Qualità delle registrazioni su CD

Sorgenti, Amplificatori, diffusori acustici, ecc.
(tranne i cavi)
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7176
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Qualità delle registrazioni su CD

#1 Messaggio da MarioBon »

Questa che segue è la ASDA della traccia (Dreamers_02.wav) dal titolo "Dreams" tratta dall'album Rumors dei Fleetwood Mac (CD doppio edizione speciale) ed è
ancora incompleta perché mancano diversi strumenti che sono stati sovraregistrati in un seocndo tempo
Immagine
Rispetto alla traccia completa all'ascolto è evidente la migliore qualità e spazialità della voce. La figura di Lissajous mostra una certa compressione ma il fattore di cresta è alto (quasi 10 sul canale sinistro) e ci sono solo 13 campioni che raggiungono la massima modulazione relativa. Sembra sia stato comunque usato un qualche limitatore.
Immagine
La stessa traccia completa (Dreamer.wav) mostra un andamento dello spettro un po' "pompato" agli estremi della banda audio e una banda sub-sonica più ricca, il fattore di cresta è più basso (circa 5 ovvero la metà di prima) ed è altrettanto evidente che il segnale è tutto più intenso come testimoniato dal valore RMS che è passato da circa 4 a oltre 7.
Quindi gli ingegneri del suono non solo hanno mixato gli strumenti ma si sono anche preoccupari di "normalizzare" il volume. Il fattore di cresta finale (circa 5) è ancora superiore a quello tipico delle tracche di musica pop (circa 3) ma in questo esempio si percepisce con chiarezza la minor qualità specialmente nella riproduzione della voce.

Ho portato questo esempio perchè non è facile trovare la stessa traccia in due versioni come in questo caso. Questo esempio dimostra quanto sia importante la qualità della registrazione in particolare quando si deve valutare la qualità della riproduzione di un impianto.
La qualità della registrazione si sente molto bene. Più un impianto è sensibile alla qualità della registrazione più è "fedele". Se invece suona circa allo stesso modo con tutte le registrazioni significa che:
- tutte le registrazioni sono qualitativamente simili
- l'impianto comprime di suo.
Nel secondo case la causa potrebbe essere il clipping troppo frequente dell'amplificatore.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Grisulea
Messaggi: 600
Iscritto il: 29/11/2016, 23:39
Località: Bergamo

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#2 Messaggio da Grisulea »

MarioBon ha scritto: 01/05/2021, 14:50 Questa che segue è la ASDA della traccia (Dreamers_02.wav) dal titolo "Dreams" tratta dall'album Rumors dei Fleetwood Mac (CD doppio edizione speciale) ed è
ancora incompleta perché mancano diversi strumenti che sono stati sovraregistrati in un seocndo tempo
Non mi pare che Rumors sia un doppio ed immagino che anche la edizione speciale abbia le sue brave ritoccate, ad occhio (orecchio) direi che il cf dell'originale sia decisamente sopra il 10 e forse anche sopra 15, anche l'album mi pare molto molto arzillo.

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7124
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#3 Messaggio da TomCapraro »

Il fattore di cresta e la dinamica assoluta non stabiliscono interamente la qualità complessiva della registrazione.
Una buona parte della qualità riguarda anche una serie di alterazioni introdotte nella catena di ripresa, ad esempio l'articolazione del basso, come l'assenza di asprezze nella gamma medio-alta e alta.
A volte ci si imbatte in registrazioni dinamiche che suonano non molto bene su altri parametri...dunque è sacrosanto il fatto che la distinzione tra varie registrazioni da parte dell'impianto di riproduzione sia indice di selettività e qualità del setup, al contempo alcune cose si evidenziano soltanto con l'ascolto in quanto il disco registrato non ha un riferimento con cui verificare eventuali alterazioni "successive".
saluti, Tom

Grisulea
Messaggi: 600
Iscritto il: 29/11/2016, 23:39
Località: Bergamo

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#4 Messaggio da Grisulea »

TomCapraro ha scritto: 01/05/2021, 20:17 Il fattore di cresta e la dinamica assoluta non stabiliscono interamente la qualità complessiva della registrazione.
Devo aver confuso il cf con il dr, forse simili ma non uguali immagino. Resta il fatto che quando su foobar darkone vedo due barre vuote o con poco "bianco" e devo alzare il volume a palla la probabilità che quel disco suoni male è remota, quando vedo due bande bianche belle piene, che suoni male è quasi una certezza. Van bene di sottofondo, appena alzi il volume sono insopportabili.

Avatar utente
virman71
Messaggi: 487
Iscritto il: 27/11/2016, 18:19
Il mio Impianto: Diffusori Cerwin Vega xls15----Triamplificazione attiva composta da Finale Crown mod.2502 sui wf,2 Crown mod 1502 rispettivamente su mid e tw,crossovering digitale tramite JRiver,scheda audio E-MU 1820

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#5 Messaggio da virman71 »

Io di files con le bande piene :D ne ho diversi ma editandoli con Izotope RX si riesce ad avere un ascolto decisamente più gradevole

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7124
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#6 Messaggio da TomCapraro »

Grisulea ha scritto: 01/05/2021, 20:40
TomCapraro ha scritto: 01/05/2021, 20:17 Il fattore di cresta e la dinamica assoluta non stabiliscono interamente la qualità complessiva della registrazione.
Devo aver confuso il cf con il dr, forse simili ma non uguali immagino. Resta il fatto che quando su foobar darkone vedo due barre vuote o con poco "bianco" e devo alzare il volume a palla la probabilità che quel disco suoni male è remota, quando vedo due bande bianche belle piene, che suoni male è quasi una certezza. Van bene di sottofondo, appena alzi il volume sono insopportabili.
...a livello di compressione malvagia, come fai intendere, è generalmente cosi.
p.s per come lo spiegano il DR dovrebbe essere un estratto simile al CF. (CF = rapporto tra il valore di picco e valore RMS)
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7124
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#7 Messaggio da TomCapraro »

virman71 ha scritto: 01/05/2021, 21:29 Io di files con le bande piene :D ne ho diversi ma editandoli con Izotope RX si riesce ad avere un ascolto decisamente più gradevole
...in questo caso si riduce la distorsione dei picchi che, essendo "densi" (entro 100ms) possono provocare sensazione di fastidio.
Quel software funziona davvero, almeno quando l'ho testato la riduzione oggettiva della distorsione c'è stata.
saluti, Tom

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7176
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#8 Messaggio da MarioBon »

Grisulea ha scritto: 01/05/2021, 17:44
MarioBon ha scritto: 01/05/2021, 14:50 Questa che segue è la ASDA della traccia (Dreamers_02.wav) dal titolo "Dreams" tratta dall'album Rumors dei Fleetwood Mac (CD doppio edizione speciale) ed è
ancora incompleta perché mancano diversi strumenti che sono stati sovraregistrati in un seocndo tempo
Non mi pare che Rumors sia un doppio ed immagino che anche la edizione speciale abbia le sue brave ritoccate, ad occhio (orecchio) direi che il cf dell'originale sia decisamente sopra il 10 e forse anche sopra 15, anche l'album mi pare molto molto arzillo.
2004 Remastered Edition
https://en.wikipedia.org/wiki/Rumours_(album)
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 7176
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#9 Messaggio da MarioBon »

TomCapraro ha scritto: 01/05/2021, 21:46 .....
p.s per come lo spiegano il DR dovrebbe essere un estratto simile al CF. (CF = rapporto tra il valore di picco e valore RMS)
qui c'è la definizione del fattore di cresta e di DR. Il DR nasce da un calcolo statistico più elaborato.
http://mariobon.com/Glossario/___Misure/DR.pdf
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
il Carletto
Messaggi: 466
Iscritto il: 05/12/2016, 15:43
Il mio Impianto: Sorgente:iMac 2011 - HQPlayer + Dante Virtual Soundcard
Finale: Powersoft Ottocanali 8K4 Dante in triamplificazione
Diffusori: PMC IB1S
Trattamento acustico Passivo: Rpg Diffractal, Vicoustic, Oudimmo, Masacoustics
Trattamento acustico attivo: DRC
Località: Firenze

Re: Qualità delle registrazioni su CD

#10 Messaggio da il Carletto »

Alcuni player (Roon, Foobar ecc.) calcolano automaticamente il DR degli album contenuti nella libreria.
Esiste un programma separato che lo faccia?
Carlo da Firenze

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite