TEST: dither ON dither OFF

Tecniche e strumenti di misura, test di varia natura
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6229
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: TEST: dither ON dither OFF

#161 Messaggio da MarioBon » 20/06/2018, 12:11

Credo basti questa frase a pag. 34
"Per un tipico brano musicale analogico e rumoroso e fortemente scorrelato, i presupposti del modello classico di quantizzazione sono soddisfatti anche senza Dither e il Dither è inutile."
L'articolo è formato dal Prof. Francesco Romani.
http://pages.di.unipi.it/romani/
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6577
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: TEST: dither ON dither OFF

#162 Messaggio da TomCapraro » 20/06/2018, 14:46

MarioBon ha scritto:Credo basti questa frase a pag. 34
"Per un tipico brano musicale analogico e rumoroso e fortemente scorrelato, i presupposti del modello classico di quantizzazione sono soddisfatti anche senza Dither e il Dither è inutile."
L'articolo è formato dal Prof. Francesco Romani.
http://pages.di.unipi.it/romani/
Mario, le conclusioni di F.Montanucci rispecchiano ancora meglio le mie prove.
Ci tengo a sottolinearlo poichè non ho MAI fallito una prova finadesso.
Tranne per la musica elettronica realizzata al PC, tranne per i toni puri sinusoidali (anch'essi sintetizzati al pc) l'intera discografia analizzata e testata (le migliori registrazioni esistenti in commercio) produce questo risultato:

1) l'aggiunta di solo dither peggiora (paradossalmente...ma è cosi) la trasparenza dei segnali a basso livello. (ho specificato in quali segnali)

2) l'aggiunta di dither + noise shaping rende equipollente (agli ascolti identici e non discernibili) la percezione se paragonata ad una condizione senza dither.

Immagine
saluti, Tom

Avatar utente
LLLLeonardo
Messaggi: 157
Iscritto il: 03/07/2017, 12:19
Il mio Impianto: http://i64.tinypic.com/f9im4h.jpg

Re: TEST: dither ON dither OFF

#163 Messaggio da LLLLeonardo » 20/06/2018, 15:32

L'articolo di Audioreview termina lì?

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6577
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: TEST: dither ON dither OFF

#164 Messaggio da TomCapraro » 20/06/2018, 15:39

LLLLeonardo ha scritto:L'articolo di Audioreview termina lì?
Si, è l'ultima dichiarazione.
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6577
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: TEST: dither ON dither OFF

#165 Messaggio da TomCapraro » 20/06/2018, 15:56

Comunque mi rimane l'ultima prova da fare.
I segnali che avevo preparato sono stati amplificati di +44db. (perchè originariamente deboli)
Userò gli originali nell'impianto principale (non in cuffia) e, secondo le condizioni acustiche della mia sala, (di notte faccio poco piu di 20dBA di rumore) regolerò il volume dell'amplificatore affinchè io possa percepire in modo sufficiente i particolari di quel pianissimo.
Mi segnerò il punto in cui è stato necessario arrivare con la manopola.

Visto che conosco bene il brano...ipotizzerò a quel livello di volume -virtuale- raggiunto, quale terremoto possa succedere nel momento in cui sopraggiungerà il fortissimo.
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6577
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: TEST: dither ON dither OFF

#166 Messaggio da TomCapraro » 26/06/2018, 11:42

Ho provato a sentire i 4 files nell'impianto.
Quello che decade dopo il "colpo di percussione", affinché si possa sentire, richiede un volume molto alto, tuttavia provando il brano originale (quello dal quale è stato estratto il pianissimo) con lo stesso livello di volume, si riesce a sfruttare l'intero range dinamico (sono circa 78dB finestrati a 100ms).
Non saprei quanti impianti possano riprodurre quelle cannonate senza incappare in limitazioni meccaniche da parte dei woofers.
saluti, Tom

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti