ENOB

Non tutto è da buttare: idee e spunti
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6270
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: ENOB

#11 Messaggio da MarioBon » 19/07/2020, 11:24

Anche scrivere al computer (con la tastiera) è un processo con controreazione negativa e lo sarebbe anche se il PC traducesse la voce in testo scritto. Naturalmente sempre che si voglia scrivere senza errori.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

carlochiarelli
Messaggi: 517
Iscritto il: 04/08/2018, 11:14
Il mio Impianto: Autocostruito

Re: ENOB

#12 Messaggio da carlochiarelli » 19/07/2020, 13:17

Ecco perché le fregnacce scritte sul web vengono da chi abborrisce in toto la controreazione!

Interference
Messaggi: 232
Iscritto il: 24/04/2019, 15:28

Re: ENOB

#13 Messaggio da Interference » 22/07/2020, 10:07

Il tenutario scrive:
98 dB di dinamica non sono tutto questo granché.
e prosegue con una serie di considerazioni meno che pertinenti.

Insomma, l'ennesima affermazione volutamente priva di significato. Ovviamente per una discussione sensata bisognerebbe chiedersi cosa misurano quei 98 dB.

Il SNR o il SINAD assoluto di un amplificatore non è un valore molto indicativo perché dipenderà inevitabilmente dalla sua potenza massima. A bassissimi livelli la figura sarà dominata dal rumore di fondo, ai grandi segnali dalla distorsione.

98 dB di S / N+D per un amplificatore - se misurati ad una potenza di utilizzo "tipica" - sono una figura eccellente.

Un buon integrato anni 90-00 misurato intorno a 5 W sta tra gli 80 e i 90 dB.

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6656
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: ENOB

#14 Messaggio da TomCapraro » 22/07/2020, 12:09

Le risposte molto "vaghe" poco significative, nonchè i test effettuati da calabrese, fanno emergere tutta la superficialità con cui tratta la materia, facendo trapelare anche quanto ne capisce della stessa.

Il paradosso è che perfino quando tenta di taroccare una prova non ha le capacità di farla passare per "buona" (troppo facile sgamarlo)

Io non ho tempo, non sono come calabrese che può permettersi di stare davanti al PC per 20 ore al giorno, tuttavia se ci si concentrasse per soli cinque minuti, in ogni sua "prova", si troverebbero un sacco di falle e di balle.

la scarlett che ha confrontato con il DEq2496 (o equivalente DCX) escono dalle uscite analogiche con 22dBu di livello tensione, ovvero: 9,75 Vrms.

Il genio, affinchè facesse sprofondare meglio il segnale della scarlett nel rumore dell'ampli + fonometro, non ha usato la massima tensione disponibile, che può arrivare a 15,5dBu o 4,61 Vrms (a patto che sia in grado di saperla regolare) perchè altrimernti il rilevamento fonometrico, seppur relativo, non avrebbe dovuto mostrare 13 dB di differenza, ma soltanto 6,5dB...dunque ha utilizzato una tensione di circa 2 Vrms contro i 9,75 Vrms del DCX/DEQ. (oppure ha regolato i livelli a suo piacimento)

Sintetizzare un segnale a basso livello, per amplificarlo al massimo con un Graaf 400 (circa 102dBA di rumore) e farlo "emergere" soltanto per il fatto che il DEQ/DXC escano con una tensione molto alta non equivale ad una prova di "risoluzione dei DAC" (addirittura accomunabile alla ENOB) ma ad un emerita buffonata...!!!

Se al posto dei "-121dB" calabrese avesse voluto/dovuto riprodurre un tono a -140dB (meno-centoquaranta) il segnale sarebbe sprofondato nel rumore.

Ma per far vedere quanto è sbagliato il concetto di prova basta sintetizzare un tono a -140dB ed acquisirlo con un ADC decente...

Stiamo parlando di una scheda che esce con 1,95 Vrms (tensione relativamente "bassa") e che quindi a -140dB la tensione diventa circa 180 nanovolt :mrgreen:

Questo esercizio conta zero, tanto quanto la prova (peraltro taroccata, come avviene spesso) di calabrese.

Immagine

Come detto prima le prove significative sono altre, la realtà sta nelle registrazioni le quali, le migliori, hanno un ampiezza dinamica assoluta percepibile di max -70dB/-75dB.
In questo intervallo il DAC non deve alterare il segnale, peraltro per sfruttare 70dB di dinamica l'ampli verrebbe spinto molto con il rischio di ritrovarsi con dei fortissimi insopportabili o poco gestibili da impianti di medio-piccola taglia.
Ciononostante il rumore di un buon amplificatore rimarrebbe SOTTO il rumore minimo della registrazioni di almeno altri 30dB. (anche il mio ampli fa 102dB di SNR)

Se andiamo ad osservare alcune misurazioni nel sito di audiosciencereview (in cui c'è gente competente e con strumentazione adeguata) notiamo che il DEQ/DCX va poi peggio della scarlett focusrite 2i2 perchè nel segmento di effettiva utilità (il famoso intervallo 0dBFS ---> -70dBFS) il behringer produce piu distorsione, sia armonica che d'intemodulazione.
Tutto il contrario di quello che emerge dalle prove "stellari" di calabrese.
saluti, Tom

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6270
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: ENOB

#15 Messaggio da MarioBon » 22/07/2020, 12:30

Immagine

Ragioniamo come fa l'orecchio:
a 0 dB (1000 Hz) c'è la soglia di udibilità
a 120 dB la soglia del dolore.
la dimanica apparentemente è di 120 dB ma non è così perchè bisogna sottrarre 40 dB di amplificazione cocleare.
L'amplificazione cocleare è attiva solo con i segnali molto deboli ed in ambienti molto silenziosi poi "si spegne".
Quindi la dinamica nelle "effettive condizioni d'uso" (quando si ascolta musica) è

120-40=80 dB

Quindi 98 dB non sarà un granchè (elettricamente) ma è abbondante per l'orecchio. Anche aggiungendo qualche cosa per i picchi (e i picchi oltre 120 dB sono pericolosi) non si va molto oltre.
Questo a 1000 Hz. A 100 Hz la dinamica dell'orecchio è almeno 20 dB inferiore e a 4000 Hz è 10 dB inferiore (basta dare uno sguardo alle curve di loudness).
Questi 80 dB dell'orecchio umano sono poi quelli che hanno determinato la dimensione delle orchestre e le caratteristiche degli strumenti musicali e anche dei dispositivi per la riproduzione della musica.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

carlochiarelli
Messaggi: 517
Iscritto il: 04/08/2018, 11:14
Il mio Impianto: Autocostruito

Re: ENOB

#16 Messaggio da carlochiarelli » 22/07/2020, 18:18

0 db era la soglia di udibilità che avevo a 16 anni quando non bevevo, non fumavo e avevo 40 e più anni di meno! Adesso mi piacerebbe avere 80db di dinamica utile.

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 6270
Iscritto il: 24/11/2016, 12:13
Il mio Impianto: Opera/Unison - molto variabile
Località: Venezia
Contatta:

Re: ENOB

#17 Messaggio da MarioBon » 23/07/2020, 10:41

La dinamca la hai sempre, al massimo la banda passante sarà un po' ridotta ma quella viene compensata da cervello.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 6656
Iscritto il: 25/11/2016, 11:37
Località: Agrigento

Re: ENOB

#18 Messaggio da TomCapraro » 23/07/2020, 11:52

...qualcuno desidera raggiungere i 120dB di dinamica effettiva in ambiente domestico... :mrgreen:

Poi, se possibile, ci spieghino con quale disco l'otterrebbero.

Si vocifera anche sui "livelli minimi di un dac" per i quali bisognerebbe ricorrere ad espedienti come i **circuiti accordati**, come ha fatto il genio a suo tempo. (gia immagino le porcate :shock: ) e che sarebbe curioso poter vedere.

Qualsiasi DAC e ADC ha un proprio livello minimo di rumore, l'ADC, per poter misurare il DAC, ne dovrà avere di meno...altrimenti maschererebbe quello del DAC facendo uscire risultati fuorvianti.
Si parla, oggi, di circa 1microvolt, limite in cui spesso il migliore ADC cozza con il miglior DAC.
Questo per un puro esercizio di stile nel valutare un record elettrico, ma alquanto inutile.

p.s senza passare da una registrazione analogica è possibile "incidere" via software segnali elettronici con un gradino di 120dB. (basta il 24bit) ed è facile pure misurarli in ambiente (se l'impianto lo permette)...ma...a che servono ?
saluti, Tom

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite