P.S. il DM ha bisigno di un pre amplificatore con l'uscita piuttosto alta.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Remoben
Messaggi: 27
Iscritto il: 25/08/2020, 16:13
Il mio Impianto: Cd unico Cd due, pre accuphase c290, finale unico Dm, diffusori Opera V SE 2014

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#3 Messaggio da Remoben »

Grazie mille del feedback .. devo dire che le mie impressioni sono assolutamente positive sotto tutti gli aspetti ma soprattutto in termini di Capacità di riproduzione della realtà dell’evento ‘sinfonico’ se posso dire così ... E qsto anche dal confronto con altri diffusori di marchi molto blasonati o considerati tali .. tanto che ho pensato (anche dal nome) che fossero Stati progettati proprio assumendo come riferimento qsto genere musicale che poi credo (Ma nn sono un tecnico) dovrebbe essere il più difficile da riprodurre e direi sfidante per un progettista .. quello che ho potuto constatare e stata la maggiore vicinanza alle sonorità reali degli strumenti (anche con le loro ‘asprezze’) senza gli ‘addolcimenti’ di cui sento spesso parlare nei dibattiti audiofili .. a mio avviso l’addolcimento o l’arrotondamento forse rende l’ascolto più gradevole ma non Certo ‘fedele’. Nonostante ciò nn ho mai letto recensioni o commenti che indicassero le opera come diffusori particolarmente adatti a qsto genere musicale .. per qsto chiedevo le vostre opinioni per capire se era solo una mia percezione o se effettivamente è così.
P.s. il c290 nn ha una uscita sufficientemente alta secondo lei? In caso mi può consigliare un’alternativa? Grazie

Avatar utente
Palfe
Messaggi: 182
Iscritto il: 24/12/2016, 11:40

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#4 Messaggio da Palfe »

Anche io possiedo le Opera 2014 da più di quattro anni, ascolto ogni giorno quasi esclusivamente musica classica e ovviamente tanta sinfonica. Trovo i diffusori molto adatti per questo genere di musica, coinvolgenti e perfetti nel riprodurre le diverse trame sonore. Ottimo dettaglio, bella riproduzione delle diverse frequenze e con un suono mai affaticante, posso ascoltare per ore senza alcun problema.
Sono pienamente soddisfatto.
Cd DUE e Unico 90 completano il mio impianto.

Remoben
Messaggi: 27
Iscritto il: 25/08/2020, 16:13
Il mio Impianto: Cd unico Cd due, pre accuphase c290, finale unico Dm, diffusori Opera V SE 2014

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#5 Messaggio da Remoben »

Ottimo .. confermi le mie impressioni .. adattissime e ‘realistiche’ in particolare per qsto genere musicale .. forse anche il fatto di essere inserite in una catena ‘Unison’ ne esalta ancor di più qste caratteristiche

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7176
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#6 Messaggio da MarioBon »

Remoben ha scritto: 26/08/2020, 18:03 P.s. il c290 non ha una uscita sufficientemente alta secondo lei? In caso mi può consigliare un’alternativa? Grazie
Dicevo in generale. Non ho esperienze dirette con il c290.
I diffusori si chiamano Opera perchè la ditta che li produce si chiama Opera Loudspeakers (anche se è italiana ed ha sede in provincia di Treviso).
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Remoben
Messaggi: 27
Iscritto il: 25/08/2020, 16:13
Il mio Impianto: Cd unico Cd due, pre accuphase c290, finale unico Dm, diffusori Opera V SE 2014

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#7 Messaggio da Remoben »

Ok grazie

Remoben
Messaggi: 27
Iscritto il: 25/08/2020, 16:13
Il mio Impianto: Cd unico Cd due, pre accuphase c290, finale unico Dm, diffusori Opera V SE 2014

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#8 Messaggio da Remoben »

Per qto riguarda l’ambiente di ascolto si tratta di una porzione di circa 20mq di un salone che ne misura oltre 70 a pianta piuttosto irregolare perché si sviluppa in diagonale rispetto all’area di ascolto delimitata a sx da una parete e a dx da una finestra piuttosto grande che occupa i 3/4 della parete .. punto di ascolto a circa 2,5 metri dalla parte di fondo .. non ho fatto particolari trattamenti acustici se non il normale mobilio domestico .. mi piace ascoltare a volume abbastanza sostenuto quando possibile anche se devo dire che a volte soprattutto a alto volume rilevo una certa fastidiosità delle alte frequenze (violini nei pieni orchestrali) che diventano troppo presenti tanto da rendere l’immagine un po’ piatta e ascolto alla lunga un po’ stancante .. anche per questo motivo ascolto prevalentemente a volume più basso dove questa criticità si avverte di meno e l’immagine è più realistica ..

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7176
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#9 Messaggio da MarioBon »

Per quanto riguarda il tweeter si tratta dello stesso Scanspeak 9700 usato nelle Diva, Grand Callas, Callas, Malibran e Caruso. Il filtro passa alto è molto simole in tutti questi diffusori. Le Malibran e le Caruso vengono amplificate con una coppia di DM a ponte ed il tweeter non ha mai mostrato cenni di cedimento (e la potenza disponibile è più del doppio). Per questo motivo metterei da parte il tweeter.
Diamo per scontato che le registrazioni siano "ben fatte" ovvero prive di sovramodulazioni (tosature del segnale).
I difetti descritti, in particolare l'appiattimento della scena sonora, di solito sono imputati alle elettroniche ed in particolare al clipping dei canali. Quando i canali clippano in contemporanea la scena si appiattisce (per profondità), si addensa centro e si verticalizza. Quando clippa un solo canale si avverte uno sfocamento dell'immagine e qualche asprezza. Questo avviene quando si alza troppo il volume. Il DM in stereo eroga circa 180 Watt su 8 Ohm per canale e lmeno 288 su 4 Ohm.
L'ambiente da 70 metri quadri non è piccolo, la musica sinfonica, se ben registrata, presenta fattori di cresta elevati e questo, alzando il volume, porta le elettroniche a clippare. Tra l'altro il CD2 esce con 2.7 volt in sbilanciato e 5.5 in bilanciato (misurato dalla rivista tedesca Stereo) e a quanto ho letto anche il pre ha una uscita bella alta.
Sarebbe interessante sapere se lo stesso difetto si riscontra anche con altri generi musicali (per esempio musica pop che ha un fattore di cresta generlmente basso).
Tutto questo bel discorso non cambia le prestazioni dell'impianto che, evidentemente, non è all'altezza delle aspettative del suo proprietario. Se dovessi cambiare qualche cosa cambierei i diffusori con altri più sensibili (almeno 3 dB più sensibili).

Comunque qui: http://www.mariobon.com/CFMusica/lista.htm ci sono i test di 900 CD con i commenti sulla qualità delle registrazioni. Ci sono esempi di CD registrati "bene", "meno bene" e "male".

Il difetto scompare dopo un prolungato ascolto ad alto volume.
L'ascolta ad ato volume, quando i diffusori sono già stati "rodati", non produce particolari variazioni nei parametri meccanici.
Resta l'effetto della temperatura che si traduce in compessione termica ovvero nella riduzione del livello SPL emesso dagli altoparlanti.
In un sistema a tre vie la varizione di livello non è la stessa per tutte le vie e questo modifica la risposta in frequenza (probabile che le frequenze medie arretrino un po').
Se questo è il caso è un altro buon motivo per cambiare diffusori con altri più sensibili e possibilmente con impedenza più alta. Di solito la compressione termica, nella HiFi domestica, non produce effetti particolari perchè le potenze continue in gioco sono basse ma non si può mai dire: dipende da come viene utilizzato l'impianto.

La tabella che segue mostra come cambia il livello SPL per una Opera V ed il DM in funzione del fattore di cresta del programma musicale. Con due diffusori in funzione di devono aggiungere da 3 a 6 dB. In ambiente si devono sottrarre 8 dB per la distanza di 2.5 metri e si deve aggiungere il contributo del campo riflesso che dipende dall'ambiente (nell'ordine di +4 dB). In sostanza si tolgono 4 dB all'SPL che si ottiene a un metro con un solo diffusore.

DM = 288 Watt su 4 Ohm (stimato) + Opera V = 90 dB SPL a2.83Vrms/1m
la pressione di picco del suono diretto è sempre compresa tra 109.6 e 112.6 dB circa
Fattore di cresta 1.414 => SPL a 2.5 metri in ambiente 110.6 dB (sinusoide)
Fattore di cresta 3 => SPL a 2.5 metri in ambiente 104 dB
Fattore di cresta 5 => SPL a 2.5 metri in ambiente 99.6 dB
Fattore di cresta 8 => SPL a 2.5 metri in ambiente 95.5 dB
Fattore di cresta 10 => SPL a 2.5 metri in ambiente 93.6 dB

Questi valori vanno confrontati con l'SPL stimato al centro della sala durante l'esecuzione delle opere di Hydn (le uniche per le quali si dispone di dati).
Immagine
E' evidente che se si desidera mantenere un SPL di 100 dB con programmi musicali con fattore di cresta superiore a 5 si va a clippare.
Un consiglio che vale sempre è quello di ridurre il rumore ambientale in modo da ottenere maggior dinamica a parità di livello SPL riprodotto. In sostanza in un ambiente silenzioso si pò tenere il volume più basso. Nei teatri il livello del rumore di fondo è molto basso (15-20 dB meno che in casa).
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Remoben
Messaggi: 27
Iscritto il: 25/08/2020, 16:13
Il mio Impianto: Cd unico Cd due, pre accuphase c290, finale unico Dm, diffusori Opera V SE 2014

Re: Diffusori opera V SE 2014 - pareri

#10 Messaggio da Remoben »

Grazie Mille per la cortese e interessantissima spiegazione .. Devo dire che con che con la musica pop la situazione migliora così come con la riproduzione liquida (Spotify) anche di sinfonica .. in definitiva Quindi la soluzione del problema (se così si può definire) potrebbe essere la sostituzione dei diffusori anche se nn ne vedo o conosco da 8ohm e almeno 92 dB di sensibilità .. La maggior parte di quelli da pavimento e dimensioni confrontabili con le Opera sono da 4 Ohm e sensibilità intorno agli 87/89 dB .. mi potrebbe consigliare Lei un’alternativa o Nn è possibile in qsto forum? Grazie

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti