Hifi

.. verso la filosofia
Regole del forum
Argomenti non strettamente tecnici
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 8074
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile: Amplificatore Audio Analog, Diffusori autocostruiti, lettore CD autocostruito.
Località: Venezia
Contatta:

Re: Hifi

#71 Messaggio da MarioBon »

promettendo uno sconto sull'IRPEF (o meglio un credito di imposta), distribuendo biglietti gratis, trasmettendo concerti in pima serata a reti unificate (se la gente non li guarda magari nascono più bambini), invitando qualche bravo muscista ai talk-show della domenica, pubblicizzando sui social, inserendo la storia della musica nelle scuole, istituendo un bonus ad hoc...

A proposito di bonus, dato che le vaccinazioni anti-covid, di questo passo, finiranno tra anni il governo sta pensando la "bonus zangola" così quando saremo alla fame potremo farci il burro in casa (ammesso si trovi il latte).

Immagine
Mihály Munkácsy, Donna che fa il burro, 1873
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

kalos
Messaggi: 82
Iscritto il: 06/10/2020, 6:45
Località: Venezia

Re: Hifi

#72 Messaggio da kalos »

Non penso che il decrescere dell'interesse per l'HIFI sia una questione di cultura, o almeno lo è in modo marginale.
Non dimentichiamo che, in quelli che vengono chiamati gli anni d'oro dell'HIFI, l'ascolto musicale era la forma di intrattenimento domestico più coinvolgente.
E contemporaneamente succedeva che:

La fruizione domestica dei film era difficoltosa e di scarsa qualità, specialmente se paragonata al cinema. L'home theatre non esiteva ancora.

Non esitevano le trasmissioni televisive on demand

Il computer non era ancora disponibile su larga scala ed il suo uso era appannaggio di pochi.
Internet non esisteva e non aveva contenuti di intrattenimento.

Il telefono era appeso a parete.

I videogiochi non erano più di tanto coinvolgenti.

I social network non esistevano.

Quindi l'interesse per l'intrattenimento domestico era fortemente indirizzato all'HIFI.
Chi allora era disposto a spendere parecchi soldi per "lo stereo" trova l'equivalente moderno in chi spende 1000€ per lo smartphone, per la TV 4k o il pc Apple.
Aggiungiamo che la tecnologia non era ancora in grado di rendere fruibile l'audio di qualità a basso costo.
Adesso un paio di auricolari collegati allo smartphone forniscono una qualità che 40 anni fa era raggiungibile solo spendendo un sacco di soldi.
Quindi il messaggio "più spendo e meglio ascolto" a suo tempo era sostanzialmente moooolto più vero di quanto lo sia oggi.
È difficile che un giovane trovi una ragione valida per spendere soldi nell'HIFI, quando ha già molti altri prodotti più accattivanti su cui spenderli, tanto più che la qualità audio, per quelle che sono le sue aspettative, tutto sommato è gia buona.
stefano

Avatar utente
leoncino
Messaggi: 50
Iscritto il: 05/12/2016, 16:18

Re: Hifi

#73 Messaggio da leoncino »

Il punto è proprio questo!
Ci hanno portato in giro per il mondo facendoci mangiare Gourmet, poi casualmente andiamo in un ottimo ristorante che ti fa mangiare con poco più di 50 Euro e li capisci che mangiare è altra cosa.
Io prima della pandemia andavo spesso a mangiare al ristorante, sempre preferito mangiare una bella grigliata che la mozzarella che sembra un pomodoro!
Nel mondo HiFi ormai si mangia solo Gourmet!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite