un Kit con larga banda e sub woofer

richieste, consigli, scambi di opinioni per chi realizza in proprio difusori acustici e altri dispositivi audio
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6858
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#31 Messaggio da MarioBon »

Con questo ritengo di aver finito avendo illustrato un numero di possibili architetture (dalla più semplice alla più estesa con filtri attivi o passivi).
La prima cosa da fare è scegliere l'architettura scegliere per le proprie esigenze e in funzione delle apparecchiature già a disposizione e quindi decidere se realizzare un satellite con il larga banda proposto (magari con il dipolo posteriore) o se scegliere un satellite diverso. Di subwoofer (attivi e passivi) in rete se ne trovano parecchi a tutti i prezzi.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

paolo.pasinetti
Messaggi: 363
Iscritto il: 26/09/2019, 22:30
Il mio Impianto: Ampli HTR 5830 YAMAHA
DIY 2 way Speaker
Località: Calvenzano

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#32 Messaggio da paolo.pasinetti »

Due domande:
Qundo parli di distanza del sub dai satelliti in funzione della frequenza di taglio e nel caso di un solo sub, va considerata la distanza dal satellite più distante?

Per realizzare i sistemi da te indicati che richiedono 4 o 6 amplificatori (uno per ogni via del satellite) bisogna acquistare una coppia o trio di ampli stereo "classici" o esistono dei prodotti nati allo scopo?

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6858
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#33 Messaggio da MarioBon »

il sub dovrebbe stare alla stessa distanza dai due satelliti. Se così non è si deve considerare la distanza maggiore.

Nei sistemi amplificati si usano dei finali di potenza indifferentemente mono o stereo.
Per esempio per un due vie stereo si possono usare due amplificatori stereo o quattro amplificatori mono.
Per esempio per un tre vie stereo si possono usare tre amplificatori stereo o sei amplificatori mono.
Si possono usare anche amplificatori stereo integrati ma è un peccato perchè tutta la parte di regolazione del volume e selezione degli ingressi non viene adoperata. In commercio ci sono numerosi amplificatori di potenza. A volte dispongono di un controllo (uno switch) per regolare la sensibiltà dell'ingresso ("alto" o "basso").
Quando si fanno sistemi multiamplificati si ricorre ad amplificatori non troppo costosi perchè sono chiamati a lavorare su carichi "facili" e su una banda di frequenze limitata (il che limita molto l'ntermodulazione). A parte il woofer (che presenta sempre almeno un picco sull'impedenza) le vie alte sono molto agevoli da pilotare.
Queste considerazioni hanno portato ad utilizzare amplificatori in classe D a basso costo e di potenza elevata. Questo va benissimo a patto che mantengoano un minimo di qualità e sopratutto siano stabili (vedi E800 e simili).
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6858
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#34 Messaggio da MarioBon »

Una soluzione abbastanza comoda prevede l'acquisto di

- preamplificatore (vedi 2-3 post oltre)
- Aplificatore Behringer Nx1000D https://www.strumentimusicali.net/manua ... 00d-en.pdf

- pre amplificatore passivo (o controllo di volume passivo)
- sub woofer attivo (volendo anche due)
- satelliti (nuovo, usati o autocostruiti con i numero di vie desiderato)
- due connettore RCA a Y
- cavi di segnale e di potenza.

Immagine
l'amplificatore Nx1000 (Classe D) eroga 150 watt su 8 Ohm, 300 Watt su 4 Ohm e 500 su 2 Ohm (non ha problemi di stabilità) e dispone del cross-over elettronico che può essere configurato per pilotare un sub woofer o i satelliti (in questo caso i satelliti). Costa attorno a 220 Euro. Ci sono anche modelli più potenti.
In sostanza con meno di 300 euro si acquista pre e amplificatore. Ci sono buone possibilità di restare complessivamente sotto i 1000 Euro (diciamo 800 euro).
Con questa configurazione tutto quello che resta da fare è regolare il taglio tra satelliti e subwoofer (con l'aiuto dei cottrolli del subwoofer e del DSP dell'amplificatore e un po' di orecchio).

Chi si accontenta di un solo ingresso può usare un controllo di volume passivo tipo questo:
https://www.zerosei.com/shop/accessori/ ... 00RCA.html
Immagine
oppure il commutatore di 6 ingressi con controllo di volume mostrato in un prossimo post.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
pro
Messaggi: 36
Iscritto il: 21/12/2019, 15:56
Il mio Impianto: Full diy
Località: MB

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#35 Messaggio da pro »

Quei largabanda li ho usati per fare due cassettine a mio figlio per un impianto multimediale. Sono pilotate da un piccolo ampli in classe D e accompagnate da un sub commerciale, un PolkAudio con woofer da venti. Non hanno passa alto, ma una cella per abbassare un pò il livello in gamma media ed una per livellare l'impedenza, che in alta frequenza sale parecchio. Il risultato è sodddisfacente.

Immagine

Sinulazione con e senza celle.

Immagine
Per aspera sic itur ad astra.

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6858
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#36 Messaggio da MarioBon »

Se ci metti il passa alto la distorsione di intermodulazione miglora parecchio (anche 10 volte).
Per la simulazione mi sembra di capire che tu abbia usato i file forniti da DiBiRama.
A tua discrezione potresti condividere la cella di correzione per la gamma meda.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
pro
Messaggi: 36
Iscritto il: 21/12/2019, 15:56
Il mio Impianto: Full diy
Località: MB

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#37 Messaggio da pro »

Certamente. Riposto anche il grafico, che mi sembra che si veda poco e niente quello precedente.
Si, le curve sono quelle di DiBirama.

Immagine

Immagine
Per aspera sic itur ad astra.

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6858
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#38 Messaggio da MarioBon »

se non ho letto male i valori, il filtro passivo per il satellite con il passa alto , la correzione della gamma media del larga banda ed il dipolo posteriore diventa un po' più complicato:
Immagine
la sezione di filtro passa alto e la correzione operano su frequenze abbastanza lontane per non darsi fastidio a vicenda.


P.S. sono sempre alla ricerca di un pre passivo di costo ridotto e ho trovato questo:
https://linepaudio.it.aliexpress.com/store/900170003
la ditta si chiama Linepaudio e produce un sacco di strani ammenicoli tra cui questo
Immagine
Chi ha idee migliori è pregato di segnalarle.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
pro
Messaggi: 36
Iscritto il: 21/12/2019, 15:56
Il mio Impianto: Full diy
Località: MB

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#39 Messaggio da pro »

Quella configurazione con 2 tweeter posteriori in serie e controfase, non mi è nuova.

Immagine

Immagine

Immagine
Per aspera sic itur ad astra.

Avatar utente
mario061
Messaggi: 844
Iscritto il: 02/12/2016, 17:46

Re: un Kit con larga banda e sub woofer

#40 Messaggio da mario061 »

MarioBon ha scritto: 20/09/2020, 15:10 il sub dovrebbe stare alla stessa distanza dai due satelliti. Se così non è si deve considerare la distanza maggiore.

E se invece di un sub, a quasi pari prezzo si usano un paio di HS251 Ciare con bobine in parallelo caricati in SP o reflex accordato a 30Hz o anche qualcosa meno ?
Ho fatto un sub con un HS251 per mia figlia, per la sua automobile, e oltre a suonare bene è pure resistente meccanicamente, dopo 3 anni estate inverno con auto al sole e al freddo/umido invernale, sembrano nuovi (alla faccia di chi sostiene che le sospensioni in gomma si deteriorano... :D )

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite