Oggi è il 10/04/2020, 10:28

Regole del forum


Riportare i post scritti da Fabrizio Calabrese possibimete con lo screen shot del post stesso.



Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
 Fabrizio Calabrese ed il significato delle parole 
Autore Messaggio
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 5932
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Fabrizio Calabrese ed il significato delle parole
tratto d qui:
http://www.hifi-forumlibero.it/phpBB3/viewtopic.php?f=5&t=8899&sid=e619517190a315d94e18172a08bcb35b
Immagine
Di questa curva di impedenza interessa solo il commento che parla di "incredibile linearità".
A parte che il termine "linearità" si riferisce all'assenza di distorsione non lineare mentre per una curva si dovrebbe parlare di "piattezza" (ma questo è un errore comune) la curva non presenta nemmeno un tratto che si possa definire "piatto". Se quella è "incredibile linearità" per questa
Immagine
mancano aggettivi adeguati.

Questo è un ulteriore esempio dell'uso che il sig. Calabrese fa della lingua italiana.
Sostanzialmente custom.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


21/03/2020, 15:53
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 5932
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Fabrizio Calabrese ed il significato delle parole
Sempre dallo stesso 3D apprendiamo il segnificato di "praticamente identica...".
Immagine

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


21/03/2020, 16:06
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 5932
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Fabrizio Calabrese ed il significato delle parole
Bisogna tuttavia riconoscere al sig. Calabrese una certa coerenza.
Qui ci spiegava cosa sono tre curva "sostanzialmente parallele":

Immagine

Curve che si intersecano sono "sostanzialmente parallele".
da:http://www.hifi-forumlibero.it/phpBB3/viewtopic.php?f=5&t=8160&p=136324&hilit=sostanzialmente+parallele#p136324

Quando si leggono gli scritti del sig. Calabrese bisogna tenere presente che il significato che attribuisce alle parole non è quello comunemente in uso. Secondo logica la stessa cosa avviene anche quando il sig. Calabrese legge (magari inglese).

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


21/03/2020, 16:20
Profilo WWW
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 5932
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Fabrizio Calabrese ed il significato delle parole
Qualcuno dovrebbe spiegare al sig. Calabrese che leggo il suo forum solo quando mi viene segnalato.
Del resto è ormai provato che il sig, Calabrese non capisce egli stesso quello che scrive e ancor meno quello che legge (anche se lo ha scritto lui stesso) quindi rispondergli è tempo perso.
Non è tempo perso, invece, segnalare le "cose" che scrive.
Quello che il sig. Calabrese può e dovrebbe fare, e tornerebbe a suo vantaggio, è consultare un vocabolario. Così... tanto per controllare se usa e parole in modo conforme.

Comunque visto che ci siamo:
per quanto riguarda la curva di impedenza di "incredibile linearità" (a parte quanto già detto in merito all'uso del termine "linearità") il sig. Calabrese non ha scritto "questa curva, per essere l'impedenza di una tromba, è incredibilmente lineare" (nel qual caso il giudizio sarebbe stato soggettivo e n quanto tale accettabile) ma ha espresso un giudizio prescindendo dal dispositivo che è stato misurato. Se vuole essere compreso deve essere più preciso.
Non starò qui a spiegere che cosa rappresentano quei picchi (riflessioni gola-bocca) perchè non era il tema. Esiste un testo di elettroacustica in italiano (scritto da Barducci) che il sig. Calabrese sicuramente possiede (dice di averne 400...) dove la cosa è spiegata in dettaglio.
https://books.google.it/books/about/Elettroacustica.html?id=boeRAQAACAAJ&redir_esc=y
Se nel leggerlo tiene a portata di mano il vocabolario (italiano) ed ha la pazienza di fare l'analisi del periodo di ciò che legge (per riconoscere il soggetto, il verbo e l'oggetto) lo potrà capire.

Ancora una precisazione (visto che molti dei suoi libri sono in inglese e potrebbe non possedere il libro di Barducci):
"lineare" in inglesi si traduce "linear" da cui "linearity"
metre
"piatto" in inglese si traduce con "flat" da cui "flatness"

quindi in inglese "linear respose" e "flat response" indicano due cose diverse.
"linear respose" è risposta lineare, senza distorsione (con riferimento ai sistemi lineari)
"flat response" è risposta piatta.
"linear curve" in inglese non si usa, "flat curve" invece viene usato ed ha senso.

In italiano c'è chi confonde "piatto" con "lineare" ma un professionista questo errore non lo dovrebbe commettere.

P.S. se in elettroacustica si considerano solo le risposte acustiche allora i filtri del primo ordine sono talmente rari che non vale quasi la pena parlarne. Rilevo, per ultimo, che il sig. Calabrese ha confuso la funzione di trasfrimento di un filtro con la sua implementazione. Ma questo, per lui, è normale.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


26/03/2020, 15:55
Profilo WWW

Iscritto il: 04/08/2018, 13:14
Messaggi: 459
Rispondi citando
Messaggio Re: Fabrizio Calabrese ed il significato delle parole
Una funzione lineare mi pare sia di grado zero o uno ( costante o retta). Quindi per piatta si può intendere una funzione lineare di grado zero? Oppure parliamo di trasformazione lineare ?
Mario è sicuramente più bravo di me a spiegare.


26/03/2020, 19:42
Profilo
Amministratore del forum
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2016, 14:13
Messaggi: 5932
Località: Venezia
Rispondi citando
Messaggio Re: Fabrizio Calabrese ed il significato delle parole
Il significato del termine "lineare" dipende dal contesto.
Nel calcolo infinitesimele (o in matematica in generale) si intende per "lineare" una funzione polinomiale di grado zero o uno.
in pratica:
y=costante (grado zero) è lineare
y=mx+q (grado 1) è lineare ed esprime la proporzionalità diretta (una retta)
In sostanza il massimo esponente della x vale zero o uno. Si vesa anche sistemi di equalzioni lineari.

In algebra lineare e analisi funzionale di parla di "trasformazione lineare" ovvero una trasformazione tale per cui af(x)+bf(y)=f(ax+by) che esprime il principio di sovrapposizione (che si ritroba nella Teoria dei Sistemi).

Il comportamento di una persona può essere detto "lineare" (intendendo per esempio coerente o conseguente).

In Teoria dei Sistemi con "sistemi lineare" si intende un sistema fisicamente realizzabile (reale, causale e tempo invariante) per il quale vale il principio di sovrapposizione (vds analisi ai piccoli segnali).
Quando vale il principio di sovrapposizione il sistema non genera distorsione (che non a caso viene detta distorsione non lineare). Un sistema con risposta "piatta" può produrre disorsione ed essere non_lineare.

Dal momento che possiamo escludere che il sig. Calabrese si riferisca alla matematica ed al calcolo infinitesimale in particolare e dato che il termine "linearità" è stato usato per descrivere una curva di impedenza, dobbiamo fare riferimento al significato del termine nell'ambito della Teoria dei Sistemi e quindi distinguere il significato di "lineare" da "piatto" o "piatta" (con riferimnto a quantità come, per esempio, impedenza e risposta in frequenza). Fa eccezione la fase dove "fase lineare" si riferisce alla proporzionalità diretta tra angolo di fase e frequenza (fase proporzionale alla frequenza). Il sig. Calabrese si riferiva al modulo di una impedenza e lo sappiamo perchè ne ha mostrato il grafico (contrariamente sarebbe rimasto il dubbio dato che più di una volta ha confuso il modulo dello spettro con lo spettro).

Anche in elettroacustica (che è un caso particolare della Teoria dei Sistemi) una funzione di trasferimento (un sistema) è lineare se non produce distorsione mentre una risposta (o una impedenza) è "piatta" se non dipende dalla frequenza.

Si veda anche "sistemi LTI" (Lineari Tempo Invarianti) ampiamente trattati in letteratura, gli spazi vettoriali lineari e gli omomorfismi tra spazi vettoriali (trasformazioni che conservano le combinazioni lineari).

Come già ricordato si osservi, nella lingua inglese, la differenza tra "linear" e "flat" e l'uso che viene fatto nella letteratura tecnica inglese di questi due termini.

_________________
Mario Bon http://www.mariobon.com
"Con delizia banchettiamo con coloro che volevano assoggettarci" (Adams Family)


27/03/2020, 15:54
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 6 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi


LA VOSTRA VOCE SENZA INTERFERENZE
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb