Oggi è il 15/08/2018, 6:43



Rispondi all’argomento  [ 201 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 17, 18, 19, 20, 21  Prossimo
 Riassunto 
Autore Messaggio

Iscritto il: 30/11/2016, 0:39
Messaggi: 217
Località: Bergamo
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
A me resta un dubbio. Uno va da un personaggio come Gino (a cui va il mio rispetto ovviamente) e pensa: un semplice appassionato, che nella vita fa altro, raggiunge un determinato risultato ...... ma non viene gli il dubbio che un professionista, che invece lo fa di lavoro, possa fare di molto meglio. E che lo possa fare è li da vedere dai...... non raccontiamoci balle. Infine mi chiedo .... ma quella bassa e larga non era la peggior tromba della storia .... com'è che adesso diventa chissà cosa? Vediamo se almeno stavolta chiarisce i miei dubbi.


11/06/2018, 22:34
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/11/2016, 22:10
Messaggi: 362
Località: Sardegna
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
TomCapraro ha scritto:
Le ultime frasi poi dimostrano quanto tu possa essere interessato a cancellare i 3D, visto che dopo qualche secondo che li cancelli vai a cercare l'ispirazione per aprirne altri :D :D
La sagra del tutto e il contrario di tutto.

p.s in realtà calabrese li ha cancellati perchè qualcuno (competente davvero) gli avrà sussurrato alle orecchie frasi del tipo: guarda che hai scritto delle cose talmente inesatte da meritare la declassificazione totale in materia di elettroacustica e misure.
Conosciamo tutti bene il soggetto calabrese, se ha cancellato, non lo ha fatto perchè è stato "ispirato" dagli impianti di "Gino" (vedi cosa possa c'entrare) bensi perchè ha scritto cose tecnicamente vergognose! ;) (e quindi ha fatto dietro front veloce)


Tanto piu che avrebbe potuto semplicemente mettere lucchetto ai thread, lasciandoli a disposizione di tutti per la lettura.
Invece si è premurato di eliminarli.


11/06/2018, 23:09
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2016, 8:32
Messaggi: 213
Località: Taurianova (RC)
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
Cita:
Le MIE prove d'ascolto
Cita
Messaggio da F.Calabrese » martedì 12 giugno 2018, 0:51

Alcune interessanti osservazioni di Alexmaso69 mi hanno convinto a spiegare la logica che sta dietro alle mie tipiche prove d'ascolto.

Partiamo da una premessa: io ci sento benissimo ed ho 40 anni di esperienze d'ascolto con QUALSIASI tipo di impianto audio... e quando faccio ascoltare un impianto so bene quante siano le probabilità che alcuno dei miei ospiti ascoltatori abbi ascoltato di meglio in vita sua. A volte assolutamente nessuna.

Questo premesso, io accolgo sempre i miei ospiti facendoli rilassare, in modo che recuperino la massima sensibilità dell'udito anche dopo aver viaggiato (p.es) per centinaia di chilometri in autostrada. Diciamo un minimo di venti minuti, necessari per recuperare le normali TTS (Temporary Threshold Shift): a volte anche molto di più.

Poi si iniziano ad ascoltare brani ad altissima risoluzione e basso livello sonoro medio: Aleas & Girodo, Monteverdi, la tiorba ed i due clavicembali, si possono tutti ascoltare a meno di 60-70 dB"A" di Livello Equivalente ponderato "A", vale a dire una quindicina almeno di dB al di sotto dei normali livelli d'ascolto minimi nella case degli appassionati. Eppure si riescono a sentire i rumori di sfregamento dei polpastrelli sulle corde della chitarra...!!!

Poi si passa ai brani più noti, come la Canzone di Marinella o Guantanamera dei Weavers, con livelli medi di 70-75 dB"A".

Tutti questi brani sono in parte registrazioni originali (DAT, 48 KHz) o ripapti da CD 16 Bit/44,1KHz, ma sempre trasformati in Files 24 Bit-96 KHz, in modo di far lavorare al meglio i Behringer DCX-2496 (il DEQ-2496 va bene comunque). I brani rippati da CD e saturati in sede di registrazione sono attenuati quanto basta ad evitare la saturazione in sede di sovracampionamento.

Segue un numero di altri brani per orchestra (l'Apprendista Stregone ed Uccello di Fuoco), intervallati da registrazioni originale (dell'AES italiana e di Queledsasol).

E' assolutamente chiaro che nessun lettore CD potrebbe mai competere con questi Files, che vengono letti senza alcun errore, diversamente che con i tenerissimi braccetti che sorreggono i sensori laser dei lettori CD... che vibrano con un nulla ed attivano i sistemi di correzione per interpolazione (che hanno un suono facilmente riconoscibile, da chi sa cosa cercare).

Ai livelli d'ascolto appena più elevati -per i brani successivi- i lettori CD sarebbero ancora una volta svantaggiati per via della loro inconsistenza meccanica... e per i loro sistemi primordiali i correzione degli errori, che lavorano più per interpolazione che per altro, perdendo dunque di risoluzione.

Il crescendo dei livelli d'ascolto inizia solitamente con Hope, di Hugh Masekela, e prosegue con Yulunga dei Dead Can Dance (o con Hotel California Live), per finire solitamente con "Another Brick in The Wall" dei Pink Floyd (I edizione CD). Personalmente non amo mandare l'impianto al clipping, per cui anche le prove più impegnative (quelle a 120 dB di Picco Lineare) sono effettuate sfruttando non più di un quarto della potenza massima di picco disponibile dai finali delle vie più basse.

Ci tengo a precisare di essere particolarmente critico nei confronti dei controlli di livello via software, presenti in software come Foobar ed Audacity. Il loro effetto all'ascolto è ben avvertibile e francamente desolante. Liberissimi di ascoltarli, ma a casa vostra.

Diversamente, l'abbassamento dei livelli dei Files ottenuto numericamente tramite Cool Edit beneficia dell'aggiunta (regolabile) di Dither, che fa guadagnare trasparenza e risoluzione anche ai più bassi livelli d'ascolto. Basta memorizzate il File attenuato per averlo a disposizione in tutte le future occasioni di ascolto.

Quanto agli Mp3: Cool Edit Pro2 consente di ascoltarli veramente bene... al punto che sono assai difficilmente distinguibili dai normali brani rippati da CD 16 Bit/44,1 Khz. Con altri software i risultati sono quasi sempre avvertibilmente inferiori. Anche qui siete liberissimi di ascoltarli in casa vostra con qualsiasi soluzione.

Nel prossimo post parlerò di alcuni brani particolari e nel successivo del mio front-end.

Segue
F.C.


Fabrizio Calabrese .....ammettiamo per assurdo sia come dici anche se non è affatto cosi, basta osservare una statistica nei livelli del campione per comprendere una attenuazione digitale compromette inevitabilmente la risoluzione ,non tanto legata al file scalato bensi non appena entra nel dac ,qualsiasi dac ,passato , presente e futuro ,presumo nei tuoi sistemi ,per un ascolto basso, medio basso serve scalare tra -30/40 dB forse pure oltre .

Se non ci arrivi ......spegni e riaccendi il cervello ogni tanto fa bene .

Detto questo ......credi sia fluibile ,versatile scalare memorizzare per una sola traccia più livelli ,operazione necessariamente ripetutto su tutte le traccie in possesso .

Fortunatamente le soluzioni ci sono e sono altre , meno spartate e con risultati certi .

Immagine
Ancora insisti con quei grafici ,ti rendi conto al massimo possono evidenziare un livello fin quando affonda nel rumore ,nella sostanza non fa alcuna distinzione tra una nota musicale e una pernacchia ,fermo restando si intende parlare della risoluzione effettiva .

_________________
Salvatore Micale


12/06/2018, 10:23
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3554
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
Disinformazione allo stato puro!

calabrese a suo modo di dire (e pensare) ci prende per incompetenti, al contempo scrive delle inesattezze che soltanto nel suo forum potranno permettergli visto che nessuno gliele contesta, o semplicemente qualcuno se ne accorge ma lo compatisce.

Ecco un discorso di calabrese che cozza bruscamente con l'oggettività dei fatti

l'abbassamento dei livelli dei Files ottenuto numericamente tramite Cool Edit beneficia dell'aggiunta (regolabile) di Dither, che fa guadagnare trasparenza e risoluzione anche ai più bassi livelli d'ascolto.

Correggo l'errore di calabrese:

L'aggiunta di difher (di qualsiasi natura) migliora la trasparenza e la risoluzione SE applicato ad un segnale sinusoidale puro.
Di contro, se applicato ad un segnale audio registrato, produce un effetto contrario! ovvero ne diminuisce sia la trasparenza quanto la risoluzione.
Possediamo (assieme a Mario Bon) una corposa documentazione a riguardo.

E dunque, se calabrese ai suoi potenziali clienti fa sentire toni puri sinusoidali è bene che applichi una opportuna forma di dither, se invece ai suoi clienti fa ascoltare musica, tale operazione di ditherizzazione risulta deleteria.

Esistono tecniche molto raffinate per determinare quando l'utilizzo del dither risulta efficace, nonché per stabilire quale tipo, e quantità, si adatta meglio relativamente al contesto digitale.

_________________
saluti, Tom


12/06/2018, 13:36
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/03/2018, 14:58
Messaggi: 275
Località: Belzebùlandia
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
Cita:
...
E' assolutamente chiaro che nessun lettore CD potrebbe mai competere con questi Files, che vengono letti senza alcun errore, diversamente che con i tenerissimi braccetti che sorreggono i sensori laser dei lettori CD... che vibrano con un nulla ed attivano i sistemi di correzione per interpolazione (che hanno un suono facilmente riconoscibile, da chi sa cosa cercare).
...
Ci tengo a precisare di essere particolarmente critico nei confronti dei controlli di livello via software, presenti in software come Foobar ed Audacity. Il loro effetto all'ascolto è ben avvertibile e francamente desolante. Liberissimi di ascoltarli, ma a casa vostra.

Diversamente, l'abbassamento dei livelli dei Files ottenuto numericamente tramite Cool Edit beneficia dell'aggiunta (regolabile) di Dither, che fa guadagnare trasparenza e risoluzione anche ai più bassi livelli d'ascolto. Basta memorizzate il File attenuato per averlo a disposizione in tutte le future occasioni di ascolto.

Quanto agli Mp3: Cool Edit Pro2 consente di ascoltarli veramente bene... al punto che sono assai difficilmente distinguibili dai normali brani rippati da CD 16 Bit/44,1 Khz. Con altri software i risultati sono quasi sempre avvertibilmente inferiori. Anche qui siete liberissimi di ascoltarli in casa vostra con qualsiasi soluzione.


Mi avete fatto venire la curiosità e così mi è toccato di nuovo dare fondo alla scorta di antiemetici. Non oso immaginare quale orrendo coacervo di castronerie sia riuscito a mettere insieme per ottenere i risultati di cui sopra.

Tom, sei perdonato. Ti devi impegnare molto di più se vuoi raggiungere i suoi livelli.

Cioè questo si deve preparare in anticipo i file con i livelli giusti per ascoltare? Manco un quarzo di controllo volume decente è in grado di realizzare? Ma quanto diavolo devi essere incompetente per non riuscire nemmeno a regolare un livello senza far danni? Nel 2018 è da considerarsi un insulto non poterlo fare con un telecomando comodamente seduti in poltrona, altro che prepararsi prima i file con il livello giusto. Robe da matti...

_________________
Denis Sbragion


12/06/2018, 18:14
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/03/2018, 14:58
Messaggi: 275
Località: Belzebùlandia
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
TomCapraro ha scritto:
Dev'essere messa in dubbio quando si applica il dither sui segnali aperiodici e che contengono rumore scorrelato.


Beh, questa è un'altra vaccata. Il testo di Wannamaker ce l'hai, trovami dove nella teoria si fanno distinzioni sul tipo di segnale a cui viene applicato il dither. L'unica conclusione possibile è che non conosci la teoria.

_________________
Denis Sbragion


13/06/2018, 15:54
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3554
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
Non ho mai letto un paper nel quale si dimostra che il dither applicato nei segnali aperiodici contenenti rumore scorrelato risulti inefficace.
Questo è il motivo per il quale dissento con il tuo concetto, concetto che circoscrive, nell'utilità, e nella dimostrabilità (anche tramite misure) soltanto i segnali periodici sinusoidali puri.
Io sono convinto che questa verifica manca in tutti i paper, paper che pedissequamente interpreti nel modo con cui sono stati presentati, vale a dire seguendo una comprovazione effettuata su segnali puri.
Dunque la teoria, quella in cui il dither ha effetto la conosco, evidentemente tu non conosci (o non hai avuto modo di verificare) l'altra parte mancante.

_________________
saluti, Tom


13/06/2018, 17:03
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 12/03/2018, 14:58
Messaggi: 275
Località: Belzebùlandia
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
Ma piantala di sparare vaccate! Stiamo parlando di segnali digitali, si lavora con i numeri, la teoria e la pratica sono la stessa identica cosa. Certe distinzioni non le trovi perché non c'è nessuna distinzione da fare. Il dither si applica a qualunque segnale e svolge il suo lavoro con qualunque segnale, punto. Per il semplice motivo che la teoria non fa assunzioni sulla natura del segnale e quindi è valida per qualunque segnale. Se insisti dimostri soltanto che di queste cose non capisci un accidenti. Amen, non sei il primo che si diverte a parlare a vanvera e non sarai neanche l'ultimo. Questo thread del resto è tutto incentrato su un noto fulgido esempio, a cui vedo che intendi contendere il trono. Fai pure, ma senza il mio aiuto.

_________________
Denis Sbragion


13/06/2018, 17:24
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3554
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
A me in fondo piace se ti stai ponendo (sin dal primo intervento...) in modo del tutto irrispettoso, vaneggiante e...anche poco educato. (visto che non sono nemmeno il solo a sostenere questa "nuova teoria")
Hai detto bene, i segnali digitali correlano teoria e pratica, ebbene: nella pratica (misure!) scoprirai che hai torto.
A questo punto il tuo comportamento irrispettoso e vaneggiante ti si ritorcerà contro, senza che io sussurri alcuna frase.
Adesso lascialo perdere questo 3D e spostiamoci in quello dedicato.

_________________
saluti, Tom


13/06/2018, 17:31
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3336
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Riassunto
TomCapraro ha scritto:
Continuo a dissentire, mi spiace.
Non è vero che il dither si applica a "qualsiasi tipo di segnale" e non è vero che il rumore contenuto non sia sufficiente per una efficace azione di dithering.
Apri un 3D specifico e posta le misure nelle quali si evince l'efficacia o meno del dither su segnali musicali e rumore rosa.
Basta trasformare un bit depth da 32 a 16 con e senza dither, poi analizzarlo a tutti i livelli di ampiezza.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


16/06/2018, 14:09
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 201 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 17, 18, 19, 20, 21  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb