Differenze sui cavi e come si avvertono

Cavi di Alimentazione, Segnale e Potenza
Messaggio
Autore
Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7456
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Differenze sui cavi e come si avvertono

#11 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 07/06/2022, 18:48
Se un amplificazione con cavo cortissimo vede il minimo d'impedenza del diffusore a 3.2 ohm e se il cavo lungo avesse una resistenza di 80 milliohm, una volta inserito il cavo lungo l'ampificatore vede un carico di 3.280 ohm nello stesso punto di minima impedenza del diffusore ?
Sarebbe come cercare di aumentare la lunghezza del cavo per incrementare il fattore di smorzamento dell'amplificatore quando in realtà è al contrario. :D
L'aggiunta del cavo, ossia la relativa resistenza, (e che appunto varia con la lunghezza) non fa altro che aumentare la resistenza d'uscita dell'amplificatore, per cui: cavo cortissimo = massimo fattore di smorzamento...cavo molto lungo = fattore di smorzamento piu basso.
Se un amplificatore con resistenza d'uscita di 40 milliohm ha un fattore di smorzamento pari a 200, con l'aggiunta del cavo (secondo la tua ipotesi 80 milliohm) il fattore di smorzamento si dimezza e si porta a 100. (su carico di 8ohm del diffusore)
Per "riportare" il fattore di smorzamento a 200 si dovrebbe raddoppiare l'impedenza del diffusore, quindi passare da 8 ohm a 16 ohm.
saluti, Tom

Carlo
Messaggi: 234
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: Differenze sui cavi e come si avvertono

#12 Messaggio da Carlo »

TomCapraro ha scritto: 07/06/2022, 19:58
Carlo ha scritto: 07/06/2022, 18:48
Se un amplificazione con cavo cortissimo vede il minimo d'impedenza del diffusore a 3.2 ohm e se il cavo lungo avesse una resistenza di 80 milliohm, una volta inserito il cavo lungo l'ampificatore vede un carico di 3.280 ohm nello stesso punto di minima impedenza del diffusore ?
Sarebbe come cercare di aumentare la lunghezza del cavo per incrementare il fattore di smorzamento dell'amplificatore quando in realtà è al contrario. :D
L'aggiunta del cavo, ossia la relativa resistenza, (e che appunto varia con la lunghezza) non fa altro che aumentare la resistenza d'uscita dell'amplificatore, per cui: cavo cortissimo = massimo fattore di smorzamento...cavo molto lungo = fattore di smorzamento piu basso.
Se un amplificatore con resistenza d'uscita di 40 milliohm ha un fattore di smorzamento pari a 200, con l'aggiunta del cavo (secondo la tua ipotesi 80 milliohm) il fattore di smorzamento si dimezza e si porta a 100. (su carico di 8ohm del diffusore)
Per "riportare" il fattore di smorzamento a 200 si dovrebbe raddoppiare l'impedenza del diffusore, quindi passare da 8 ohm a 16 ohm.
Perfetto tutto il contrario di quanto pensavo :oops:
Detto questo caro Tom posso assicurarti anche senza misure che cambiando configurazione dei cavi ho notato delle differenze, e l'avrei sicuramente riconosciuto anche in cieco
Credi che sia autosuggestione o c'è qualcosa di spiegabile ?

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 8074
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile: Amplificatore Audio Analog, Diffusori autocostruiti, lettore CD autocostruito.
Località: Venezia
Contatta:

Re: Differenze sui cavi e come si avvertono

#13 Messaggio da MarioBon »

Le alterazioni introdotte da un cavo possono essere compre tra frazioni di dB a un paio di dB abbondanti. Tali alterazioni di solito sono concentrate nella banda medio bassa tra 100 e 300 Hz dove (di solito) cade il minimo di impedenza ma anche la massima energia del segnale. Se l'ambiente produce un boost dove la risposta complessiva ampli+cavo+altoparlante produce un minimo può succedere che la risposta ampli+cavo+altoparlante+ambiente sia ottimale. Evidentemente vale anche il contrario.

Purtroppo molti sistemi di altoparlanti hanno dei minimi anche inferiori a 2.5 Ohm (non faccio nomi ma capita sia con Sonus Faber che con B&W). Un amplificatore deve processare tutta la banda audio contemporaneamente e, se una certa banda di frequenze lo manda in crisi, ne risente la riproduzione di tutta la banda audio (tra l'altro questo è il motivo per cui la multi amplificazione funzione meglio). Quindi l'alterazione della risposta in frequenza del sistema ampli+cavo+altoparlante è solo un aspetto di quello che succede quando un altoparlante presenta minimi di impedenza troppo bassi per l'amplificatore.
Tutto ciò si sente molto bene.
Un amplificatore deve garantire la stessa tensione di uscita indipendentemente dal carico. Facciamo un esempio con un ampli da
100 Watt su 8 Ohm
140 Watt su 4 Ohm
200 Watt su 2 Ohm

Questo amplificatore garantisce la tensione di 20 Vrms su un carico variabile tre 2 e 8 (o più Ohm). Se il carico scende a 2 Ohm
questo ampli va considerato un 50 Watt su 8 Ohm. Se si chiede di più clippa. Quando clippa la distorsione diventa udibile specie attorno a 3000-5000 Hz e questo fa sembrare che il medio basso sia "più leggero" (oltre che sporco) e le alte taglienti.
Evidentemente la colpa non è dei cavi e neanche del fattore di smorzamento.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7456
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Differenze sui cavi e come si avvertono

#14 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 08/06/2022, 1:19
Detto questo caro Tom posso assicurarti anche senza misure che cambiando configurazione dei cavi ho notato delle differenze, e l'avrei sicuramente riconosciuto anche in cieco
Credi che sia autosuggestione o c'è qualcosa di spiegabile ?
Posso tentare una spiegazione se mi fornisci i dettagli relativi al cambio di configurazione.
saluti, Tom

Carlo
Messaggi: 234
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: Differenze sui cavi e come si avvertono

#15 Messaggio da Carlo »

TomCapraro ha scritto: 08/06/2022, 11:50
Carlo ha scritto: 08/06/2022, 1:19
Detto questo caro Tom posso assicurarti anche senza misure che cambiando configurazione dei cavi ho notato delle differenze, e l'avrei sicuramente riconosciuto anche in cieco
Credi che sia autosuggestione o c'è qualcosa di spiegabile ?
Posso tentare una spiegazione se mi fornisci i dettagli relativi al cambio di configurazione.
Impianto con 1.4 metri di cavo a canale, successivamente i cavi sono stati allungati fino a 5 metri a canale cosi da passare dentro una predisposizione per farli scomparire quasi del tutto
Non è stata cambiata la posizione dell'impoanto e dei diffusori delle distanze tra pareti e punto ascolto

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7456
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Differenze sui cavi e come si avvertono

#16 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 08/06/2022, 20:16 Impianto con 1.4 metri di cavo a canale, successivamente i cavi sono stati allungati fino a 5 metri a canale cosi da passare dentro una predisposizione per farli scomparire quasi del tutto
Non è stata cambiata la posizione dell'impoanto e dei diffusori delle distanze tra pareti e punto ascolto
Vediamo se esce qualcosa dal mio ragionamento.
Il tuo finale di potenza dovrebbe avere un impedenza d'uscita attorno i 150milliohm, che ne fa su 8 ohm un fattore di smorzamento non molto alto per essere uno stadio solido. (certamente...in fatto di erogazione si difende benissimo) quindi seguendo il termine teorico di Mario ""senza cavo"" il fattore di smorzamento si attesta a 53 circa.
Leggo sui dati del tuo diffusore PROAC un impedenza pari a 4ohm nominali per cui il fattore di smorzamento teorico si dimezza...26,5 circa.
Non ho un grafico di minima/massima impedenza del diffuore, ma poniamo che fossero 2,5ohm di minima e 25ohm di massima.
i Cavi (con R da 0,016 ohm/Mt) da 1,4 metri raggiungono una resistenza totale complessiva di 0,044ohm (andata + ritorno) che sommata alla resistenza d'uscita dell'ampli fa 194 milliohm.
Nella prima configurazione si ottengono circa 0,6dB di variazione.

Seconda configurazione.
Con i cavi da 5 Mt la resistenza d'uscita totale (ampli + cavo) raggiunge i 310 milliohm...a patto che vengano usati cavi solo piu lunghi dello stesso modello.
Qui si ottiene una variazione che supera 1,3dB.

Dunque, se "prima" avevi in mente un certo tipo di suono, e poi lo vai a cambiare con +/- 0,7dB di differenza...oltre al fatto che le lunghezze importanti acuiscono anche altri valori quali capacità/induttanza, va a finire che nel range di udibilità ci entri in pieno...in questo caso...
saluti, Tom

Carlo
Messaggi: 234
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: Differenze sui cavi e come si avvertono

#17 Messaggio da Carlo »

Ringrazio tutti non solo per le risposte ma principalmente per il fatto che in questo bel forum sto imparando tantissimo

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti