Oggi è il 24/02/2018, 2:17



Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
 Crossover teorico 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2017, 17:45
Messaggi: 134
Località: Varese
Rispondi citando
Messaggio Crossover teorico
Col simulatore sono arrivato ad un risultato, di meglio non riesco a fare essendo vincolato da molti altri aspetti.

La risposta audio è soddisfacente, come vada invece l'impedenza non ho ancora misurato;
domando: se il simulatore mi rende un grafico come quello sotto, posso cominciare a montare la versione definitiva del crossover o è necessario fare una misura perché potrebbero esserci delle differenze grosse?
(al momento è montato volante e con componenti non definitivi)


impedenza dal simulatore
Immagine


10/02/2018, 15:31
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 2594
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
Quello che produce un simulatore dipende da quello che ci butti dentro. Se
- hai usato l'impedenza "vera" degli altoparlanti
- i valori dei componenti passivi hanno tolleranze basse,
- i circuiti risonanti eventualmente presenti hanno Q bassi
allora il risultato della simulazione potrà differire per decimi di ohm.

La salita alle basse frequenze è dovuta ad un condensatore in serie? (è un satellite?)

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


10/02/2018, 18:27
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2017, 17:45
Messaggi: 134
Località: Varese
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
Ho usato i dati del costruttore, i componenti passivi avranno basse tolleranze, ma ho notato che 10% del valore cambia poco, tranne alcuni casi particolari che però posso controllare;
i risonanti non so che Q hanno, però quelli critici del midrange vanno a massa con le resistenze.
L'impedenza sale in basso per il woofer e la curva che calcola il simulatore come caratteristica del Woofer è simile a quella del costruttore; in serie al W c'è un bobina da 2.7, con 25uF al L.

Il vero problema sarebbe il mid range per cui il simulatore calcola una impedenza che dopo i 500 sale a picco, mentre dovrebbe arrivare al quel valore a 10.000. Per "copiare" la curva di impedenza di fabbrica dovrei abbassare Le, ma allora cambia tutto.
Comunque già funziona con quei componenti, si tratta solo di essere sicuro sul medio termine di non cuocere qualcosa; più avanti verrà bianplificato.


10/02/2018, 19:33
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 2594
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
"cuocere" significa sostanzialmente "tagliare troppo basso" e questo riguarda il medio ed il tweeter e dipende dal cross-over, per una parte, ma dall'altra dipende dalla bobina mobile degli altoparlanti (il tipo di supporto e il massimo spostamento)
Comunque quando un medio o un tweeter sono tagliati troppo bassi cominciano a spernacchiare alzando il volume (e te ne accorgi...).

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


11/02/2018, 15:18
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2017, 17:45
Messaggi: 134
Località: Varese
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
Giusto il termine, però pensavo anche all'ampli. Per il momento provo anche con fuse da 0.5A a salire, se poi salta troppo spesso andrò a misurare l'impedenza che è una scocciatura.

Il D2905 è a -6dB a 4000Hz poi scende a 12dB/ott, il mid uguale, lavora solo da 700-4000, mi sembra un caso conservativo.


11/02/2018, 16:44
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 2594
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
il D2905 (che esiste in più versioni...) può essere tagliato a 2000 Hz 12 dB/ott.
non ho capito che cosa è il mid.
In teoria (con i tagli che hai scelto 700 e 4000 Hz) il medio dovrebbe avere uno spostamento volumetrico almeno 8 volte maggiore.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


12/02/2018, 13:47
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2017, 17:45
Messaggi: 134
Località: Varese
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
Ecco, queste cose non le sapevo; meno male che ho copiato da realizzazioni già esistenti, finirà che dovrò copiare anche il mobile.
Fra MID Seas e TW abbiamo Vas 12Lt uno e 0.02 l'altro, oppure piston area: 80cmq contro 8.5.

Per il momento sto facendo esperienza, più avanti col xo elettronico dovrò capire bene come gira il fumo...


12/02/2018, 15:10
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 2594
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
Lo spostamento volumetrico è il prodotto della superficie del diaframma SD per lo spostamento lineare SV = SD Xmax e determina la massima SPL ottenibile a una certa frequenza. Si usa per determinare la minima frequenza di lavoro (il taglio basso).
Xmax è la metà di Xpp = spostamento lineare picco-picco,
Xpp = (altezza della bobina mobile)- (altezza del traferro).
In ambito professionale Xpp viene calcolato un 15% più grande.

La VAS è il volume di aria equivalente alla elasticità della sospensione dell'altoparlante (e serve per calcolare il volume di carico reflex o cassa chiusa). Per esempio se un woofer ha una VAS di 30 litri e una frequenza fondamentale di f0=30Hz, in un volume di 10 litri avrà una frequenza di risonanza fs circa doppia (56Hz) secondo la relazione:

fs = 0.94 f0 sqrt(1 + Volume/VAS) dove sqrt sta per radice quadrata.

Se mi dai il modello del medio Seas facciamo prima.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


12/02/2018, 16:33
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2017, 17:45
Messaggi: 134
Località: Varese
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
Bene, allora ne approfitto.

Partiamo dal progetto, 1-assemblare un tre vie di sufficiente qualità, 2-vedere fin dove si può arrivare con un xo elettronico;
fra i due punti c'è una verifica: la qualità ottenibile deve giustificare il passaggio al punto 2.

Alla cassa JBL (LE14) aggiungo il mid Seas MCA15RCY e tw SS D2905-9500..
la scelta degli incroci era legata (anche) al fatto che prima avevo un TW che lavorava solo in alto, adesso non saprei dove posizionarmi e suppongo che in medio stat virtus.
Al momento quello che mi impedisce di proseguire con una sistemazione definitiva è un'anomalia della risposta dovuta all'ambiente, nella curva che riporto dal simulatore si vede il massimo che riesco ad ottenere, sia spostando i centri degli AP che le fasi e le curve di lavoro.
Nella realtà il buco sui 500 del grafico è più stretto e posto vicino a 1Khz, il buco sui 1k5 è più stretto e posto sui 2-2k5 a secondo di dove sposto i due piccoli. Non c'è verso di eliminarli totalmente, nemmeno col simulatore; da tenere conto che la posizione di ascolto è a 5mt dalla mezzaria e fra le casse ci sono 5mt, ambiente 9.2 x 9.8 x 3.20 ben ammobiliato.

Per esempio, a 4mt la curva è abbastanza regolare, senza buchi, ma non posso spostare il divano di 2 metri ogni volta.

Nel complesso non è che si sente male, ma la perfezione è lontana.



Immagine


12/02/2018, 20:45
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 2594
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Crossover teorico
I medio può essere tagliato tranquillamente a 300-350 Hz in basso e a 3000 Hz in alto.
Il tweeter tagliato a 3000 Hz se la gode alla grande.
In questo modo riduci l'intervento del woofer e migliori anche la qualità della riproduzione (il woofer meno sale e meglio è) perche la bada vocale è fatta tutta dal medio (abbonda con il materiale fonoassorbente nella camera del medio).
Nella risposta in potenza avrai un leggero calo tra 1000 e 2000 Hz.
I buchi dovuti all'ambiente non devono essere corretti con il cross-over.
Fai le msure in campo semivicino: prima woofer e medio e poi per medio e tweeter.
Il microfono può stare anche a pochi centimetri dal baffle quando misuri woofer e medio (prendi un metro e metti il microdono in modo che la cupoletta del woofer e del medio siano alla stessa distanza dal microfono) e a 25-50 cm quando misuri medio e tweeter.
Per sentire meno l'nfluenza del pavimento solleva il sistema da terra e metti sul pavimento un qualhe cosa di molto fonoassornebte. In mancanza di meglio anche un cuscino. Fai un a misura con e senza l'assorbente sul pavimento.
Poi fa una misura del sistema completo allontanando progressivamente il microfono a 1 metro, 2 metri, ecc.
Più ti allontani e più la risposta diventa irregolare per rappresentare più la risposta del campo riverberato dell'ambiente che la risposta i frequenza dei diffusori. Oltre i due metri misuri sostanzialmente l'ambiente combinato con la risposta in potenza del diffusore.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


13/02/2018, 11:58
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 10 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb. Viaggi