TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

Tecniche e strumenti di misura, test di varia natura
Messaggio
Autore
Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#11 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 27/08/2020, 20:28 Tom pensi che con i segnali di tono funzioni meglio a confronto della musica?
Sicuramente si ottiene un effetto diverso, in special modo sulla distorsione percepita.

Le sinusoidi fanno percepire la distorsione con la stessa contiguità relativa alla periodicità che le contraddistingue.

Percepire la distorsione sui segnali periodici è molto piu semplice che nei segnali musicali, il cui inviluppo può contenere picchi distanziati...nonostante risultino distorti.

"Se" questi picchi raggiungono una trama temporale integrabile (da 50ms a 100ms) dal nostro udito, allora potrebbero scaturire fenomeni quali la fatica di ascolto e/o qualcosa che verte verso lo stridente.

Se invece i picchi tosati si dovessero trovare dentro una trama temporale NON integrabile dall'udito, non solo non verrebbero percepiti (con alta probabilità) ma non userei nemmeno gli algoritmi di declipper per correggerli.

C'è da dire che esistono diverse cause relative alla formazione di distorsione:

1) distorsione della registrazione (tosatura dei picchi)

2) distorsione da filtraggio digitale (intersample peak, aliasiing, jitter ect...)

3) distorsione dello stadio analogico d'uscita (distorsione armonica, da intermodulazione, rumore casuale...jitter)

Sono cose individuabili, e se lo si fa bene si possono evitare a volte azioni e/o interventi inutili. (oppure poter applicare interventi che lo risolvono, ad esempio se distorcesse lo stadio analogico d'uscita basta attenuare di poco lo stream digitale inviato alla sezione D/A di conversione.

Opportune misurazioni toglierebbero qualsiasi dubbio.
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#12 Messaggio da TomCapraro »

MarioBon ha scritto: 28/08/2020, 13:37 provare a cercare declippng con google. Ttra le altre cosa trovate questo:
http://bugs.unica.it/~gppe/did/tesi/17medda

Stasera ho qualcosa da poter leggere. ;)
saluti, Tom

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6858
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#13 Messaggio da MarioBon »

TomCapraro ha scritto: 28/08/2020, 15:13 ....
Le sinusoidi fanno percepire la distorsione con la stessa contiguità relativa alla periodicità che le contraddistingue.
....
L'orecchio processa il segnale musicale per intevalli che vanno da 35 a 100 millesimi di secono alla volta (per il parlato 35 mS, per la musica l'intervallo è più lungo). Facciamo finta che l'intervallo si di 50 MS. Se all'interno di quei 50 mS la distorsione si ripete allora viene percepita. Per esempio una sinusoide a 3000 Hz possiede un periodo di 0.33 mS e, in 50 milli secondi, ci stanno 450 periodi. Quindi se questi 3000 Hz sono distorti (tipo 1%) questa distorsione si sente (e la chiamiamo distorsione stazionaria).
Non per nulla l'orecchio è maggiormente sensibile e selettivo proprio nella banda tra 3000 e 5000 Hz mentre alle basse frequenze è sensibile (nel senso che le sente) ma poco selettivo (nel senso che "tutto fa brodo" anche la distorsione). Oltre 5000Hz resta sensibile ma perde selettività.

Un picco che dura qualche milli secondo che viene tosato o distorto, se rimane isolato, difficilmente viene percepito come distorto (tranne disastri). Ne sono la prova gli ampli a valvole che piacciono anche se, in effetti, stondano un po' i picchi di segnale. Questa si chiama distorsione di forma ed è ben tollerata.

Cosa significa "ben tollerata": se ascolto un brano che non conosco e qualche picco è tosato non me ne accorgo.
Se invece conosco il brano musicale e so come deve suonare me ne accorgo.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#14 Messaggio da TomCapraro »

MarioBon ha scritto: 28/08/2020, 17:28
L'orecchio processa il segnale musicale per intevalli che vanno da 35 a 100 millesimi di secono alla volta (per il parlato 35 mS, per la musica l'intervallo è più lungo). Facciamo finta che l'intervallo si di 50 MS. Se all'interno di quei 50 mS la distorsione si ripete allora viene percepita. Per esempio una sinusoide a 3000 Hz possiede un periodo di 0.33 mS e, in 50 milli secondi, ci stanno 450 periodi. Quindi se questi 3000 Hz sono distorti (tipo 1%) questa distorsione si sente (e la chiamiamo distorsione stazionaria).
Non per nulla l'orecchio è maggiormente sensibile e selettivo proprio nella banda tra 3000 e 5000 Hz mentre alle basse frequenze è sensibile (nel senso che le sente) ma poco selettivo (nel senso che "tutto fa brodo" anche la distorsione). Oltre 5000Hz resta sensibile ma perde selettività.

Un picco che dura qualche milli secondo che viene tosato o distorto, se rimane isolato, difficilmente viene percepito come distorto (tranne disastri). Ne sono la prova gli ampli a valvole che piacciono anche se, in effetti, stondano un po' i picchi di segnale. Questa si chiama distorsione di forma ed è ben tollerata.

Cosa significa "ben tollerata": se ascolto un brano che non conosco e qualche picco è tosato non me ne accorgo.
Se invece conosco il brano musicale e so come deve suonare me ne accorgo.
Si, più o meno ricordavo bene. ;)
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#15 Messaggio da TomCapraro »

Ringraziamo l'utente Virman71 per averci proposto un altro software da confrontare con "perfect-declipper".

ACON DIGITAL DECLIP è gratutio, e per provarlo l'ho installato su foobar inserendo nella lista dei componenti la .dll ""George Yohng's VST Wrapper" con il quale ho potuto richiamare anche la VST di perfect-declipper in modo da poterli confrontare con il medesimo player e driver.

Brevemente...Perfect-Declipper va meglio con i segnali sinusoidali, (anche se la distorsione di Acon-Digital-Declip rimane difficilmente udibile, mentre quest'ultimo lo trovo migliore sui segnali musicali.

Valore distorsione della sinusoide clippata.

Immagine

...e qui il confronto con i due rispettivi VST.

Immagine

Immagine

Non so se la minore stabilità e variazioni dell'inviluppo relativi all'utilizzo di perfect-declipper siano dovuti alla limitazione della mancanza di licenza (costa 100€) ma leggendo sul web non ne parla...si limitano a sottolineare che ogni tanto viene emesso un segnale di -beep-

Se cosi fosse...molto meglio la versione gratuita in quanto risulta essere (almeno da me) piu stabile e con un maggiore rispetto per la forma originaria dell'inviluppo.

Domani posto qualche altro grafico...
saluti, Tom

Avatar utente
virman71
Messaggi: 429
Iscritto il: 27/11/2016, 18:19
Il mio Impianto: Diffusori Cerwin Vega xls15----Triamplificazione attiva composta da Finale Crown mod.2502 sui wf,2 Crown mod 1502 rispettivamente su mid e tw,crossovering digitale tramite JRiver,scheda audio E-MU 1820

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#16 Messaggio da virman71 »

Ottimo,la cosa non può che farmi piacere,visto che ascolto molta musica rock credo proprio che sarà un plugin da utilizzare :D

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#17 Messaggio da TomCapraro »

Immagine
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#18 Messaggio da TomCapraro »

Immagine
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#19 Messaggio da TomCapraro »

Immagine
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: perfect declipper...come recuperare un segnale distorto

#20 Messaggio da TomCapraro »

Pregi e difetti:

Pregi ACON DIGITAL DECLIP = è gratuito, è costante sull'inviluppo, con i segnali musicali si comporta bene.

Difetti ACON DIGITAL DECLIP = il settaggio richiede una certa competenza per valutare il grafico d'istogramma e regolare bene il rapporto tra l'ampiezza e il threshold.


Pregi PERFECT DECLIPPER = efficasissimo con i segnali sinusoidali, facilità di settaggio.

Difetti** PERFECT DECLIPPER = ha un costo "importante", non garantisce continuità sui segnali musicali impulsivi...difatti ogni tanto si "dimentica" di correggerne qualcuno e rimane tosato.

** con tutti i dovuti distinguo per la versione di prova gratuita.
saluti, Tom

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite