Oggi è il 24/04/2018, 0:53



Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
 La simulazione: come e perchè (Rendimento) 
Autore Messaggio
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3062
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: La simulazione: come e perchè (Rendimento)
Questo avviene perchè, probalimente, Hornresp calcola la potenza acustica solo sull'area dove la radiazione non è nulla (non tiene conto del fattore di direttività) e, essendo nato per le trombe, usa il criterio di Beranek (che considera RE doppia) e/o moltiplica il rendimento per il rapporto dell'area di gola (quindi per 2, 3, 4...).
Se applichi questa relazione:
Immagine
con: SPL=110dB e DI=9 (Q=8)
con: SPL=101dB e DI=0 (Q=1)
ottieni lo stesso risultato = 15.13%
Se invece metti SLP= 110 e DI=0 (Q=1) ottieni il 120.22% che è esattamente 8 volte di più.
Come dice Keele, il rendimento dipede da come viene calcolato. Ma il rendimento è uno solo: il rapporto della potenze acustica attiva ottenuta sulla potenza elettrica attiva necessia per ottenerla. Se usi questa definizione è difficile che una tromba con driver a compressione superi il 15% di rendimento.
Immagine
SPL= 114 dB a in metro con 1 Watt
Q=20.1 (DI=13dB)
il rendimento vale 15.13%

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


13/04/2018, 12:29
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/03/2018, 14:58
Messaggi: 143
Località: Belzebùlandia
Rispondi citando
Messaggio Re: La simulazione: come e perchè (Rendimento)
MarioBon ha scritto:
Come dice Keele, il rendimento dipede da come viene calcolato. Ma il rendimento è uno solo: il rapporto della potenze acustica attiva ottenuta sulla potenza elettrica attiva necessia per ottenerla.


Grande è la confusione sotto il cielo. Un nome unico per indicare cose molto diverse. Sarebbe il caso di assegnare dei nomi specifici almeno per questa discussione, altrimenti si rischia di non risolvere la situazione.

_________________
Denis Sbragion


13/04/2018, 13:10
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3062
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: La simulazione: come e perchè (Rendimento)
Il rendimento (o efficienza) è uno solo: potenza_attiva_ottenuta su potenza_attiva_impiegata.
In letteratura, per l'elettroacustica, vengono usati nomi diversi:
efficienza iniziale
efficienza elettroacustica
efficienza vera massima assoluta
efficieza di radiazione
....
e tutte rappresenano cose diverse. Alcune dovrebbero chiamarsi "guadagno" ma il vocabolario inglese ha pochi vocaboli (anche se gain vuol dire guadagno...). L'errore lo fa chi non specifica di cosa sta parlando.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


13/04/2018, 13:30
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/03/2018, 14:58
Messaggi: 143
Località: Belzebùlandia
Rispondi citando
Messaggio Re: La simulazione: come e perchè (Rendimento)
MarioBon ha scritto:
Il rendimento (o efficienza) è uno solo: potenza_attiva_ottenuta su potenza_attiva_impiegata.


Prima di leggere queste spiegazioni solo quella conoscevo.

L'unico altro caso in cui ho visto una definizione di efficienza diversa è con le caldaie tradizionali, dove si prendeva il rendimento limite imposto dalla termodinamica, tenendo conto che i gas di scarico non dovevano condensare, e lo si considerava 100%. Così poi ci si è ritrovati con le caldaie a condensazione con il 110% di efficienza, che in realtà sta intorno al 90% secondo la definizione canonica.

_________________
Denis Sbragion


13/04/2018, 15:04
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3062
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: La simulazione: come e perchè (Rendimento)
C'è almeno un altro caso di valori "impossibili" ma che vengono accettati perchè giustificabili:
Il coefficiente di fonoassorbimento dei pannelli in poliuretano sagomati.
I pannelli piramidali vengono accreditati di un coefficiente di fono assorbimento del 120%.
Ora è fisicamente impossibile che un materiale assorba più energia di quella incidente.
Il dato viene quindi interpretato in questo modo: dato che il pannello ha un asuperficie effettiva molto maggiore dell'area che ricopre riesce ad assorbire come se fosse più esteso e con coefficiente di fonoassorbimento unitario.
Va da sè che ricoprendo tutte le pareti di una stanza con questi pannelli il coefficiente di fono assorbimento sarebbe del 100%. Quindi questo dato "strano" dipende anche dal metodo di misura.
in questa tabella ci sono alcuni materiali che superano il 100% di sonoassorbimento.
http://www.mariobon.com/Glossario/___Ambiente_Attributi/Coefficienti_alfa_1.pdf

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


13/04/2018, 17:05
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/03/2018, 14:58
Messaggi: 143
Località: Belzebùlandia
Rispondi citando
Messaggio Re: La simulazione: come e perchè (Rendimento)
MarioBon ha scritto:
I pannelli piramidali vengono accreditati di un coefficiente di fono assorbimento del 120%.


Vero, mi ricordo di aver incontrato anch'io questa stranezza, che a intuito avevo capito che fosse conseguenza di quanto descrivi.

_________________
Denis Sbragion


14/04/2018, 20:14
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

cron

LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb