Oggi è il 20/10/2018, 6:34



Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Microfoni e file di calibrazione. 
Autore Messaggio
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3690
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Microfoni e file di calibrazione.
Osservando queste rilevazioni, si intuisce che fino a circa 1500hz i microfoni rilevano "tutti la stessa cosa" (o virgolettato affinchè possa essere applicato un minimo di razionalità, quindi non considerare microfoni quelli ad esempio del telefonino).

Oltre questa frequenza serve il file di calibrazione che, se ben realizzato, "riporta" tutti i microfoni in esame ad una risposta quasi sovrapponibile e con pochissimo scarto.

Immagine

Immagine

Immagine

Earthworks e Neutrik quelli con maggiore coerenza (quasi identica risposta).

Quelli più "sballati" risultano i Radio shack.

_________________
saluti, Tom


08/10/2018, 16:42
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/12/2016, 19:07
Messaggi: 313
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
Ciao Tom,
non è un po' troppo lo smoothing a terzi di ottava?

_________________
Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede.. io lavoro per Dirac Research :-)


08/10/2018, 23:01
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3690
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
Flavio ha scritto:
Ciao Tom,
non è un po' troppo lo smoothing a terzi di ottava?



Lo smoothing a 1/3 ottava viene utilizzato per consentire un "discernimento maggiore" quindi poter valutare -visivamente- quanto si discostano mediamente le risposte dei microfoni.

La risoluzione effettiva di un file di calibrazione occupa una finestratura parecchio più accurata...anche a livelli di +/- 1hz.

A questo punto i microfoni e, in presenza di un riferimento (poichè la realizzazione del file di calibrazione si basa su quello) si possono rendere sovrapponibili in quanto, il file di calibrazione, agisce come una sorta di "convoluzione" (con il file che agisce sull'inverso della risposta) e nella realtà tale file non corregge a terzi ottava ma, operando su una miriade di punti.

_________________
saluti, Tom


09/10/2018, 0:17
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/12/2016, 12:36
Messaggi: 70
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
Ciao Tom
Le differenze tra una misurazione e l'altra, mi riferisco allo scegliere la posizione dei vari microfoni, quanto vale? Mi stupisce che tu sia riuscito a ridurle così tanto.


09/10/2018, 13:58
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3690
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
Coltr@ne ha scritto:
Ciao Tom
Le differenze tra una misurazione e l'altra, mi riferisco allo scegliere la posizione dei vari microfoni, quanto vale? Mi stupisce che tu sia riuscito a ridurle così tanto.


La differenza tra una misurazione e l'altra, se si rispetta micrometricamente la posizione/direzione della capsula, la fa il diagramma polare del microfono, che poi porta alle differenze di cui sopra.

Questi test, che non ho fatto io (anche se avrei applicato la stessa accuratezza) sono stati effettuati da questi signori --> http://realtraps.com/art_microphones.htm

_________________
saluti, Tom


09/10/2018, 15:15
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/12/2016, 12:36
Messaggi: 70
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
se si rispetta micrometricamente la posizione/direzione della capsula,

A questo mi riferivo, grazie


09/10/2018, 20:39
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3605
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
Questo vale naturalmente da una certa frequenza in su. Dove il microfono è omnirirezionale non fa una gran differenza (infatti le differenze si vedono oltre i 1500 Hz).
Se il microfono è a due metri la variazione di un centimetro (in ambiente anecoico) comporta una differenza di 0.0043 dB mentre una differenza di orientamento verso la sorgente potrebbe dare un errore maggiore.
In ambiente il microfono riceve sia il campo diretto che il campo riflesso quindi la caratteristica polare comporta differenze sensibili (un microfono più direttivo riceve meno energia dall'ambiente di uno omnirirezionale).
Ne segue che il microfono (e la calibrazione) vanno scelti in funzione della misura che si vuole fare.
Va anche detto che, se si devono fare misure relative, ovvero valutare la differenza tra due misure, la calibrazione non serve. Le misure relative sono intrinsecamente più accurate (errori sistematici bassi).

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


11/10/2018, 13:21
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3690
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
La somma di alcune cose già scritte portano a queste differenze.
C'è da dire che, di base, tra microfoni della stessa marca/modello sebbene posizionati nel medesimo punto, possono produrre differenze considerevoli se si confrontano SENZA file di calibrazione.

_________________
saluti, Tom


11/10/2018, 15:21
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/12/2016, 12:36
Messaggi: 70
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
Ne segue che il microfono (e la calibrazione) vanno scelti in funzione della misura che si vuole fare.

Quindi, volendo correggere con DRC che considerazioni si possono fare?


11/10/2018, 15:55
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3690
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Microfoni e file di calibrazione.
Coltr@ne ha scritto:

Quindi, volendo correggere con DRC che considerazioni si possono fare?



Solo 2:

1) utilizzare un microfono calibrato.

2) acquisire puntando il microfono verso il diffusore e non piazzandolo al centro tra i due diffusori.

In questo modo la correzione DRC ridurrà ai "minimi termini" l'errore relativo alle frequenze alte.

_________________
saluti, Tom


11/10/2018, 17:24
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb