Oggi è il 16/10/2018, 13:44

Regole del forum


Niente parolacce ed evitiamo gli insulti personali.



Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
 I testi di Calabrese... (cc) 
Autore Messaggio
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio I testi di Calabrese... (cc)
Immagine
Siamo sicuri che qui Olson calcoli il rendimento di una tromba?
La risposta è nelle due pagine precedenti a quelle mostrate.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


11/04/2018, 16:52
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Immagine
tra l'altro questa immagine è molto migliore delle Fotocopie che fa Calabrese dove manca parte del testo.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


12/04/2018, 14:10
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Cominciamo da qui:
Immagine
Olson ha scritto:
L'efficienza di un altoparlante è ilrapporto della potenza acustica utile sulla potenza elettrica in ingresso.

Questa definizione non è proprio perfetta anche se possiamo intnedere "utile" come "attiva". Comunque anche la potenza elettrica deve essere quella attiva.
Poco oltre c'è un'altra definizione:
Immagine
Olson ha scritto:
L'efficienza iniziale è il rapporto della potenza sonora in uscita sulla potenza elettrica in un sistema nel quale la reattanza meccanica è trascurabilee nel quale tutte le resistenze meccaniche possono essere attribuite alla radiazione.

Questa è l'efficienza che Olson si appresta a calcolare e che può arrivare all'80%:
- niente massa mecccanca, elasticità o attriti
- l'unica resistenza è dovuta alla radiazione acustica.
In sostanza tutta la potenza elettrca si trasforma in potenza acustica.
Ma questa non è l'efficienza è "l'efficienza iniziale" ovvero una stima fatta per vedere se vale la pena realizzare la tromba in oggetto. Se l'efficienza imiziale (praticamente trascurando tutto) è molto alta allora vale la pena realizzare la tromba, se è bassa non vale la pena.
Questa efficienza iniziale non può essere portata come "esempio" di calcolo del rendimento perchè è un'altra cosa.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


12/04/2018, 14:10
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Partiamo da questa espressione che formalmente è corretta perchè contiene valori resistivi (non complessi) e può assumere solo valori minori del 100%:
Immagine
Utlizzando le espressioni di Olson facciamo due conti per capire cosa rappresenta:
Immagine
Come si vede (spero che i conti siano chiari) l'espressione proposta da Olson è il rendimento meccanico calolato trascurando masse, volumi ed elasticità e considerando, nell'impedenza mecanica, solo l'impedenza di radiazione moltiplicata per il rapporto dell'area del diaframma sullarea di gola. Resta il fatto che questa non è il rendimento acustico. Per di più viene considerato il driver privo di tromba.
Perchè Olson calcola questo "rendimento iniziale"? perchè, secondo lui, se questo rendimento è basso non vale la pena costruire il driver. Infatt nel seguito valuta l'effetto su questo rendimento di ogni sigolo elemento (massa, elesricità, BL, ecc.) prendendoli uno alla volta.
E' una procedura utile per chi deve prigettare un driver a compressione.
Il tutto applicando numerosi semplificazioni e trascurndo praticamente tutto.

Quindi i libri vanno letti, sarebbe meglio studiati, ma è anche bene rifare qualche conto per capire cosa si sta leggento. Capita, altrimenti, di credere di leggere un grafic che rappresenta un rendimento acustico quando invece si sta vedenso un renndimento meccanico e pure molto semplificato (quindi non applicabile, sic et simpliciter - cos' e semplicemente -, a casi reali).
Pr i più curiosi il libro è qui:
http://www.mariobon.com/Libri/1957_Acoustical_Engeneering_Olson.pdf

Ora omandiamoci: quando a questo driver "simulato" da Olson si aggiune la tromba, l'impedenza di radiazione resta la stessa o cambia? (aumena o diminuisce?).

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


12/04/2018, 18:04
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Se avrò tempo prenderò in considerazione la definizione del rendimento di un sistema tromba proposta da Beranek e altre definizioni che si trovano in letteratura.
Tendo a precisare che con questo non voglio dire che quelle espressioni siano sbagliate: sono definizioni in uso tra chi opera con le trombe. Ma si tartta di definizioni particolari e non conformi alla definizione di rendimento che si dà, per esempio, per un woofer a radiazione diretta. Inicidentalmete forniscono tutte valori "molto alti". Il problema è che non sono confrontabili con altri sistemi. Sarebbe giusto che la definizione di rendimento fosse la stessa per tutti.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


13/04/2018, 13:10
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Vedo che Calbresse ha citato questo articolo a sostegno delle sue tesi.
http://www.mariobon.com/Articoli_storici_AES/Keele/2004_AES_Keele_Maximum_Efficiency_of_Compression_Drivers.pdf
Sarà quindi il caso di leggerlo e verificare di quale rendimento si parla.
Quindi, per darmi tempo, chiudo temporaneamente questo 3D

Keele ha scritto:
The nominal efficiency of horn-driver systems is calculated by dividing the acoustic output power by the nominal electrical input power, which is in turn is
calculated by squaring the input voltage and dividing by twice the resistance of the driver’s voice coil.

Traduciamo:
L'efficienza nominale di un sistema driver-tromba è calcolato dividendo la potenza acustica in uscita per la potenza elettrica nominale in ingresso, che per contro viene calcolata elevando al quadrato la tensione e dividendo per il doppio della resistenza della bobina mobile del driver.

Quindi Keele, che è sempre molto attento a quello che dichiara in fatto di rendimento, ci comunica che non sta calcolando il rendimento ma il rendimento nominale e che questo rendimento nominale è doppio del rendimento normale perchè calcolato rispetto ad un carico resistivo doppio. E questa è già una notizia.

Keele, nel glossario all'inizio dell'articolo, elenca quattro "efficienze" di cui la prima (che si chiama semplicemente efficienza) corrisponde alla definizione di rendimento (tranne che dimentica di specificare che si tratta di potenze attive):

η efficiency, (= power out divided by power in = PA/PE)
ηnom nominal efficiency (acoustic power out divided by nominal electrical input power)
ηTrue true efficiency (acoustic power out divided by true electrical input power)
ηmax maximum efficiency

Immagine
La "potenza nominale di ingresso" è metà della "Potenza Vera" ne segue che, usando la "Potenza Vera", il rendimento si riduce alla metà.

Immagine
In questo grafico di Keele ho aggiunto l'efficienza calcolata secondo la definizione (con la "Potenza Vera") che risulta, correttamente, limitata al 25%.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


13/04/2018, 17:52
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Keele ha scritto più di un articolo sull'efficienza degli altoparlanti e delle trombe e ha sempre sostenuto che il massimo rendimento di un altoparlante che irradia con una sola faccia è del 25%. Anche nell'articolo citato da Calabrese, se si leggono con attenzione le definizioni, Keele non si smentisce.
Questa è la bibliografia di Keele che è disponibile nel suo sito ufficiale:
http://www.xlrtechs.com/dbkeele.com/papers.htm

[1] D. B. Keele, Jr., “Low-Frequency Horn Design Using Thiele/Small Driver Parameters,” (May 1977).

[1] R. H. Small, “Direct-Radiator Loudspeaker System Analysis,” (June 1972).

[4] D. B. Keele, Jr., “An Efficiency Constant Comparison Between Horns and Rirect-Radiators,” (May 1976).

[10] D. B. Keele, Jr., “Comparison of Direct-Radiator Loudspeaker System Nominal Power Efficiency vs. True Efficiency with High-Bl Drivers,” (Oct. 2003)

[14] D. B. Keele, Jr., “Maximum Efficiency of Direct Radiator Loudspeakers,” (Oct. 1991).

Altri articoli si trovano facilmente in rete:

[8] R. H. Small, “Closed Box Loudspeaker Systems (Dec. 1972).
[9] A. N. Thiele, “Loudspeakers in Vented Boxes: Part 1,” (May 1971).

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


14/04/2018, 9:32
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Quando si legge un libro o un articolo non basta guardare le figure, serve anche leggere ed interpretare correttamente il testo per capire cosa rappresentano le figure. In particolare non si dovrebbero estrarre delle parti (testi e figure) senza spiegare il contesto da cui privengono. Nella letteratura anglosassono si tende a fare un po' di confusione specie con il rendimento e si tende anche ad applicare una quantità di semplificazioni.
Di tutto questo si deve tenere conto per non rischiare di prendere lucciole per lanterne.
Per esempio è quanto è accaduto con il "Problema delle tre pareti" scaturito dalla non perfetta comprensione dell'articolo di Adams:
https://audioitalia.mondoforum.com/viewtopic.php?f=27&t=1196
e con la questione del rendimento.
L'altra cosa da sudiare bene è come funzionano i simulatori:
https://audioitalia.mondoforum.com/viewtopic.php?f=22&t=1226.

In tutto questo le definizioni hanno un ruolo cruciale parimenti importante alla descrizione delle condizioni al contorno delle misure.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


14/04/2018, 9:37
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3592
Località: Venezia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Mi fanno notare che non ho tradotto alcune cose. Bene, traduciamo quello che riguarda la "vera efficienza".
Immagine
il grafico che di figura 5 è questo
Immagine
dove si vede cha la "vera efficienza" raggiunge il 100%. Certo, ma il circuito equivalente sulla quale è stata calcolara è il partitore resistivo R1(Re) R3(Ret), e, se beta va a infinito, anche la "vera efficienza va a infinito". Non si tratta però di un caso reale visto che del driver manca tutto e che, se beta, va a infinito, nelle due resistenze non circola corrente e non si dissipa potenza.
Il fatto che Keele abbia chiamato "vera efficienza" questa quantità non significa necessariamente che sia l'efficienza vera (anzi è molto ideale) infatti Keele chiama l'efficienza vera semplicemente "efficienza" (si veda il glossario all'inizio dell'articolo).

Ancora una volta bisogna leggere tutto e ragionarci.
Comunque c'è il link all'articolo anche nek sito di Keele:
http://www.xlrtechs.com/dbkeele.com/PDF/Keele%20(2004-10%20AES%20Preprint)%20-%20Maximum%20Efficiency%20of%20Compression%20Drivers.pdf

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


14/04/2018, 13:32
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 12/03/2018, 14:58
Messaggi: 275
Località: Belzebùlandia
Messaggio Re: I testi di Calabrese...
Sembra preso da un manuale per creare confusione. Grazie per aver dipanato la matassa.

Abbiamo anche risolto il problema dell'attribuzione o meno dello status di pianeta a Plutone. Ormai non fa più parte del sistema solare, quindi il problema non si pone più.

_________________
Denis Sbragion


14/04/2018, 20:18
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.   [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb