Fabrizio Calabrese e i problemi di Nessie

divagazioni e altre questioni non strettamente tecniche ma sempre riguardanti Fabrizio Calabrese
Regole del forum
Niente insulti e parolacce. A quelle ci pensa già il Sig. Fabrizio Calabrese.
Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 9234
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile: Amplificatore Audio Analog, Diffusori autocostruiti, lettore CD autocostruito.
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fabrizio Calabrese e i problemi di Nessie

#521 Messaggio da MarioBon »

Immagine
questa è la risposta di un dipolo a 698 Hz. Le sorgenti sono separate da d=0.5 metri. C'è un bel buco in asse, basta ascoltare fuori asse...
in questa simulazione la sorgenti sono puntiformi e non viene tenuta in conto la forma della schermo. Tuttavia fino a 1000 Hz si può ritenere credibile.

Nell'interferenza di due sorgenti uguali succede questo:
- se sono in fase l'SPL cresce di 6 dB
- se sono in controfase la pressione è nulla (SPL =- infinito)

Quindi i picchi sono in qualche modo limitati mentre i buchi possono essere molto profondi. E' una fortuna che il nostro sistema uditivo non sia molto sensibile ai buchi stretti (perché non generano code persistenti). In più se avvengono altre i 4000 Hz l'apparato uditivo è poco selettivo e risponde più all'energia che alla pressione.
Strumentalmente le misure (come ETC e waterfall non possono essere "buone" (anzi).

Nei pannelli elettrostatici la sorgete è estesa come tutto il pannello ed è molto direttiva. La gamma media non soffre di interferenze ed è esente da break up e mascheramento d riflessioni interne al mobile (che non c'è) e si sente. Resta il problema della riproduzione delle basse frequenze che si risolve con un sub a radiazione diretta.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)
EDO RC24
Messaggi: 379
Iscritto il: 01/12/2016, 16:09
Località: albano laziale

Re: Fabrizio Calabrese e i problemi di Nessie

#522 Messaggio da EDO RC24 »

intervengo in ritardo dopo aver letto tutte le pagine o quasi di questo 3d...alla fine la conclusione per chi legge come fosse un estraneo a i fatti è che non vince nessuno..neanche Mario e Tom che stimo molto.Io ho conosciuto il personaggio calabrese perchè l'ho anche frequentato addirittura prima che aprisse il suo forum e posso permettermi senza presunzione di conoscerne un pochino anche l'atteggiamento psicologico che comunque conferma le impressioni di più o meno tutti coloro con cui ci si sono scontrati e non nascondo il fatto che anch'io l'ho ritenuto una persona al limite del subdolo..però..
però in questo 3d è intervenuto un appassionato Tola che ha comprato un sistema del tizio e ha deciso di postare quì senza problemi.. io conoscendo il tizio sono sicuro che sarà stato contrario a un'azione del genere ..comunque l'utente Tola pur non essendo un tecnico ha risposto a tutte le domande mi sembra senza nessun atteggiamento di disprezzo esponendo nè più nè meno quello che è l'essenza di questo hobby ..le impressioni di ascolto.. di questo sistema..e a mè sembra che da questo punto in poi abbia scatenato una sorta di calabresite acuta ma al contrario in alcuni che sono intervenuti..
posso capire Mario e Tom perchè persone tecniche che sono state troppo spesso prese di petto anche derise direttamente dal soggetto in questione..ma gli altri nò...
gli altri o alcuni sono semplici appassionati che al giudizio del largabanda in maniera del tutto prevedibile hanno cominciato a sfoggiare tutta una serie di confronti sul piano tecnico con il classico finale del.."l'ho più lungo io" ..confermando in pieno l impressione dell'utente Tola di un ambiente leggermente paranoico in altre parole in questo 3d si è cascati tutti nella calabrese fobia e quindi perdendo alla grande se mai era questo il confronto.
In questo hobby fino a prova contraria è il gusto personale e il propio gradimento che determinano il risultato complessivo finale e Tola lo ha fatto capire in maniera esplicita.. ho trovato assai curiosa la frase ripetuta da alcuni forumer diretta a Tola
."la cosa più importante è che a tè piaccia"..una frase che in questi contesti nasconde un imbarazzo o meglio un fastidio....quel maledetto largabanda...
tola1
Messaggi: 47
Iscritto il: 22/08/2022, 17:37
Il mio Impianto: Nessie

Re: Fabrizio Calabrese e i problemi di Nessie

#523 Messaggio da tola1 »

EDO RC24 ha scritto: 03/05/2023, 19:43 intervengo in ritardo dopo aver letto tutte le pagine o quasi di questo 3d...alla fine la conclusione per chi legge come fosse un estraneo a i fatti è che non vince nessuno..neanche Mario e Tom che stimo molto.Io ho conosciuto il personaggio calabrese perchè l'ho anche frequentato addirittura prima che aprisse il suo forum e posso permettermi senza presunzione di conoscerne un pochino anche l'atteggiamento psicologico che comunque conferma le impressioni di più o meno tutti coloro con cui ci si sono scontrati e non nascondo il fatto che anch'io l'ho ritenuto una persona al limite del subdolo..però..
però in questo 3d è intervenuto un appassionato Tola che ha comprato un sistema del tizio e ha deciso di postare quì senza problemi.. io conoscendo il tizio sono sicuro che sarà stato contrario a un'azione del genere ..comunque l'utente Tola pur non essendo un tecnico ha risposto a tutte le domande mi sembra senza nessun atteggiamento di disprezzo esponendo nè più nè meno quello che è l'essenza di questo hobby ..le impressioni di ascolto.. di questo sistema..e a mè sembra che da questo punto in poi abbia scatenato una sorta di calabresite acuta ma al contrario in alcuni che sono intervenuti..
posso capire Mario e Tom perchè persone tecniche che sono state troppo spesso prese di petto anche derise direttamente dal soggetto in questione..ma gli altri nò...
gli altri o alcuni sono semplici appassionati che al giudizio del largabanda in maniera del tutto prevedibile hanno cominciato a sfoggiare tutta una serie di confronti sul piano tecnico con il classico finale del.."l'ho più lungo io" ..confermando in pieno l impressione dell'utente Tola di un ambiente leggermente paranoico in altre parole in questo 3d si è cascati tutti nella calabrese fobia e quindi perdendo alla grande se mai era questo il confronto.
In questo hobby fino a prova contraria è il gusto personale e il propio gradimento che determinano il risultato complessivo finale e Tola lo ha fatto capire in maniera esplicita.. ho trovato assai curiosa la frase ripetuta da alcuni forumer diretta a Tola
."la cosa più importante è che a tè piaccia"..una frase che in questi contesti nasconde un imbarazzo o meglio un fastidio....quel maledetto largabanda...
fra l'altro nessuno mi ha contattato per sentire. questo dice tutto! ;)
Avatar utente
MarioBon
Amministratore del forum
Messaggi: 9234
Iscritto il: 24/11/2016, 13:13
Il mio Impianto: molto variabile: Amplificatore Audio Analog, Diffusori autocostruiti, lettore CD autocostruito.
Località: Venezia
Contatta:

Re: Fabrizio Calabrese e i problemi di Nessie

#524 Messaggio da MarioBon »

EDO offre una chiave interpretativa che si può condividere in varia misura se non fosse per un dettaglio: non tiene conto del prezzo di vendita.
In ogni modo se il cliente è soddisfatto la scopo è raggiunto.
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)
Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite