Timbro e risposta in frequenza

Dedicato a chi si avvicina all'alta fedetà
(per i cavi c'è una sezione dedicata)
Messaggio
Autore
Carlo
Messaggi: 246
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: Timbro e risposta in frequenza

#11 Messaggio da Carlo »

Tom te la sentiresti di partecipare ad una prova di gruppo per noi e per il forum ?
Tu ci fornisci il segnale adatto e le indicazioni di come svolgerlo, e noi andiamo a rilevare il materiale per la prova direttamente nel signore che a detta sua tra i due cavi di segnale sente questa differenza di timbro in modo evidente
Se risultasse oggettivamente un cambiamento del segnale potrebbe anche avere ragione

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 8105
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile: Amplificatore Audio Analog, Diffusori autocostruiti, lettore CD autocostruito.
Località: Venezia
Contatta:

Re: Timbro e risposta in frequenza

#12 Messaggio da MarioBon »

Caso mai si dovrebbero fare delle misure più che degli ascolti. Le differenza ci possono essere (oggettivamente) mentre l'effetto all'ascolto è soggettivo e più le differenze sono deboli, più l'effetto soggettivo è soggettivo. Capita che la differenza non c'è ma viene ugualmente percepita. Da una parte il cervello sente quello che vuole sentire (per questo ci sono le misure) e dall'altra la misura può non essere quella adatta al caso specifico.

L'altra difficoltà è la commutazione che, in generale, deve essere fatta in meno di 2 secondi. Meglio se fatta con un commutatore (con telecomando): la memoria uditiva è nell'ordine di un paio di secondi. Le differenze si sentono meglio con commutazioni molto rapide (tipo 2 secondi ascolto, commutazione, due secondi ascolto, ecc.). Per fortuna nel confronto tra cavi di segnale non è necessario equiparare i livelli.

Anche nel caso ci fosse un riscontro oggettivo, con una misura, la eventuale differenza può essere udibile per alcuni e non per altri (a parte casi eclatanti). Qui entriamo nel campo minato delle soglie di percezione (che sono soggettive e poco note).

Per ultimo ricordo che lo stesso cavo, quando collega apparecchi diversi, produce effetti diversi. Quindi stabilire che un cavo suona meglio con un certo impianto non è, in sè, garanzia che suoni meglio anche con un altro impianto.

La caratteristica più importante di un cavo è la schermatura che deve essere al 100%. Subito dopo viene la velocità di propagazione (qualità del dielettrico e cordatura). A seguire la lunghezza.
Se un cavo lungo un metro è buono, lo stesso cavo, lungo mezzo metro, è 2 volte buono e costa la metà quindi il rapporto qualità prezzo aumenta di 4 volte. Ne segue che il prezzo non è un buon criterio di giudizio per i cavi.
Connettori: meno pezzi ci sono e meglio è.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7471
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Timbro e risposta in frequenza

#13 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 27/07/2022, 23:07 Tom te la sentiresti di partecipare ad una prova di gruppo per noi e per il forum ?
Tu ci fornisci il segnale adatto e le indicazioni di come svolgerlo, e noi andiamo a rilevare il materiale per la prova direttamente nel signore che a detta sua tra i due cavi di segnale sente questa differenza di timbro in modo evidente
Se risultasse oggettivamente un cambiamento del segnale potrebbe anche avere ragione
Nessun problema a fornire il segnale adatto e come svolgere il test...anzi...se possedete un ADC serio (con elevato rapporto S/N, lineare e, soprattutto, stabile alla ripetizione delle acquisizioni) vi basta inviare le acquisizioni, le indagini poi ve le faccio io in modo minuzioso.
Dunque, per adesso mi serve conoscere il tipo di ADC con cui poter fare le acquisizioni --a valle dell'apparecchio a cui sono collegati i cavi segnale-- Es: se tra sorgente e DAC bisogna acquisire all'uscita dello stadio analogico del convertitore, oppure se tra sorgente e preamplificatore acquisire all'uscita analogica del PRE...insomma qualche info dettagliata su quello che dovremmo fare e cosa possedete.
saluti, Tom

Carlo
Messaggi: 246
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: Timbro e risposta in frequenza

#14 Messaggio da Carlo »

TomCapraro ha scritto: 28/07/2022, 13:29
Carlo ha scritto: 27/07/2022, 23:07 Tom te la sentiresti di partecipare ad una prova di gruppo per noi e per il forum ?
Tu ci fornisci il segnale adatto e le indicazioni di come svolgerlo, e noi andiamo a rilevare il materiale per la prova direttamente nel signore che a detta sua tra i due cavi di segnale sente questa differenza di timbro in modo evidente
Se risultasse oggettivamente un cambiamento del segnale potrebbe anche avere ragione
Nessun problema a fornire il segnale adatto e come svolgere il test...anzi...se possedete un ADC serio (con elevato rapporto S/N, lineare e, soprattutto, stabile alla ripetizione delle acquisizioni) vi basta inviare le acquisizioni, le indagini poi ve le faccio io in modo minuzioso.
Dunque, per adesso mi serve conoscere il tipo di ADC con cui poter fare le acquisizioni --a valle dell'apparecchio a cui sono collegati i cavi segnale-- Es: se tra sorgente e DAC bisogna acquisire all'uscita dello stadio analogico del convertitore, oppure se tra sorgente e preamplificatore acquisire all'uscita analogica del PRE...insomma qualche info dettagliata su quello che dovremmo fare e cosa possedete.
Innanzitutto un ringraziamento particolare per la tua partecipazione, andiamo subito a specificare cosa e quali componenti possiamo utilizzare
Come convertitori analogico-digitale possiamo impiegarne due un Apogee Symphony I/O Mk2 oppure un RME fireface, mentre il setup di elettroniche sarà composto da una sorgente cd e un preamplificatore ad essa collegata tramite il cavo segnale
I cavi sono un cavo di segnale da circa 1000 euro a confronto di un normale cavaccio reperito in un negozio di elettronica
Non nomino i marchi per evitare polemiche, se ritieni che possano esserci i requisiti per la prova ben altrimenti non c'è alcun problema a non realizzarla

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7471
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Timbro e risposta in frequenza

#15 Messaggio da TomCapraro »

Carlo ha scritto: 28/07/2022, 18:37 Innanzitutto un ringraziamento particolare per la tua partecipazione, andiamo subito a specificare cosa e quali componenti possiamo utilizzare
Come convertitori analogico-digitale possiamo impiegarne due un Apogee Symphony I/O Mk2 oppure un RME fireface, mentre il setup di elettroniche sarà composto da una sorgente cd e un preamplificatore ad essa collegata tramite il cavo segnale
I cavi sono un cavo di segnale da circa 1000 euro a confronto di un normale cavaccio reperito in un negozio di elettronica
Non nomino i marchi per evitare polemiche, se ritieni che possano esserci i requisiti per la prova ben altrimenti non c'è alcun problema a non realizzarla
Buonasera, come ADC dovreste usare l'apogee symphony...lo conosco molto bene e garantisce una ripetibilità di risultati eccezionale.

Metodo (peraltro semplice) inserite il cavo "A" e registrate il segnale che vi invierò (quanto prima) collegando l'apogee alle uscite analogiche del preamplificatore facendo attenzione a non fare saturare il segnale, quindi se il pre è attivo (come immagino) si dovrebbe regolare il volume accuratamente.
Nel momento in cui l'acquisizione raggiunge il corretto livello (fatelo arrivare tra -4dBFS e -2dBFS) registrate prima con il cavo "A" e successivamente, senza toccare il volume del preamplificatore, registrate con il cavo "B".

Preparerò il segnale e quando avrete finito mi manderai tutte le acquisizioni.
p.s generalmente, per una questione di attendibilità assoluta, sarebbe meglio registrare 3 acquisizioni con un cavo e altre 3 con l'altro cavo in modo che si possano incrociare i risultati e garantire la massima resa nel tempo da parte dell'ADC al ripetere lo stesso segnale. (almeno ai tempi era una bomba, non credo che possa fare cilecca)
Se un ADC producesse risultati "random" a fronte della stessa acquisizione con lo stesso cavo, il test risulterebbe falsato.
saluti, Tom

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 8105
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile: Amplificatore Audio Analog, Diffusori autocostruiti, lettore CD autocostruito.
Località: Venezia
Contatta:

Re: Timbro e risposta in frequenza

#16 Messaggio da MarioBon »

Carlo ha scritto: 28/07/2022, 18:37
TomCapraro ha scritto: 28/07/2022, 13:29
Carlo ha scritto: 27/07/2022, 23:07 Tom te la sentiresti di partecipare ad una prova di gruppo per noi e per il forum ?
Tu ci fornisci il segnale adatto e le indicazioni di come svolgerlo, e noi andiamo a rilevare il materiale per la prova direttamente nel signore che a detta sua tra i due cavi di segnale sente questa differenza di timbro in modo evidente
Se risultasse oggettivamente un cambiamento del segnale potrebbe anche avere ragione
Nessun problema a fornire il segnale adatto e come svolgere il test...anzi...se possedete un ADC serio (con elevato rapporto S/N, lineare e, soprattutto, stabile alla ripetizione delle acquisizioni) vi basta inviare le acquisizioni, le indagini poi ve le faccio io in modo minuzioso.
Dunque, per adesso mi serve conoscere il tipo di ADC con cui poter fare le acquisizioni --a valle dell'apparecchio a cui sono collegati i cavi segnale-- Es: se tra sorgente e DAC bisogna acquisire all'uscita dello stadio analogico del convertitore, oppure se tra sorgente e preamplificatore acquisire all'uscita analogica del PRE...insomma qualche info dettagliata su quello che dovremmo fare e cosa possedete.
Innanzitutto un ringraziamento particolare per la tua partecipazione, andiamo subito a specificare cosa e quali componenti possiamo utilizzare
Come convertitori analogico-digitale possiamo impiegarne due un Apogee Symphony I/O Mk2 oppure un RME fireface, mentre il setup di elettroniche sarà composto da una sorgente cd e un preamplificatore ad essa collegata tramite il cavo segnale
I cavi sono un cavo di segnale da circa 1000 euro a confronto di un normale cavaccio reperito in un negozio di elettronica
Non nomino i marchi per evitare polemiche, se ritieni che possano esserci i requisiti per la prova ben altrimenti non c'è alcun problema a non realizzarla
farei anche questa prova:
paragonare il cavo da 1000 euro (cavo A) con il cavo normale (cavo B) ma di lunghezza pari a 1/2 e 1/4 del cavo A.

In genere i cavi economici sono schermati con una calza singola con copertuta tra il 65 ed il 95%. Riducendo la lunghezza diminuisce la quantità di interferenza raccolte.
Riducendo la lunghezza diminuiscono anche la capacità e l'induttanza parassita nonché la componente resistiva (ed il rumore). In sostanza più si accorcia il cavo più questo tende al comportamento ideale.
Al contrario più lungo è i cavo tanto più peggiorano i parametri caratteristici e le prestazioni.
Quindi per migliorare il cavo da 1000 euro basta accorciarlo alla metà (così cosi vale 500 euro ma è migliore).
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Avatar utente
TomCapraro
Amministratore del forum
Messaggi: 7471
Iscritto il: 25/11/2016, 12:37
Località: Agrigento

Re: Timbro e risposta in frequenza

#17 Messaggio da TomCapraro »

Qui puoi scaricare il segnale da utilizzare per il test ---> https://filebin.net/2x7lqsm050at3w0l

Il formato è obbligatoriamente a 16bit/44.1khz poichè la sorgente CD non può riprodurre formati superiori.

Il segnale va ovviamente masterizzato su CD-R, che il lettore riprodurrà come un "normale CD".

Aquisitelo in questo modo: prima si attiva l'ADC (REC sul software di registrazione) e successivamente si attiva la riproduzione sul CD player...non fate il contrario altrimenti si perde una parte iniziale del segnale.

Utilizzate anche Audacity (la versione 2.4.2 va benissimo) instradando (a seconda del sistema operativo/driver) il segnale tramite ASIO o WASAPI.

Verificate l'ampiezza del segnale, ho fatto in modo che acquisendo allo stesso livello RMS il true peak non saturi.

Buon divertimento...!!!
saluti, Tom

Carlo
Messaggi: 246
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: Timbro e risposta in frequenza

#18 Messaggio da Carlo »

MarioBon ha scritto: 29/07/2022, 12:27
Carlo ha scritto: 28/07/2022, 18:37
TomCapraro ha scritto: 28/07/2022, 13:29
Carlo ha scritto: 27/07/2022, 23:07 Tom te la sentiresti di partecipare ad una prova di gruppo per noi e per il forum ?
Tu ci fornisci il segnale adatto e le indicazioni di come svolgerlo, e noi andiamo a rilevare il materiale per la prova direttamente nel signore che a detta sua tra i due cavi di segnale sente questa differenza di timbro in modo evidente
Se risultasse oggettivamente un cambiamento del segnale potrebbe anche avere ragione
Nessun problema a fornire il segnale adatto e come svolgere il test...anzi...se possedete un ADC serio (con elevato rapporto S/N, lineare e, soprattutto, stabile alla ripetizione delle acquisizioni) vi basta inviare le acquisizioni, le indagini poi ve le faccio io in modo minuzioso.
Dunque, per adesso mi serve conoscere il tipo di ADC con cui poter fare le acquisizioni --a valle dell'apparecchio a cui sono collegati i cavi segnale-- Es: se tra sorgente e DAC bisogna acquisire all'uscita dello stadio analogico del convertitore, oppure se tra sorgente e preamplificatore acquisire all'uscita analogica del PRE...insomma qualche info dettagliata su quello che dovremmo fare e cosa possedete.
Innanzitutto un ringraziamento particolare per la tua partecipazione, andiamo subito a specificare cosa e quali componenti possiamo utilizzare
Come convertitori analogico-digitale possiamo impiegarne due un Apogee Symphony I/O Mk2 oppure un RME fireface, mentre il setup di elettroniche sarà composto da una sorgente cd e un preamplificatore ad essa collegata tramite il cavo segnale
I cavi sono un cavo di segnale da circa 1000 euro a confronto di un normale cavaccio reperito in un negozio di elettronica
Non nomino i marchi per evitare polemiche, se ritieni che possano esserci i requisiti per la prova ben altrimenti non c'è alcun problema a non realizzarla
farei anche questa prova:
paragonare il cavo da 1000 euro (cavo A) con il cavo normale (cavo B) ma di lunghezza pari a 1/2 e 1/4 del cavo A.

In genere i cavi economici sono schermati con una calza singola con copertuta tra il 65 ed il 95%. Riducendo la lunghezza diminuisce la quantità di interferenza raccolte.
Riducendo la lunghezza diminuiscono anche la capacità e l'induttanza parassita nonché la componente resistiva (ed il rumore). In sostanza più si accorcia il cavo più questo tende al comportamento ideale.
Al contrario più lungo è i cavo tanto più peggiorano i parametri caratteristici e le prestazioni.
Quindi per migliorare il cavo da 1000 euro basta accorciarlo alla metà (così cosi vale 500 euro ma è migliore).
Non credo sarà possibile accorciare il cavo che utilizza ma possiamo includere nella prova anche un cavo da cinque metri

Carlo
Messaggi: 246
Iscritto il: 20/04/2019, 22:54
Il mio Impianto: sorgente PC
Dac project
Pre ARCAM FMJ C 49
Finale ARCAM FMJ P 49
Diffusori ProAc D48 response ribbon
cavi autocostruiti schermati

Re: Timbro e risposta in frequenza

#19 Messaggio da Carlo »

TomCapraro ha scritto: 29/07/2022, 21:54 Qui puoi scaricare il segnale da utilizzare per il test ---> https://filebin.net/2x7lqsm050at3w0l

Il formato è obbligatoriamente a 16bit/44.1khz poichè la sorgente CD non può riprodurre formati superiori.

Il segnale va ovviamente masterizzato su CD-R, che il lettore riprodurrà come un "normale CD".

Aquisitelo in questo modo: prima si attiva l'ADC (REC sul software di registrazione) e successivamente si attiva la riproduzione sul CD player...non fate il contrario altrimenti si perde una parte iniziale del segnale.

Utilizzate anche Audacity (la versione 2.4.2 va benissimo) instradando (a seconda del sistema operativo/driver) il segnale tramite ASIO o WASAPI.

Verificate l'ampiezza del segnale, ho fatto in modo che acquisendo allo stesso livello RMS il true peak non saturi.

Buon divertimento...!!!
Benissimo Tom, il prima possibile otterrai i file per la prova
Se dovessimo incappare in qualche inconveniente ti disturberemo ancora

Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 8105
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile: Amplificatore Audio Analog, Diffusori autocostruiti, lettore CD autocostruito.
Località: Venezia
Contatta:

Re: Timbro e risposta in frequenza

#20 Messaggio da MarioBon »

Carlo ha scritto: 30/07/2022, 14:25 ...
Non credo sarà possibile accorciare il cavo che utilizza ma possiamo includere nella prova anche un cavo da cinque metri
solo nel caso lo volesse oggettivamente migliorare. Il mio consiglio era di accorciare quello economico.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti