TEST: Distorsione Densa (???)

Tecniche e strumenti di misura, test di varia natura
Messaggio
Autore
Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

TEST: Distorsione Densa (???)

#1 Messaggio da TomCapraro »

Sto facendo delle prove tramite l'utilizzo della distorsione integrale con un numero elevato di toni e finestre FFT molto spinte.

p.s Mario...per distorsione "densa" intendevi qualcosa del genere o altro ?


Immagine
saluti, Tom

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#2 Messaggio da TomCapraro »

https://www.ap.com/technical-library/mu ... th-apx500/ (intervista a Tom Kite)

Ok, ma a quanto pare con "32 toni" ci si allontana di più dai valori definiti con i toni singoli.

L'analisi di cui sopra (420 toni) segue pedissequamente i valori definiti dal datasheet del componente, mentre con 32 toni si "guadagnano" 10dB di TD + N che realmente non si ottengono.

Con 120 toni ne viene una via di mezzo, 5dB.

Dunque, senza nulla togliere all'utilità di questa misura, con una maggiore densità dei toni i risultati vertono in una maggiore correlazione e confrontabilità.

Immagine

Immagine
saluti, Tom

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6859
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#3 Messaggio da MarioBon »

Nella distorsione densa lo stimolo contiene metà delle righe spettrali. Con un rumore rosa da 2 alla 16 campioni (che avrebbe 2 alla 15 righe spettrali) le righe spettrali sono 2 alla 14 tutte di ordine dispari ed con la stessa energia.
I primi stimili multitono proposti erano composti da 7 righe la cui spaziatura seguiva una legge logaritmica.
La limitazione a 32 (o 64) righe spettrali dipende dalla limitazione degli strumenti che consentono di sintetizzare stimoli definendo un numero limitato di righe spettrali. Con gli altoparlanti è importante il numero di righe ma anche (e di più) la frequenza della riga a frequenza più bassa (che provoca lo spostamento maggiore nell'altoparlante).
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#4 Messaggio da TomCapraro »

C'è un punto Mario in cui la Distorsione Integrale si sovrappone esattamente alla NTD.

Affinchè questo "accada" bisogna utilizzare:

1) per la Distorsione Integrale = 6820 toni su FFT da 1.048.576.

2) per la NTD = rumore bianco su FFT da 1.048.576.

In pratica, per questo specifico caso, i multitoni dovrebbero avere, oltre ad un fattore di cresta basso, un elevatissima densità spettrale.

Ho postato due schermate (una integrale ed una zoommata poichè il monitor non consente di poter distinguere tutte le righe spettrali)

In bianco la TD+N della distorsione integrale, e in arancio la TD+N della NTD...quest'ultima come segnale differenza. (delta)

Immagine

Immagine
saluti, Tom

Carlo
Messaggi: 194
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#5 Messaggio da Carlo »

Su audiosciencereview utilizzano 32 toni per estrarre la risoluzione

Non capisco perchè la scala in quache grafico supera lo 0db

Immagine

Immagine

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#6 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 08/09/2020, 18:31 Su audiosciencereview utilizzano 32 toni per estrarre la risoluzione

Non capisco perchè la scala in quache grafico supera lo 0db

Immagine

Immagine
Il termine "per estrarre la risoluzione" (che sarebbe la risoluzione integrale in bit) mi fa ricordare di quella "prova" sballatissima che qualche scienziato abitante nei pressi di un lago condusse.
Sui DAC l'utilizzo di una quantità (anche smisurata) di toni fa ballare la differenza attorno +/- 5dB, ovvero: meno di 1 bit di risoluzione integrale...per cui, a parte dello spaccare il capello in 4, non sono valori che possono incidere in modo significativo.
L'utilizzo dei 32 toni sui DAC rende il test facilmente leggibile e facilita anche il rapporto tra l'ampiezza su FFT e il rumore di fondo (nonchè la TD+N stessa). (segnali con maggiore densità fanno scendere progressivamente il livello di ampiezza su FFT, per cui si arriva ad un punto in cui il calcolo della TD+N diventa piu difficile se l'analizzatore non ha un piano di rumore di quantizzazione teorico elevato)

Qui un esempio che dimostra come i test "del lago" risultano essere sempre sbagliati.

Se con "soli" 1,915 volt RMS il famoso tono a 400hz raggiunge i 125dB rispetto il livello della TD+N...vuol dire che il resto se l'era mangiato la catena di misurazione (peraltro con un fonometro e un amplificatore nel percorso del segnale)

p.s quando la scala "supera" lo 0dBr (dBr...ovvero relativo) vuol dire che: non è stato normalizzato, oppure era stato normalizzato per un apparecchio con tensione inferiore, quindi con una tensione superiore il valore si innalza.
Anche la misura che vedi qui sotto ha subito una normalizzazione sullo 0dB, originariamente, su FFT, l'ampiezza sarebbe risultata di circa -27dB.

Immagine
saluti, Tom

Carlo
Messaggi: 194
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#7 Messaggio da Carlo »

fatemi capire, se collegassi un dac con 5 volt rms quanti db guadagnerei rispetto la tensione utilizzata nell'ultimo grafico?

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#8 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 08/09/2020, 23:10 fatemi capire, se collegassi un dac con 5 volt rms quanti db guadagnerei rispetto la tensione utilizzata nell'ultimo grafico?
In ampiezza si guadagnerebbero circa 8,33 dB, ma non significa migliorare il rapporto con la TD+N con tutto questo scarto.
L'apparecchio con la tensione piu alta produrrà a sua volta un determinato valore di distorsione e rumore...per cui può risultare migliore come peggiore.
saluti, Tom

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6859
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#9 Messaggio da MarioBon »

Carlo ha scritto: 08/09/2020, 18:31 Immagine
In questo grafico si vede che le prime righe spettrali sono un po' sbrodolate ovvero non sono delle righe verticali perfette ma sono più larghe alla base. La cosa si ripete su tutte le righe (anche se in misura minore). Questo indica che
- la finestra si acquisizione non prende un numero esatto di periodi (o pseudo periodi) del segnale,
- è stata usata una finestra di pesatura.
Ne segue che l'errore su questa misura di spettro non è prevedibile (quindi non è una misura ma al massimo una stima) e che la distorsione è "ad minchiam". Quindi c'è poco da discutere.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7040
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: TEST: Distorsione Densa (???)

#10 Messaggio da TomCapraro »

Amirn, il gestore di audiosciencereview, applica sempre questa finestratura.
Perderà risoluzione alle basse, e qualche dato di intermodulazione fuorviante sul resto della banda.
Eppure l'apparecchiatura adatta per poter finestrare correttamente la possiede, l'audio precision APx555 adesso consente finestre FFT di 1.048.576 punti...mentre la serie 2700 si fermava a 32.768.
Se si incrementa la finestra FFT...anche in caso di disaccoppiamento...ci si mette una pezza sopra, ridimensionando (se non annullando) eventuali errori.
saluti, Tom

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: SEMrush [Bot] e 1 ospite