La Potenza AES (e i woofer PRO)

Seminari di Acustica, Elettroacustica, Psicoacustica, Elettronica, ecc.
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6270
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: La Potenza AES

#21 Messaggio da MarioBon » 12/07/2020, 12:46

mario061 ha scritto:
12/07/2020, 9:08
Chiaro e comprensibile anche per i non laureati, come sempre.

P.S.
Mario è rimasto impressionato dalla "bontà" del bicono b&c... :D
Se la B&C (che realizza altoparlanti a livello mondiale) ha ritenuto di non produrlo più e di non sostituirlo con un altro modello ci saranno delle ragioni. La più banale è che le richieste erano poche e anche questo avrà un suo motivo. Non solo non tutte le ciambelle riescono col buco ma evidentemente ci sono ciambelle dove il buco non si può proprio fare.
Pare che abbiano comunque trovato il modo di vendere gli ultimi esemplari rimasti.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
mario061
Messaggi: 721
Iscritto il: 02/12/2016, 16:46

Re: La Potenza AES (e i woofer PRO)

#22 Messaggio da mario061 » 12/07/2020, 15:09

MarioBon ha scritto:
12/07/2020, 12:46
.... non tutte le ciambelle riescono col buco ma evidentemente ci sono ciambelle dove il buco non si può proprio fare.
Già :D
B&C produce altoparlanti ben migliori di questo...altrimenti avrebbero chiuso da un pezzo... ;)
la gente piccola la riconosci subito, ti spiega quanto è grande...

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6270
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: La Potenza AES (e i woofer PRO)

#23 Messaggio da MarioBon » 15/07/2020, 14:53

In un grafico precedente abbiamo visto l'andamento della temperatura delle bobine di due woofer che differivano solo per l'avvolgimento della bobina: quello rosso ha la bobina avvolta normalmente (da un solo lato del supporto) quello nero ha una bobina ISV avvolta all'interno ed all'esterno del supporto.
Con un po' di pazienza sovrapponiamo le due curve:
Immagine
come si vede le due curve hanno lo stesso andamente (fluttazioni a parte) il che significa che l'unica differenza è il maggior irragiamento della bobina ISV ovvero l'effetto della superficie dell'avvolgimento di rame (la parte che si scalda) verso le piastre polari (le parti che dissipano il calore). La bobina nera dissipa una quantità maggiore di calore e presenta una resistenza termica più bassa.
I venti gradi di differenza corrispondono a 0.75 dB di compressione in meno che significa risparmiare il 19% di potenza. Il 19% di potenza sembra poco se si pensa a 81 e 100 Watt ma le cose cambiano se tratta 8100 e 10000 Watt.
In buona sostanza la temperatura (e quindi la massima potenza applicabile) è proporzionale al diametro della bobina mobile moltiplicato per l'altezza del traferro (anche la distanza dalle piastre è importante).
Diventa così facile capire, tra due woofer, quale ha più probabilità di sopportare potenza: quello con la bobina di diametro maggiore e con il traferro più alto. Se poi dispone anche di un sistema per forzare l'aria nel traferro tanto meglio (può risparmiare anche 1.5 dB in più).
Immagine
Va rimarcato che il vantaggio dell'avvolgimento ISV è determinante quando il supporto della bobina è in cattivo conduttore di calore come il fiberglass. Con un supporto in alluminio il problema non si pone anzi il supporto di alluminio funziona da dissipatore (vedere i woofer Peerless della serie XXLS).
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6270
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: La Potenza AES (e i woofer PRO)

#24 Messaggio da MarioBon » 16/07/2020, 14:58

Immagine
La figura qui sopra è tratta da un articolo della B&C e mostra la distribuzione della temperatura di una bobina overhang (più alta del traferro). Ho messo in evidenza il dettaglio (a sinistra) e l'insieme (a destra). Nella parte bassa ho riportato la scala della temperatura (che va da 30 a 189 °C). Come appare chiaro le parti della bobina che non sono immerse nel traferro sono molto più calde perchè non possono irradiare verso le piastre. Ciò conferma che il primo meccanismo di smaltimento del calore della bobina è l'irraggiamento verso le piastre polari.
Questo avviene perchè il supporto della bobina in fiberglass è un pessimo conduttore del calore. Se fosse in alluminio collegata ad un cono in alluminio (possibilmente nero), il calore sarebbe smaltito per conduzione verso l'aria esterna e la temperatura sarebbe più omogenera (e anche più bassa).
Guardando la figura è facile rendersi conto che una bobina underhang (con il traferro più alto della bobina stessa) rappresenta il modo più efficace per smaltire il calore ma, purtroppo, il fattore di forza (a parità di magnete) risulta inferiore perchè o si aumenta l'altezza del traferro o si diminuisce l'altezza della bobina. Per questo motivo i motori underhang sono usati nei midrange e nei tweeter (dove lo spostamento richiesto è "piccolo").
Immagine
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6270
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: La Potenza AES (e i woofer PRO)

#25 Messaggio da MarioBon » 16/07/2020, 15:16

Ci sono anche altoparlanti dove l'altezza della bobina è pari all'altezza del traferro. In questo caso la dissipazione per irraggiamento è buona ma il fattore di forza cambia non appena la bobina esce dal traferro. Ci sono dei tweeter economici a tromba con hbobina=htraferro e vanno utilizzati limitatamente alle altre frequenze (>5000 Hz) dove lo spostamento richiesto è piccolo ed il contenuto spettrale basso.
Immagine
si noti che il valore dichiarato di Xmax è zero.
Questo tweeter da un pollice è specificato per 25 Watt IEC con banda passante da 1300 a 20kHz con sensibilità di 96 dB. Sono implementate quattro diversi accorgimenti per ridurre il riscaldamento:
- bobina alta quanto il traferro
- ferrofluido
- dissipatori sul megnete
- caricamento a tromba
va tagliato a 6000 Hz.
Nota:
RE=2.8 Ohm (tolleranza 5%)
Zmin=3.4 Ohm (tolleranza 7,5%)
risonanza 1390 Hz (con tolleranza del 15%)
SPL a 2.83Vrms/1m = 96.2 dB (più o meno un dB)

Quando si valuta un componente si devono considerare anche le tolleranze di produzione.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite