qualcuno usa un proxy web?

Tutto quello che riguarda la riproduzione della musica liquida...
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
Franz
Messaggi: 95
Iscritto il: 14/06/2019, 23:09
Il mio Impianto: AMPLIFICAZIONE/CASSE kef 105 (mk1), pre marantz sc11s1, finali configurati a ponte marantz sm11s1. ANALOGICO gyrodec mk5, braccio morsiani cm1, pickup benz ace red 0,4mV , prephono aqvox ci2, DIGITALE LIQUIDA NAS (qnap)-ethernet-ROUTER-ethernet-RASPBERRY/ ALLODIGIONE/ VOLUMIO-ethernet-DAC NSD Impulso. DIGITALE OTTICO lettore Pioneer UDP LX500
Tutti i cavi di alimentazione elettrica sono autocostruiti con cavo schermato e con buone spine (no hiend). I cavi di segnale sono in rame multifilare smaltato litz (morsiani e aqvox) mentre i cavi di potenza sono in rame OCC senza terminali (spellati) e acquistati al metro.
Località: Rimini

qualcuno usa un proxy web?

#1 Messaggio da Franz » 16/09/2019, 19:25

Buon giorno,
molti titoli tra quelli di uscita più recente non sono scaricabili dal sito...(sopratutto in high res)
https://www.hdtracks.de
a causa della limitazione "legale" al download verso l'Italia.
Credo che attivando un servizio di proxy web e quindi "mascherando" l'ip finale di destinazione del download la cosa sia aggirabile.
Qualcuno ha attivato mai un servizio del genere? Tipo questi.....
https://it.semrush.com/blog/come-simula ... tro-paese/
Francesco

Avatar utente
Bluenote
Messaggi: 876
Iscritto il: 04/12/2016, 17:15

Re: qualcuno usa un proxy web?

#2 Messaggio da Bluenote » 16/09/2019, 20:18

Puoi anche usare Tor. C'e' su tutte le piattaforme.
Ciao
Maurizio

Interference
Messaggi: 200
Iscritto il: 24/04/2019, 15:28

Re: qualcuno usa un proxy web?

#3 Messaggio da Interference » 16/09/2019, 22:00

Tor è gratuito ma ha come obiettivo l'anonimizzazione, motivo per cui è molto lento ed inefficiente.

Un proxy può funzionare come no, perché magari riesci ad accedere al sito ma poi il download può avere problemi (dipende). In ogni caso non inserirei credenziali o dati di pagamento via proxy.

Una VPN può andar meglio ma quelle buone si pagano.

Avatar utente
Franz
Messaggi: 95
Iscritto il: 14/06/2019, 23:09
Il mio Impianto: AMPLIFICAZIONE/CASSE kef 105 (mk1), pre marantz sc11s1, finali configurati a ponte marantz sm11s1. ANALOGICO gyrodec mk5, braccio morsiani cm1, pickup benz ace red 0,4mV , prephono aqvox ci2, DIGITALE LIQUIDA NAS (qnap)-ethernet-ROUTER-ethernet-RASPBERRY/ ALLODIGIONE/ VOLUMIO-ethernet-DAC NSD Impulso. DIGITALE OTTICO lettore Pioneer UDP LX500
Tutti i cavi di alimentazione elettrica sono autocostruiti con cavo schermato e con buone spine (no hiend). I cavi di segnale sono in rame multifilare smaltato litz (morsiani e aqvox) mentre i cavi di potenza sono in rame OCC senza terminali (spellati) e acquistati al metro.
Località: Rimini

Re: qualcuno usa un proxy web?

#4 Messaggio da Franz » 17/09/2019, 14:59

....relativamente alle possibilità offerte dal dark web non sono un utente informatico sufficientemente esperto per poterlo gestire, nè tanto meno sarei in grado di identificare eventuali "esche"....quindi direi di evitare Tor.
Grazie per le info circa proxy e vpn. Cercherò una vpn per vedere se risolvo, se vedo che non funge, disattivo l'accesso e l'utenza.
Grazie
Francesco

Avatar utente
Franz
Messaggi: 95
Iscritto il: 14/06/2019, 23:09
Il mio Impianto: AMPLIFICAZIONE/CASSE kef 105 (mk1), pre marantz sc11s1, finali configurati a ponte marantz sm11s1. ANALOGICO gyrodec mk5, braccio morsiani cm1, pickup benz ace red 0,4mV , prephono aqvox ci2, DIGITALE LIQUIDA NAS (qnap)-ethernet-ROUTER-ethernet-RASPBERRY/ ALLODIGIONE/ VOLUMIO-ethernet-DAC NSD Impulso. DIGITALE OTTICO lettore Pioneer UDP LX500
Tutti i cavi di alimentazione elettrica sono autocostruiti con cavo schermato e con buone spine (no hiend). I cavi di segnale sono in rame multifilare smaltato litz (morsiani e aqvox) mentre i cavi di potenza sono in rame OCC senza terminali (spellati) e acquistati al metro.
Località: Rimini

Re: qualcuno usa un proxy web?

#5 Messaggio da Franz » 01/12/2019, 19:48

Buona sera,
rispolvero una mia vecchia domanda.....perchè ho trovato una risposta a costo zero.
Il problema per mè era "aggirare" l'identificazione del proprio IP (nazionale) al fine di evitare restrizioni di accesso a qualche sito che fornisce musica come ad esempio.....
https://www.hdtracks.de
...che pone molte restrizioni nella distribuzione tramite download di musica verso l'Italia (moltissimi titoli recenti non possono essere scaricati verso l'Italia).
Utilizzando "Opera" come browser si ha l'opportunità di accedere alle impostazioni avanzate del browser dove è disponibile questa schermata....
https://i.servimg.com/u/f73/19/98/96/41/vpn10.jpg
...dove semplicemente attivando la "spunta" sulla navigazione tramite VPN si attiva gratuitamente questa funzione.
Nella riga di ricerca dell'URL compare subito un piccolo riquadro azzurro con la scritta VPN che indica che si è attivata questa modalità di navigazione.
In questi giorni ho verificato che il sistema funziona ed il proprio IP nazionale non viene più "visto" dal sito web aperto.
Ovviamente questo sistema non garantisce in alcun modo l'anonimato in quanto rimangono le tracce del proprio passaggio nei server proxy che sono facilmente interrogabili dalle forze di polizia e nei controlli della polizia postale.
Magari però potrebbe tornare utile a qualcuno che come mè deve semplicemente aggirare la visibilità del proprio IP italiano.
Francesco

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 1 ospite