Oggi è il 15/08/2018, 6:43



Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Soluzioni alternative alla correzione ambientale digitale 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2016, 19:07
Messaggi: 298
Rispondi citando
Messaggio Soluzioni alternative alla correzione ambientale digitale
La descrizione di questa prima soluzione, che però costa ben più di Dirac Live, inizia così:
"L'innovativa tecnologia dell'Hallograph è il risultato di oltre 10 anni di ricerche che hanno studiato gli effetti dell'interfaccia diffusore/ambiente. Abbiamo imparato come ridurre l'udibilità dei riflessi caotici dalle pareti della stanza di ascolto, in modo da non sopraffare e interferire con il suono diretto degli altoparlanti. L'Hallograph definisce la frequenza, l'ampiezza e i coefficienti di tempo delle prime riflessioni che senti, producendo un incredibile aumento di realismo"

Per chi, incuriosito, volesse vedere di cosa si tratta questo è il link ad una immagine:
http://www.shakti-innovations.com/wp-co ... 72_Pix.jpg

Se l'immagine vi ha incuriosito sul prodotto qui il link alla descrizione completa che include i premi ricevuti da Absolute Sound nel 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2013 e 2014 (viene da chiedersi cosa sia successo nel 2012 mancante):
http://www.shakti-innovations.com/hallograph.htm

I problemi posti dall'interazione diffusori/ambiente hanno dato spunto ad altre soluzioni fantasiose che segnalerò in prossimi post.
Ciao :) :) Flavio

_________________
Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede.. io lavoro per Dirac Research :-)


11/06/2018, 20:59
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2017, 3:09
Messaggi: 327
Località: VE/TV
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Ma per piacere. :D

_________________
Suono con mani e piedi...


12/06/2018, 14:55
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2016, 19:07
Messaggi: 298
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Felix ha scritto:
Ma per piacere. :D


Non sono piaciuti?

Allora si può valutare questa soluzione definita come "il trattamento ambientale meno invasivo del mondo"
Editor's Choice di The Absolute Sound nel 2018:
http://www.synergisticresearch.com/acou ... stic-dots/

Solo $195 per un set di 5, ma possono servirne molti di più :) :)

P.S. Mi è venuto l'atroce dubbio che qualche lettore frettoloso possa prendere questi posts seriamente,
NOOO PER FAVORE

_________________
Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede.. io lavoro per Dirac Research :-)


13/06/2018, 10:12
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2017, 3:09
Messaggi: 327
Località: VE/TV
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Costano troppo poco per essere aiend! Non funzioneranno. :lol:

_________________
Suono con mani e piedi...


13/06/2018, 14:31
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/01/2017, 18:16
Messaggi: 357
Località: Roma
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Un paio di questi qui: http://www.synergisticresearch.com/acou ... ustic-art/ potrei pensare di acquistarli il prossimo Natale e adoperarli in sostituzione delle normali palle per l'albero...


13/06/2018, 19:56
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3336
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Felix ha scritto:
Costano troppo poco per essere aiend! Non funzioneranno. :lol:

considera che ne servono svariate decine (forse centinaia)...sono decisamente hi-end.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


14/06/2018, 13:52
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2016, 15:30
Messaggi: 225
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Direi che sono tutte soluzioni hi-end... cosa c'è di diverso da comprarsi un valvolare hi-end? o da casse hi-end con wf da 15 cm? o dac hi-end da migliaia di €?
Sono tutte soluzioni top... prezzo top e scena estetica, ed è subito hi-end!

_________________
Hakuna matata a tutti


14/06/2018, 15:55
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 09/04/2017, 9:50
Messaggi: 61
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Mi spiace che si sia deciso di dare una connotazione negativa al termine “high end", quasi sinonimo di Costoso e Basta, quando invece in origine voleva solo indicare la fascia più alta dei prodotti hi-fi.
Personalmente ho sempre trovato più risibile il vecchio "esoterico", che già di suo significa riservato a pochi...
Non so quando dall'identificare una hi-fi più "alta" si è passati ad una più "costosa" e basta, ma è successo.
Mi sarebbe piaciuto che avessimo universalmente adottato come accezione negativa l'attuale "luxury audio", tanto cara agli americani e agli esperti di marketing, che secondo me individua chiaramente il target dei fruitori e i contenuti del prodotto...
Scusate l'OT.

_________________
Ogni opinione espressa è mia personale e non rispecchia necessariamente quella delle aziende con le quali collaboro (Coral e Indiana Line). Tradotto: IMHO


15/06/2018, 9:26
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3336
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
trovo questa precisazione interessante. In effetti il termine Hi-End ha assuto, nel tempo, una connotazione negativa specie da quando è stato abbandonato il concetto di rapporto qualità/prezzo (che pur aveva i suoi difetti).

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


15/06/2018, 12:34
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2016, 15:30
Messaggi: 225
Rispondi citando
Messaggio Re: Soluzioni alternative alla correzione ambientale digital
Mi sembra una precisazione corretta. Forse anche a me spiace, ma ormai le cose stanno così. La deriva umanistico/letteraria che ha preso l'audiofilia, distaccandosi dalla tecnica e dalla scientificità, è sotto gli occhi di tutti, tranne appunto degli audiofili boccaloni. E, detto fuori dai denti, la pressoché totale responsabilità è della stampa di settore. Le aziende o i cantinari che producono fuffa idiofila in fin dei conti fanno solo il loro mestiere, legando l'asino dove vuole il medesimo. Gli esempi sopra parlano da sé... chi ha dato i premi a quegli oggetti?

_________________
Hakuna matata a tutti


15/06/2018, 13:23
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 14 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb