Oggi è il 16/10/2018, 14:50



Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Il segreto di Stradivari 
Autore Messaggio
Connesso
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Il segreto di Stradivari
Segnalo questo articolo nell'ultimo numero de "Le Scienze"
http://www.lescienze.it/news/2018/05/22/news/antichi_violini_italiani_voci_umane-3991029/?ref=nl-Le-Scienze_25-05-2018

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


25/05/2018, 11:54
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2017, 3:09
Messaggi: 335
Località: VE/TV
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
La scoperta dell'acqua calda. Quasi tutti i trattati cinque e seicenteschi insistono sul fatto che lo strumento debba da sempre imitare la voce umana. Ci volevano i giapponesi. :lol:
Altra cosa. Che Amati e che Stradivari hanno usato? Perché c'è questo piccolo problema che quelli usati ad esempio da Uto Ughi e Accardo sono modificati pesansissimamente per suonare il repertorio romantico (corde in acciaio, ponticello alto e rinforzato, arco romantico) che col suono originale pre-barocco c'entra nulla.

_________________
Suono con mani e piedi...


Ultima modifica di Felix il 26/05/2018, 16:39, modificato 2 volte in totale.



25/05/2018, 12:35
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2016, 19:07
Messaggi: 313
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
Io segnalo questo test in cieco che include diversi Stradivari e conferma un test precedente ma in relazione ad un altro aspetto :) :)
"under blind conditions, violin soloists generally prefer new violins and are unable to distinguish between new and old at better than chance levels"

http://www.pnas.org/content/114/21/5395

_________________
Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede.. io lavoro per Dirac Research :-)


25/05/2018, 16:31
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2016, 15:30
Messaggi: 226
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
Già... violinofoli recchie d'oro pure loro... ma solo finché vedono cosa sta suonando...
Chissà se anche stradivari era bravo nel marketting...
:twisted:

_________________
Hakuna matata a tutti


25/05/2018, 16:51
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2016, 19:07
Messaggi: 313
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
A onor del vero va anche aggiunto che uno di quei test in cieco, del 2014, è stato messo in discussione qui:
http://www.pnas.org/content/111/27/E2778

:) Flavio

_________________
Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede.. io lavoro per Dirac Research :-)


25/05/2018, 16:55
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 28/11/2016, 22:10
Messaggi: 387
Località: Sardegna
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
Sono perfettamente d'accordo con quanto scrive Felix.
Aggiungo che fra tutti gli strumenti, l'organo nel periodo barocco ha recepito forse piu di ogni altro strumento l'articolazione della lingua parlata, cosicchè le varie scuole organarie nazionali si diversificano anche per la pronuncia delle canne che tende ad avere similitudini con la pronuncia dell'idioma nazionale.
Dal periodo romantico in poi le cose cambiano..


25/05/2018, 21:35
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2017, 3:09
Messaggi: 335
Località: VE/TV
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
Grazie collega. :D
Zapuan ha intutito perfettamente. Di certo all'epoca la liuteria cremonese era all'avanguardia, senza dimenticare nemmeno Jacob Steiner, oltre le alpi, il marketing non c'era. C'è solo la scarsa educazione di come deve presentarsi un suono "storico". Brahms o Sibelius su Stradivari non ha più niente di Stradivari, se si vuole eccetuare la cassa, che certo non è poco ma non è tutto. È importantissimo soprattuto l'arco.

_________________
Suono con mani e piedi...


26/05/2018, 16:45
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3681
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
Debbo riconoscere a Felix ed Organist una spiccata cultura e padronanza della materia per quando si parla di strumenti musicali, ed è un vero piacere leggerli.

_________________
saluti, Tom


27/05/2018, 17:38
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 03/07/2017, 14:19
Messaggi: 129
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
Zapuan ha scritto:
Già... violinofoli recchie d'oro pure loro... ma solo finché vedono cosa sta suonando...
Chissà se anche stradivari era bravo nel marketting...
:twisted:

Lacche misteriose la cui composizione è andata persa con la sua morte, legni ultraselezionati, tastati di persona in loco.... e poi scopri che trattava i legni come liuteria religiosamente schifa :mrgreen:

http://www.pnas.org/content/114/1/27


28/06/2018, 12:22
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3681
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Il segreto di Stradivari
LLLLeonardo ha scritto:
Lacche misteriose la cui composizione è andata persa con la sua morte, legni ultraselezionati, tastati di persona in loco.... e poi scopri che trattava i legni come liuteria religiosamente schifa :mrgreen:

http://www.pnas.org/content/114/1/27


Sulla leggenda metropolitana dello Stradivari alcuni audiofili hanno creato una sorta di "comprovazione ufficiale" da usare specificamente quando si dovrà andare contro i risultati relativi alle misure.

_________________
saluti, Tom


29/06/2018, 21:53
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb