Oggi è il 21/05/2018, 16:47



Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che... 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2016, 1:04
Messaggi: 24
Rispondi citando
Messaggio Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
....cambiando amplificazione e DAC e mantenendo inalterata la posizione d'ascolto e il posizionamento dei diffusori, potesse variare così tanto la curva e il filtro ottenuto. Al punto che ho rieseguito più volte la misurazione pensando che qualcosa fosse andato storto. Non è tanto la curva a presentare significative variazioni, ma il filtro: sono passato da un'attenuazione sul canale sx di 1,6db e un ritardo sullo stesso canale di 0,26 ms a un'attenuazione di 0,6 sempre sul sinistro e un ritardo di 0,12...ma sul dx. Risultato identico (salvo una piccola variazione dell'attenuazione) in 3 diverse misurazioni. E il risultato switchando tra il filtro nuovo e il vecchio è evidentissimo. Questo mi fa capire quanto questi sistemi di correzione siano complessi e sofisticati.
Per la cronaca, sono passato da un trittico Lector Digicode 2.24hz, ARC LS27 e Jeff Rowland m112 al Devialet d-premier.


25/10/2017, 11:08
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3136
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
gianventu ha scritto:
....cambiando amplificazione e DAC e mantenendo inalterata la posizione d'ascolto e il posizionamento dei diffusori, potesse variare così tanto la curva e il filtro ottenuto. Al punto che ho rieseguito più volte la misurazione pensando che qualcosa fosse andato storto. Non è tanto la curva a presentare significative variazioni, ma il filtro: sono passato da un'attenuazione sul canale sx di 1,6db e un ritardo sullo stesso canale di 0,26 ms a un'attenuazione di 0,6 sempre sul sinistro e un ritardo di 0,12...ma sul dx. Risultato identico (salvo una piccola variazione dell'attenuazione) in 3 diverse misurazioni. E il risultato switchando tra il filtro nuovo e il vecchio è evidentissimo. Questo mi fa capire quanto questi sistemi di correzione siano complessi e sofisticati.
Per la cronaca, sono passato da un trittico Lector Digicode 2.24hz, ARC LS27 e Jeff Rowland m112 al Devialet d-premier.

Sicuramente sarà cambiata qualcosa ma...sarà cambiata (rilevazione non esattamente nel medesimo punto/angolazione) anche la posizione della capsula microfonica, anche questo provoca qualche variazione.

_________________
saluti, Tom


25/10/2017, 14:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2016, 9:12
Messaggi: 364
Località: Milano
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
Così a naso direi che cambiando amplificazione ci può stare, magari cambia la risposta in frequenza al variare dell'impedenza in modo diverso rispetto a prima.
Diverso il discorso del dac, hai cambiato anche il dac tramite il quale fai misurazioni? Se usi la stessa scheda e questa non è il dac con il quale ascolti, direi che il cambio di dac è ininfluente.

_________________
In questo universo ogni oggetto ordinale o è una banana o non è una banana.

Ciao. Fabio


25/10/2017, 16:58
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2016, 1:04
Messaggi: 24
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
Ligo ha scritto:
Così a naso direi che cambiando amplificazione ci può stare, magari cambia la risposta in frequenza al variare dell'impedenza in modo diverso rispetto a prima.
Diverso il discorso del dac, hai cambiato anche il dac tramite il quale fai misurazioni? Se usi la stessa scheda e questa non è il dac con il quale ascolti, direi che il cambio di dac è ininfluente.


Si, il dac con cui faccio la misurazione è cambiato.


26/10/2017, 0:05
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2016, 1:04
Messaggi: 24
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
TomCapraro ha scritto:
gianventu ha scritto:
....cambiando amplificazione e DAC e mantenendo inalterata la posizione d'ascolto e il posizionamento dei diffusori, potesse variare così tanto la curva e il filtro ottenuto. Al punto che ho rieseguito più volte la misurazione pensando che qualcosa fosse andato storto. Non è tanto la curva a presentare significative variazioni, ma il filtro: sono passato da un'attenuazione sul canale sx di 1,6db e un ritardo sullo stesso canale di 0,26 ms a un'attenuazione di 0,6 sempre sul sinistro e un ritardo di 0,12...ma sul dx. Risultato identico (salvo una piccola variazione dell'attenuazione) in 3 diverse misurazioni. E il risultato switchando tra il filtro nuovo e il vecchio è evidentissimo. Questo mi fa capire quanto questi sistemi di correzione siano complessi e sofisticati.
Per la cronaca, sono passato da un trittico Lector Digicode 2.24hz, ARC LS27 e Jeff Rowland m112 al Devialet d-premier.

Sicuramente sarà cambiata qualcosa ma...sarà cambiata (rilevazione non esattamente nel medesimo punto/angolazione) anche la posizione della capsula microfonica, anche questo provoca qualche variazione.


Salve Tom,
non garantisco che le zone di misurazione siano le stesse al millimetro, ma al massimo si potrebbe parlare di cm. Tra l’altro, il risultato della singola misurazione rispetto a quella ponderata delle nove misurazioni, è pressoche identico.
Quello che conta comunque è il risultato, e di questo sono molto soddisfatto, anche se non riesco a risolvere il problema del sweet spot ridottissimo (se mi sposto di pochi cm dal punto di ascolto della prima misurazione, addio stereofonia...), ma questo è anche un limite dei miei diffusori (elettrostatici ibridi).


26/10/2017, 0:15
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3136
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
gianventu ha scritto:

Salve Tom,
non garantisco che le zone di misurazione siano le stesse al millimetro, ma al massimo si potrebbe parlare di cm. Tra l’altro, il risultato della singola misurazione rispetto a quella ponderata delle nove misurazioni, è pressoche identico.
Quello che conta comunque è il risultato, e di questo sono molto soddisfatto, anche se non riesco a risolvere il problema del sweet spot ridottissimo (se mi sposto di pochi cm dal punto di ascolto della prima misurazione, addio stereofonia...), ma questo è anche un limite dei miei diffusori (elettrostatici ibridi).

A quale frequenza hai notato le maggiori differenze?

_________________
saluti, Tom


26/10/2017, 8:02
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/11/2016, 9:12
Messaggi: 364
Località: Milano
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
gianventu ha scritto:
Ligo ha scritto:
Così a naso direi che cambiando amplificazione ci può stare, magari cambia la risposta in frequenza al variare dell'impedenza in modo diverso rispetto a prima.
Diverso il discorso del dac, hai cambiato anche il dac tramite il quale fai misurazioni? Se usi la stessa scheda e questa non è il dac con il quale ascolti, direi che il cambio di dac è ininfluente.


Si, il dac con cui faccio la misurazione è cambiato.


Sarebbe interessante poter rifare le stesse misurazioni con il vecchio dac e il nuovo ampli per capire quale sia l'elemento che genera le variazioni. Mi pare strano che un cambio di dac possa portare effetti così evidenti ma posso sbagliarmi.

_________________
In questo universo ogni oggetto ordinale o è una banana o non è una banana.

Ciao. Fabio


26/10/2017, 12:03
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 3131
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
Se posso esprimere una opinione, il cambio di elettroniche non influenza in nessun modo la dispersione ed il ritardo di guppo degli altoparlanti e al massimo può ritoccare la risposta in frequenza di frazioni di dB. Invece spostare il microfono di misura (o i diffusori) comporta delle variazioni molto sensibili (che si riflettono poi sulla correzione).

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


26/10/2017, 12:23
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 25/11/2016, 13:37
Messaggi: 3136
Località: Agrigento
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
MarioBon ha scritto:
Se posso esprimere una opinione, il cambio di elettroniche non influenza in nessun modo la dispersione ed il ritardo di guppo degli altoparlanti e al massimo può ritoccare la risposta in frequenza di frazioni di dB. Invece spostare il microfono di misura (o i diffusori) comporta delle variazioni molto sensibili (che si riflettono poi sulla correzione).

Infatti punto maggiormente sulla posizione della rilevazione microfonica.
Ho fatto al tempo delle prove avanzando e arretrando di qualche cm il mic.
Vengono fuori differenze macroscopiche, specie sulle frequenze con lunghezza d'onda corta.

_________________
saluti, Tom


26/10/2017, 13:11
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 17/01/2017, 3:09
Messaggi: 300
Località: VE/TV
Rispondi citando
Messaggio Re: Parlando di Dirac. Non avrei mai creduto che...
E però Dirac fa una media di 9 misurazioni (in modalità divano).
Immagine

_________________
Suono con mani e piedi...


26/10/2017, 14:29
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb